Tempo di lettura: 14 minuti

Ang buhay ay ang regalo. Pag-ibig ang regalo. Ang pagbibigay ay buhay at pag-ibig.

Isang kwentong may apat na kamay ng tatlong araw na puno ng pagmamahal.

Sa oras na umabot ka sa isang tiyak na edad, higit sa singkwenta, ang pagtulog ay nagiging mas maikli dahil ito ay may kasamang mga pag-iisip tungkol sa pamilya, trabaho, sirang pangarap at pangarap na mabubuo.

Ang aming pagtulog noong Huwebes, Pebrero 9, 2023 ay halos eksklusibong pinaghalo ng "mga pangarap na bubuuin"

alis na tayo

Alas 7 ng umaga nagsimula ang pangarap naming under construction.


Malamig na araw ngunit may napakalawak, mainit, makikinang na araw.

Tulad ng ating misyon na kasisimula pa lang.

Ang appointment ay sa 11.00 sa DH Oncohematology department ngBambino Gesù Pediatric Hospital sa Gianicolo headquarters.

Ad attenderci la rassicurante caposala Elsa Bianchini, e la nostra infaticabile guerriera Dott.sa Antonella Cacchione.

Il timore era di arrivare in ritardo al nostro appuntamento, ma ringraziando Iddio, tutto è filato liscio.

Bambino Gesù Children's Hospital

10.30 nasa harap na kami ng entrance ng hospital. Ako (Pina) at Francesca ay bumaba dala ang aming mga bag na puno ng mga regalo, at si Remigio ay nagpunta upang iparada ang camper sa piazzale Giuseppe Garibaldi.

Procedure na isang libong beses na naming ginawa kay Eugenio.

Anong sasabihin? Hindi napigilan ng puso ang mga pintig, ang mga kamay ay pinagpapawisan at ang isip ay umaambon; ibinalik sa akin ang lahat tatlong taon na ang nakakaraan. Hindi ako makatingin sa paligid, parang walang nagbago. Kami ay nasa lugar na iyon, ng pag-asa, ng pag-ibig, ng sakit, at natagpuan namin ito habang kami ay umalis dito: masyadong puno ng mga bata.

Ci avviamo all’ascensore, pochi secondi ed eccoci al terzo piano. Francesca simula indifferenza dietro la mascherina, ma i suoi occhi sono troppo attenti a guardarsi attorno per essere davvero indifferente.

Direkta kaming pumasok sa departamento, dumaan sa harap ng playroom sa sahig, na nakatutok ang aming mga mata at bingi ang aming mga tainga sa mikroponong iyon na umiikot sa mga pangalan at direksyon (at sa isip ko ay umalingawngaw ito "Ruberto sa k6″,"Roberto sa k13“); ci fermiamo avanti all’ufficio della caposala e attendiamo Elsa.

Samantala si Remigio…


Si, le emozioni sono tante. Non è semplice, per nulla facile! Però è il solo modo che abbiamo per tenere vivo il ricordo di Eugenio, per trarre ancora insegnamento dalla sua giovane vita terrena.

Arriva Elsa, ci salutiamo, ci abbracciamo, i nostri occhi si parlano da sopra le mascherine. Si dirige con passo svelto presso lo studio della Dottoressa e intanto Remigio arriva.

Maraming bata dito, sobrang dami. Sila ay tila lumilitaw mula sa lahat ng dako; prams, strollers, wheelchairs, maliliit na paa na naglalakad na ang isang kamay ay nakakabit sa IV trolley (hindi alam kung itinulak nila ito o sinusuportahan ang kanilang sarili) at ang isa ay nasa kamay ng kanilang ina o ama.

Cappellini buffi, cerchietti colorati, fasce ricche di fiocchetti, tutto per rendere ancora più belle quelle testoline calve e straordinariamente lucide e perfette.

Ang ilan ay naglalaro sa tablet, ang ilan sa mobile phone, ang ilan ay may mga laro at storybook; lahat ay nagsisikap na magpalipas ng oras, ang paghihintay, na para bang ito ay isang normal na araw sa anumang lugar. Para sa mga dahilan ng privacy, at bilang paggalang, hindi kami kumuha ng litrato ng departamento; bawat buhay ay nararapat na protektahan at ingatan mula sa bawat uri ng pag-uusisa. Lalo na sa mga sandaling ito at lugar ng pag-asa, ng pagdurusa, ng pag-ibig.

