Tempo di lettura: 14 minuti

Život je dar. Láska je dar. Dávať je život a láska.

Štvorručný príbeh troch dní plných lásky.

Keď dosiahnete určitý vek, po päťdesiatke, spánok sa skráti, pretože sa prelína s myšlienkami o rodine, práci, rozbitých snoch a snoch, ktoré treba vybudovať.

Náš spánok vo štvrtok 9. februára 2023 bol pretkaný takmer výlučne „snami o budovaní“

Ideme preč

O 7:00 sa začal náš sen vo výstavbe.


Chladný deň, ale s obrovským, teplým, žiarivým slnkom.

Ako naša misia, ktorá sa práve začala.

Termín je o 11.00 na Onkohematologickom oddelení DHDetská nemocnica Bambino Gesù v centrále Gianicolo.

Ad attenderci la rassicurante caposala Elsa Bianchini, e la nostra infaticabile guerriera Dott.sa Antonella Cacchione.

Il timore era di arrivare in ritardo al nostro appuntamento, ma ringraziando Iddio, tutto è filato liscio.

Detská nemocnica Bambino Gesu

O 10.30 sme boli pred vchodom do nemocnice. Ja (Pina) a Francesca sme išli dole s taškami plnými darčekov a Remigio išiel zaparkovať karavan na Piazzale Giuseppe Garibaldi.

Postup, ktorý sme s Eugeniom robili tisíckrát.

Čo na to povedať? Srdce nevydržalo biť, ruky sa potili a myseľ bola zahmlená; všetko ma vrátilo do doby spred troch rokov. Nemohla som sa rozhliadnuť, zdalo sa mi, že sa nič nezmenilo. Boli sme na tom mieste, nádeje, lásky, bolesti a našli sme ho tak, ako sme ho nechali: príliš plné detí.

Ci avviamo all’ascensore, pochi secondi ed eccoci al terzo piano. Francesca simula indifferenza dietro la mascherina, ma i suoi occhi sono troppo attenti a guardarsi attorno per essere davvero indifferente.

Vchádzame priamo do oddelenia, prechádzame popred herňu na poschodí, s pohľadom upretým a ušami hluchými k mikrofónu, ktorý odvíjal mená a smery (a v mojej mysli sa ozývalo „Ruberto v k6″,“Roberto v k13“); ci fermiamo avanti all’ufficio della caposala e attendiamo Elsa.

Medzitým Remigio…


Si, le emozioni sono tante. Non è semplice, per nulla facile! Però è il solo modo che abbiamo per tenere vivo il ricordo di Eugenio, per trarre ancora insegnamento dalla sua giovane vita terrena.

Arriva Elsa, ci salutiamo, ci abbracciamo, i nostri occhi si parlano da sopra le mascherine. Si dirige con passo svelto presso lo studio della Dottoressa e intanto Remigio arriva.

Je tu veľa detí, príliš veľa. Zdá sa, že sa vynárajú odkiaľkoľvek; kočíky, kočíky, invalidné vozíky, nožičky, ktoré chodia s jednou rukou pripevnenou k infúznemu vozíku (nevie sa, či ho tlačia alebo sa podopierajú) a druhou na ruke mamy alebo otca.

Cappellini buffi, cerchietti colorati, fasce ricche di fiocchetti, tutto per rendere ancora più belle quelle testoline calve e straordinariamente lucide e perfette.

Niekto sa hrá s tabletom, niekto s mobilným telefónom, niekto s hrami a rozprávkami; každý sa snaží stráviť čas, čakanie, ako keby to bol bežný deň na akomkoľvek mieste. Z dôvodu ochrany osobných údajov a rešpektu sme oddelenie nefotili; každý život si zaslúži byť chránený a chránený pred každou formou zvedavosti. Najmä v týchto chvíľach a miestach nádeje, utrpenia, lásky.

Ecco che arriva la nostra Dottoressa! Baci, abbracci, forti abbracci, occhi lucidi; non è facile nemmeno per lei vederci qui in reparto. La stanchezza di una notte non proprio tranquilla è visibile sul suo viso, il peso di tante terapie da visionare, tanti visini e tanti volti da rassicurare (e non sempre è veramente così).

