Tempo di lettura: 4 minuti

Leggi e ascolta Masenka e l’orso

Ciao a tutti “Masenka e l’orso” è un’antica fiaba russa alla quale si sono ispirati gli sceneggiatori di Masha e Orso.

Tra i racconti della tradizione, questa favola per bambini gioca su due elementi comuni a molti miti e storie popolari: un animale grande, che può essere un pericolo per le persone, la paura dei bambini di stare fuori di casa e la paura dei genitori, di perdere i bambini.

Leggi con me

Masenka era una bambina di otto anni, molto intelligente.

Un giorno di festa, la bimba chiese ai genitori il permesso di andare nel bosco a raccogliere bacche. All’improvviso balzò fuori un orso, prese Masenka, la catturò e la portò a casa sua.
La bambina era molto spaventata, ma l’orso le disse:
“Non piangere, bambina. Non voglio mangiarti. Mi sento solo, così tu starai con me e mi farai compagnia”.
Masenka e l’orso, quindi, vissero insieme per un po’.

L’orso le fece un letto di muschio, le dava da mangiare bacche e miele e la trattava con benevolenza. Masenka, però, era triste e avrebbe voluto tornare a casa.
“Perché piangi, bambina?”, chiese l’orso.
Masenka era molto furba e non voleva dire all’orso la verità.

Rispose così:
“Piango per i miei genitori. Dal momento che non sono tornata a casa, penseranno di sicuro che tu mi hai mangiato”.
“Va bene”, replicò l’orso. “Andrò io dai tuoi genitori e dirò loro che stai bene e che continuerai a vivere con me”. “Cucina dei dolcetti da dare alla tua mamma, li porterò in una cesta”.

Masenka accettò ma disse anche:

“I dolci sono per la mamma. Non dovrai toccare nulla dalla cesta. Se disobbedirai, io ti vedrò”.
Masenka era una bambina molto furba.

Preparò una cesta molto grande, si infilò dentro e si coprì con uno strato di dolci.
L’orso non si accorse di nulla.

Prese la cesta e si incamminò nel bosco. In questo modo, Masenka e l’orso andarono insieme verso il villaggio: orso con la cesta in mano e la bambina, nascosta dentro.
L’orso, giunto a metà strada, borbottò a voce alta: “Come pesa questo canestro. Mi siederò un minuto e mangerò un dolce”.
Masenka, dentro la cesta, sentì tutto e sussurrò: “Ti vedo. Non mangiare i dolci della mia mamma”.
Orso non vide che la bambina era dentro la cesta, ma sentì la sua voce.
Pensò: “Che occhi ha quella bambina! Può ancora vedermi”.

Pensava che la bambina lo stesse guardando da lontano! Il grande animale rinunciò a mangiare i dolci.
Dopo un po’, l’orso provò di nuovo a dire: “Ora sono lontano. La bambina non mi vedrà se assaggio qualche dolce”.

Masenka sentì tutto e prima che l’orso potesse aprire la cesta, sussurrò: “Ti vedo, ti vedo! Non mangiare i dolci della mia mamma!”.

L’orso rinunciò a mangiare.

Masenka e l’orso arrivano così al villaggio, vicino a casa dei genitori della bambina.

Tutti i cani del villaggio avevano sentito odore d’orso e avevano iniziato ad abbaiare e a correre verso quella casa.
L’orso si spaventò, lasciò cadere la cesta e fuggì nel bosco.
Fu così che Masenka tornò a casa: saltò fuori dal canestro e abbracciò la sua mamma e il suo papà.
Quando l’orso tornò a casa sua, scoprì che la bambina non c’era!
Dopo una settimana, l’animale tornò al villaggio a trovare la bambina.

I genitori avevano paura che l’orso la rapisse di nuovo, ma l’animale disse:
“Sono venuto  a salutarti, perché sto partendo per un lungo viaggio.

Ti ringrazio per avermi fatto compagnia, quando eri a casa con me.

Ti perdono per avermi ingannato. Sei stata molto furba! Voglio lasciarti un regalo”, disse ancora e scappò via, appoggiando sul tavolo una borsa di cuoio.
Nella borsa, c’erano tante monete d’oro e d’argento. I genitori di Masenka costruirono una casa più grande e bella e non dimenticarono mai l’orso buono. I bambini russi sono sempre molto contenti quando si racconta loro la storia di Masenka e l’orso: perchè Masenka è una bambina astuta e simpatica e l’orso è un grande animale buono.

Ascoltiamo insieme

mamma legge la fiaba
Le favole della buonanotte
Masenka e l’orso
Loading
/

Conclusione

Questa favola mi suggerisce la frase: tutto è bene, quel che finisce bene.

Voi cosa ne pensate? Fatemi sapere! Scrivetemi.

Buonanotte


Destina il tuo 5x1000 alla nostra associazione
a te non costa nulla, per noi vale tanto!
Aiutaci ad aiutare piccoli malati oncologici
scrivi: 93118920615

Ultimi articoli

il pane di vita
17 Aprile 2024
Preghierina del 17 aprile 2024
mamma e bimba nel giardino
17 Aprile 2024
Edoardo ascolta i fiori
action, adult, athlete, disabili che giocano
17 Aprile 2024
Disabilità: via libera ultimo decreto attuativo
la misericordia di Dio
17 Aprile 2024
Ecco com’è davvero la misericordia…
Udienza Generale del 17 aprile 2024
17 Aprile 2024
Udienza generale del 17 aprile 2024

Eventi in programma

×