Ecco che arriva la nostra Dottoressa! Baci, abbracci, forti abbracci, occhi lucidi; non è facile nemmeno per lei vederci qui in reparto. La stanchezza di una notte non proprio tranquilla è visibile sul suo viso, il peso di tante terapie da visionare, tanti visini e tanti volti da rassicurare (e non sempre è veramente così).

Bandang 11am at nasa ward na siya simula 8pm kagabi, pagkatapos matapos ang 8am-2pm shift

Ang mga oras na ginugugol dito sa ward ay mas mataas din, kaysa sa mga ginugol sa pamilya.

Parliamo di tante cose, il tempo scorre troppo velocemente e lei deve ritornare alla sua missione (mentre parlavamo il suo cellulare è squillato non so quante volte, la collega ha chiesto non so quanti consigli).

Elsa intanto rassicura una mamma che le chiede ragguagli.

Apriamo i borsoni, tra lo stupore e la gioia di entrambe. Su un carrello dei medicinali poggiamo tutti i doni che abbiamo portato; tutto ciò che VOI avete donato con amore.

Dolci, libri di favole, pastelli, caramelle, pastelli, giochi da tavolo, ed il tanto desiderato spray rimuovi cerotti! Si, nei nostri contatti con la ludoteca e con la caposala ci fu chiesto di evitare giochi che i bambini, per ovvi problemi, non avrebbero potuto utilizzare (hanno depositi pieni di palloni da calcio, difficili da usare in ospedale) ma di dirottare le nostre risorse su un prodotto che avrebbe sicuramente portato gioia e sollievo ai piccoli pazienti.

Spray togli cerotti, articolo introvabile! Si, la ricerca di questo prodotto ci ha impegnato molto. Pare che l’articolo non fosse disponibile in nessuna farmacia, deposito di medicinali, e similari, del territorio nazionale. Abbiamo coinvolto tutti, dall’amico farmacista del nostro paese, ai grandi on-line. Tra l’altro è un prodotto non proprio economico, ma efficacissimo. E per i bambini sottoposti ad analisi, pic, pet, interventi chirurgici, riuscire a rimuovere i cerotti di protezione senza sentire dolore è già un grande sollievo.

Si Elsa, napakasaya, kinuha ang iba't ibang mga bote at, nasiyahan, tumungo sa medikal na tindahan, "Ipaparating ko sila sa lahat ng departamento, para magamot ang mga bata nang walang problema!“.

Si Antonella naman ay kumukuha ng libro na may mga detacher ng Peppa Pig mula sa trolley. “Dadalhin ko agad ito kay Giulia“. Lumabas siya sa corridor at tumawag "Giulia!“. Dumating ang isang batang babae, kasing tangkad ng isang sentimos ng keso, marahil ay dalawang taong gulang, ganap na kalbo at may mga galos sa kanyang ulo na alam na alam namin, habang ang kanyang maliit na kamay sa kanyang ina, kinuha niya ang album nang may takot, at sa kanyang mga mata. puno ng sakit at puno ng paghihirap ang mukha niya, bati niya sa amin.

Il volto di Giulia è quello dei duecento bambini che ogni giorno passano per questo reparto, e la sua gioia è quella che vorremmo far provare ad ognuno di loro.

Nasabi ko na at uulitin ko, bawat isa sa atin ay dapat maglibot sa isang ospital ng mga bata, kahit isang beses sa isang taon. Ito ay upang maligo ng kababaang-loob at magpasalamat sa Diyos sa dakilang regalo ng kalusugan at buhay. Ang lahat ng iba pa ay higit pa.

Un ultimo scambio di battute, la promessa di continuare periodicamente la nostra raccolta, occhi lucidi e tanto tanto amore scambiato, ancora abbracci e baci con lo sguardo a tutti i super-eroi che ci sono vicino, che passano e attendono, e lasciamo il reparto.

Il cuore è talmente pieno di amore, la mente è completamente piena delle parole, degli sguardi, che abbiamo ricevuto in dono, che usciamo dall’ospedale senza rendercene conto.