Je okolo 11:00 a včera večer bola na oddelení od 20:00, po skončení smeny od 8:00 do 14:00

Hodiny strávené tu na oddelení sú oveľa lepšie ako hodiny strávené s rodinou.

Parliamo di tante cose, il tempo scorre troppo velocemente e lei deve ritornare alla sua missione (mentre parlavamo il suo cellulare è squillato non so quante volte, la collega ha chiesto non so quanti consigli).

Elsa intanto rassicura una mamma che le chiede ragguagli.

Apriamo i borsoni, tra lo stupore e la gioia di entrambe. Su un carrello dei medicinali poggiamo tutti i doni che abbiamo portato; tutto ciò che VOI avete donato con amore.

Dolci, libri di favole, pastelli, caramelle, pastelli, giochi da tavolo, ed il tanto desiderato spray rimuovi cerotti! Si, nei nostri contatti con la ludoteca e con la caposala ci fu chiesto di evitare giochi che i bambini, per ovvi problemi, non avrebbero potuto utilizzare (hanno depositi pieni di palloni da calcio, difficili da usare in ospedale) ma di dirottare le nostre risorse su un prodotto che avrebbe sicuramente portato gioia e sollievo ai piccoli pazienti.

Spray togli cerotti, articolo introvabile! Si, la ricerca di questo prodotto ci ha impegnato molto. Pare che l’articolo non fosse disponibile in nessuna farmacia, deposito di medicinali, e similari, del territorio nazionale. Abbiamo coinvolto tutti, dall’amico farmacista del nostro paese, ai grandi on-line. Tra l’altro è un prodotto non proprio economico, ma efficacissimo. E per i bambini sottoposti ad analisi, pic, pet, interventi chirurgici, riuscire a rimuovere i cerotti di protezione senza sentire dolore è già un grande sollievo.

Elsa, veľmi šťastná, berie rôzne fľaštičky a spokojná zamieri do lekárne,“Nechám ich doraziť na všetky oddelenia, takže deti sa dajú bez problémov liečiť!“.

Na druhej strane Antonella berie z vozíka knihu s oddeľovačmi prasiatka Peppa. “Hneď to prinesiem Giulii“. Vyjde na chodbu a zavolá:Giulia!“. Prichádza dievčatko, vysoké ako groš syra, možno dvojročné, úplne holohlavé a s jazvami na hlave, ktoré dobre poznáme, s malou rúčkou v maminej, nesmelo berie album a očami plný bolesti a jej tvár plná utrpenia, zdraví nás.

Il volto di Giulia è quello dei duecento bambini che ogni giorno passano per questo reparto, e la sua gioia è quella che vorremmo far provare ad ognuno di loro.

Povedal som to a zopakujem to, každý z nás by mal aspoň raz za rok absolvovať prehliadku detskej nemocnice. Toto je dať si sprchu pokory a poďakovať Bohu za veľký dar zdravia a života. Všetko ostatné je viac.

Un ultimo scambio di battute, la promessa di continuare periodicamente la nostra raccolta, occhi lucidi e tanto tanto amore scambiato, ancora abbracci e baci con lo sguardo a tutti i super-eroi che ci sono vicino, che passano e attendono, e lasciamo il reparto.

Il cuore è talmente pieno di amore, la mente è completamente piena delle parole, degli sguardi, che abbiamo ricevuto in dono, che usciamo dall’ospedale senza rendercene conto.

Un saluto alla nostra Madonnina e alla volontaria del Negozietto, uno sguardo alla ludoteca, la visita e una preghiera nella nostra amata Cappella, e andiamo via.

cappella Salviati a OPBG
Kaplnka Salviati na OPBG

E’ mezzogiorno! Il cannone del Gianicolo spara il suo colpo e dal piazzale si odono tutte le campane di Roma. Che musica celestiale!

Rientrati nel camper decidiamo di spostarci a Via Nuova Fornaci; la zona è più tranquilla, anche se a ridosso di San Pietro, e con un po’ di fortuna possiamo rimanere lì per i prossimi giorni.