Un saluto alla nostra Madonnina e alla volontaria del Negozietto, uno sguardo alla ludoteca, la visita e una preghiera nella nostra amata Cappella, e andiamo via.

cappella Salviati a OPBG
Salviati chapel sa OPBG

E’ mezzogiorno! Il cannone del Gianicolo spara il suo colpo e dal piazzale si odono tutte le campane di Roma. Che musica celestiale!

Rientrati nel camper decidiamo di spostarci a Via Nuova Fornaci; la zona è più tranquilla, anche se a ridosso di San Pietro, e con un po’ di fortuna possiamo rimanere lì per i prossimi giorni.

Kami ay nanananghalian na may dalang mga probisyon mula sa bahay (sa kasiyahan ni Francesca, ang mga kilalang cutlet ni lola Tetta at patatas na pusa) at nagpahinga kami habang naghihintay ng appointment kay Alessandro Gisotti sa Palazzo Pio.

il dono
Ang regalo 92

Sa 4.30pm kasama namin si Alessandro; impormasyon sa mga aktibidad, pagpapalitan ng yakap, paglalakad para sa kape, maraming ngiti at maraming pagmamahal. We could spend hours with him, we would never have a problem with topics to talk about! Siya ay tunay na isa sa mga taong may pinakamagandang kaluluwa na nakilala ko, na mayroon kaming karangalan at kasiyahang magkaroon bilang isang kaibigan!

Giuseppina, Francesca, Alessandro Gisotti e Remigio a Vatican News
Giuseppina, Francesca, Alessandro Gisotti at Remigio sa punong-tanggapan ng Balita sa Vatican sa Palazzo Pio

Ma si sa, il tempo è tiranno, e gli impegni sono sempre tanti, soprattutto per chi ha la responsabilità dei media vaticani.

Gaano karaming kaguluhan at kung gaano karaming mga emosyon sa unang araw ng Romano na ito. Ang ating mga kaluluwa ay kailangang makahanap ng kapayapaan, katahimikan at anong lugar na mas mahusay kaysa dito ang makapagbibigay ng katahimikan?

Ninamnam namin ang bawat minuto ng gabing ito, kailangan namin ito.

Abbiamo girovagato in lungo e in largo tutta la piazza, c’era ancora tanta gente in fila per entrare all’interno della Basilica e l’orario di chiusura era vicino. Ma tanto, ci eravamo ripromessi, la visita domani.

Gutom na si Francesca! Ang kanyang 11 taong pag-angkin! At ang McDonald's di Borgo Pio è troppo invitante per passare oltre.

Remigio e Francesca giocano al McDonald's
Naglalaro sina Remigio at Francesca sa McDonald's

Panino con hamburger, patatine, bibita e qualche gioco al tavolo interattivo ci rimettono in sesto, anzi ci fanno sentire in pieno la stanchezza di questo giorno, così decidiamo di ritornare al nostro amato camper dove la dolcissima Lussy ci sta aspettando.

Hindi maaaring palampasin ang isang magandang gabi sa St. Peter's Square!

Naglalakbay kami sa isang kilometro at kalahati na naghihiwalay sa Piazza San Pietro mula sa Fornaci public car park kung saan nakaparada ang aming minamahal na camper na si Pio.

Si Lussy ay naghihintay sa amin, mapagmahal at matamis gaya ng dati.

Francesca, Remigio e Lussy
Ang regalo 93

E’ in corso il festival di Sanremo e iniziamo a seguire qualche canzone, ma il sonno incombe…

Nag-regenerate si Francesca pagkatapos kumain sa Mc! Talagang wala siyang intensyon na matulog at muling itinapon ang kanyang ideya ng isang "gabi sa Roma" sa spotlight.

Romanong gabi

Mula sa iba't ibang mga patalastas sa TV, nalaman namin na ang programa VivaRai2, hino-host ni Fiorello, sa linggo ng Sanremo, sarebbe andato in onda la sera (notte) a fine festival.

Inutile dire che Francesca era intenzionata ad andare a Via Asiago, a seguire in diretta l’ultima puntata serale del programma. A nulla sono valsi i nostri pigiami, e la nostra stanchezza.

A mezzanotte e mezza la sveglia suona! Di fronte al nostro no, Francesca scoppia a piangere e a quel punto cosa fa Remigio? Si alza dal letto, si cambia, mi incita a fare altrettanto e chiama il taxi per andare alla storica sede Rai.

Isipin ang kaligayahan ni Francesca!... at ang lamig din ng gabi!

Arriviamo a Via Asiago, sembra giorno tanta è la gente in attesa di vedere dal vivo lo spettacolo. Nessuno accusa sonno o freddo… una bella e sana euforia nell’aria ci rende allegri e spensierati come la nostra Francesca.

Ang thermometer ay bumabasa ng 1 degree celsius.

Ad uno ad uno escono ballerini, conduttrici, ospiti, attori, è un tripudio di musiche e colori! Che dire, lo spettacolo è meraviglioso e Fiorello un mattatore fantastico!

Malamig, ngunit puno ng lakas at pagmamahal. Ang ngiti ni Francesca ang nagpapainit sa amin.

Il dono 36
Ang regalo 94


Nagpapatuloy kami sa sirko na ito hanggang 3.15 ng umaga, pagkatapos ay tahimik ang lahat at naghahari ang lamig. Ang taxi home ay isang oasis ng init at sa wakas sa 4.00 bumalik kami sa Pio camper kung saan tinatanggap kami ng init ng kalan. Umalis na, matulog na ang lahat sa wakas.

Sabado sa Vatican

Il risveglio di sabato è con calma, abbiamo avuto modo di riposare bene.

Roma ci accoglie in tutta la sua bellezza con un’aria frizzantissima ed un sole stupendo.

La nostra giornata è tutta da dedicare alla Basilica di San Pietro per visitarla con calma e per assistere alla Santa Messa.

Ang lahat ay naunahan ng isa pang kahanga-hangang pagpupulong; sa 11 nagkita kami Benedetta Capelli at kasama ang maliit na si Alessandro, ang kanyang anak.

Kahit na kay Benedetta ay walang kakulangan ng mga argumento! Mula sa mga pakikipagsapalaran sa tahanan, mga aktibidad sa paaralan at palakasan nina Alessandro at Francesca, ang nakaraan na nararapat na ibahagi, ang mga bagong proyekto ng Trabaho, tante cose da raccontare che non basterebbe una giornata intera. Ma il pomeriggio incalza, Alessandro scalpita perché ha una festa di compleanno e anche noi abbiamo la Basilica che ci aspetta.

Hindi madali ang pagpasok, mahaba ang pila bagama't umaagos at, malugod na tinanggap ng mga Swiss Guard, sa wakas ay pumasok na kami!

Che incanto! Gli occhi spaziano e non sanno dove posarsi; un senso di pace ci pervade. Siamo insieme a centinaia di altri pellegrini, visitatori, ma ovunque c’è rispetto per il luogo sacro in cui ci troviamo. Ci soffermiamo ad ammirare la Pietà di Michelangelo, la tomba di San Giovanni Paolo II, entriamo in raccoglimento all’interno della Cappella del Santissimo. Scendiamo a visitare le tombe dei Papi, ci emozioniamo fortemente di fronte alla tomba del Papa Emerito Benedetto XVI. E poi ancora, la statua di San Pietro, la Cattedra di Pietro, l’altare centrale, il Museo del tesoro di San Pietro…

Il tempo scorre, ma per noi è come essere appena entrati. Ci rendiamo conto di non aver pranzato, che è pomeriggio inoltrato. Alle 17.00 c’è la messa vespertina all’altare della Cattedra e decidiamo di partecipare anche al Rosario che la precede.

Inutile dire che la stanchezza è tanta; in questi giorni romani abbiamo percorso tanta strada, migliaia di passi, ma il senso di pace che si vive all’interno della Basilica ci riconcilia con il mondo intero. Sono sincera, la mia partecipazione alla messa è stata così sentita che avrei potuto tranquillamente rimanere lì, seduta su quei banchi di legno, fino al giorno dopo. L’omelia è breve ma intensa, i canti della corale maschile, le persone in raccoglimento, insomma un piccolo assaggio di serenità.

Lasciamo definitivamente la Basilica che sono circa le 18.30. Il freddo esterno è pungente, un rapido giro per Via Conciliazione e decidiamo di rientrare al camper per la cena e il meritato riposo fisico.

Una bellissima chiacchierata telefonica con la nostra cara Enrichetta Offreda ci permette di condividere subito tutte le emozioni di questi giorni, con la promessa di ritornare presto e dedicare a lei e alla sua deliziosa famiglia una intera giornata.

Un bel piatto di pastasciutta ci riconcilia con la terra, i pigiamoni caldi e le canzoni di Sanremo fanno il resto. Alle 22.30 siamo belli che addormentati tutti e quattro.

ay Linggo

Svegliarsi con il suono delle campane è bello; col campanone di San Pietro è meraviglioso. L’aria è gelida fuori, Remigio e Lussy rientrano ghiacciati dalla passeggiata mattutina.

Si Francesca ay mahimbing na natutulog, ang init ng kalan ay nagpapainit sa kanyang higaan kaya't siya ay makatulog nang walang saplot. Ang bango ng kape ay gumising din sa kanya at naghanda na kami para sa almusal.

Kasama sa programa ngayong araw ang pakikilahok saAngelus di Papa Francesco, a mezzogiorno, e poi rientro a casa così che non si faccia troppo tardi per permettere a Francesca di prepararsi per la scuola per lunedì.

Sistemiamo per bene il camper, mettiamo a posto stoviglie e vestiti così che il viaggio di ritorno si svolga poi senza danni, e siamo pronti per “scendere” in Piazza San Pietro.

Certi di essere in anticipo, ci avviamo con tutta calma.

Pagdating namin sa labas ng Colonnade napansin namin ang maraming pwersa ng pulisya, talagang marami! At napakaraming tao sa linya, napakarami!

Ci avviciniamo ad un Carabiniere, per capire se ci fosse qualche evento particolare in Piazza, che ci era sfuggito, o cosa… Lui, sorridendo, ci dice che tutta quella gente è in attesa di entrare in Piazza San Pietro per l’Angelus! E che l’unico modo per accedere è quello!

Tuwing Linggo maaari ka lamang pumasok sa pamamagitan ng mahigpit na pagmamasid sa mga linyang dumaraan sa Via della Conciliazione, at sa mga daanan ng Colonnade. Lahat ng tao para sa mga ritwal na pagsusuri!

Insomma, da che eravamo in anticipo, ci tocca camminare molto velocemente per riuscire a superare i controlli e ad accedere alla piazza prima dell’uscita alla finestra di Papa Francesco.

Ce la facciamo, siamo appena entrati, quando un boato di gioia si alza e una piccola figura vestita di bianco si affaccia alla finestra aperta. Anche se siamo molto distanti (e noi lo abbiamo visto da molto vicino), è sempre una grandissima emozione! Le sue parole sono balsamo per i nostri animi, le esortazioni alla pace, alla preghiera per la “martoriata Ucraina”, per le vittime del terremoto in Turchia e in Siria… un pensiero per ogni situazione difficile che questo mondo sta vivendo.

Non può che concludersi così il nostro weekend. Con il grande dono delle Sante Parole di Papa Francesco.

Binibigkas namin ang pangwakas na panalangin kasama niya, tinatanggap namin ang kanyang pagpapala at binabati namin siya nang may sigasig kasama ang libu-libong tao na kasama namin.

Aalis kami: ang aming apat na puso ay nananatili sa St. Peter's Square, sa pagitan ng makapangyarihan at mapagmahal na mga bisig ng colonnade, na tulad ng Panginoon, ay yumakap sa lahat magpakailanman.


Tulungan mo kaming tulungan!

Il dono 80
Sa inyong munting donasyon ay nagdudulot kami ng ngiti sa mga batang pasyente ng kanser

Pinakabagong mga artikulo

bimbo arrabbiato
15 Aprile 2024
Diventare pronto e lento
Gesù sul mare di Tiberiade
15 Aprile 2024
La Parola del 15 aprile 2024
credere in Dio
Abril 14, 2024
Preghierina del 14 aprile 2024
Dante and Beatrice Henry Holiday
Abril 14, 2024
Napakabait at napakatapat daw
Gesù e discepoli
Abril 14, 2024
La Parola del 14 aprile 2024

Mga paparating na kaganapan

×