Obedujeme s proviantom prineseným z domu (na potešenie Francescy neslávne známe rezne starej mamy Tetta a zemiaková mačka) a odpočívame pri čakaní na stretnutie s Alessandro Gisotti do Palazzo Pio.

il dono
Darček 92

O 16:30 sme s Alessandrom; informácie o aktivitách, výmena objatí, prechádzka na kávu, veľa úsmevov a veľa náklonnosti. Mohli by sme s ním stráviť hodiny, nikdy by sme nemali problém s témami na rozhovor! Je to skutočne jeden z ľudí s najkrajšou dušou, akých poznám a ktorých máme tú česť a potešenie mať za priateľa!

Giuseppina, Francesca, Alessandro Gisotti e Remigio a Vatican News
Giuseppina, Francesca, Alessandro Gisotti a Remigio v sídle spoločnosti Vatikánske správy v Palazzo Pio

Ma si sa, il tempo è tiranno, e gli impegni sono sempre tanti, soprattutto per chi ha la responsabilità dei media vaticani.

Koľko vzrušenia a koľko emócií v tento prvý rímsky deň. Naša duša potrebuje nájsť mier, mier a aké miesto lepšie ako toto môže poskytnúť pokoj?

Vychutnali sme si každú minútu tohto večera, potrebovali sme to.

Abbiamo girovagato in lungo e in largo tutta la piazza, c’era ancora tanta gente in fila per entrare all’interno della Basilica e l’orario di chiusura era vicino. Ma tanto, ci eravamo ripromessi, la visita domani.

Francesca je hladná! Jeho 11-ročný nárok! A McDonald's di Borgo Pio è troppo invitante per passare oltre.

Remigio e Francesca giocano al McDonald's
Remigio a Francesca hrajú v McDonald's

Panino con hamburger, patatine, bibita e qualche gioco al tavolo interattivo ci rimettono in sesto, anzi ci fanno sentire in pieno la stanchezza di questo giorno, così decidiamo di ritornare al nostro amato camper dove la dolcissima Lussy ci sta aspettando.

Dobrú noc na Námestí svätého Petra nemôže chýbať!

Prejdeme kilometer a pol, ktorý oddeľuje námestie Piazza San Pietro od verejného parkoviska Fornaci, kde parkuje náš milovaný karavan Pio.

Lussy na nás čaká, láskavá a milá ako vždy.

Francesca, Remigio e Lussy
Darček 93

E’ in corso il festival di Sanremo e iniziamo a seguire qualche canzone, ma il sonno incombe…

Francesca sa po večeri v Mc zregenerovala! Naozaj nemá v úmysle spať a opäť vrhá do centra pozornosti svoju predstavu „noci v Ríme“.

Rímska noc

Z rôznych reklám v televízii sme sa dozvedeli, že program VivaRai2, moderovaná Fiorello, v týždni od Sanremo, sarebbe andato in onda la sera (notte) a fine festival.

Inutile dire che Francesca era intenzionata ad andare a Via Asiago, a seguire in diretta l’ultima puntata serale del programma. A nulla sono valsi i nostri pigiami, e la nostra stanchezza.

A mezzanotte e mezza la sveglia suona! Di fronte al nostro no, Francesca scoppia a piangere e a quel punto cosa fa Remigio? Si alza dal letto, si cambia, mi incita a fare altrettanto e chiama il taxi per andare alla storica sede Rai.

Predstavte si Francescino šťastie!... a tiež chlad noci!

Arriviamo a Via Asiago, sembra giorno tanta è la gente in attesa di vedere dal vivo lo spettacolo. Nessuno accusa sonno o freddo… una bella e sana euforia nell’aria ci rende allegri e spensierati come la nostra Francesca.

Teplomer ukazuje 1 stupeň Celzia.

Ad uno ad uno escono ballerini, conduttrici, ospiti, attori, è un tripudio di musiche e colori! Che dire, lo spettacolo è meraviglioso e Fiorello un mattatore fantastico!

Chladné, ale plné energie a lásky. Francescin úsmev nás zahrieva.

Il dono 36
Darček 94


V tomto cirkuse pokračujeme do 3.15 rána, potom všetko stíchne a vládne zima. Taxík domov je oázou tepla a nakoniec sa o 4.00 vraciame do kempingu Pio kde nás víta teplo piecky. Preč, konečne všetci do postele.

Sobota vo Vatikáne

Il risveglio di sabato è con calma, abbiamo avuto modo di riposare bene.

Roma ci accoglie in tutta la sua bellezza con un’aria frizzantissima ed un sole stupendo.

La nostra giornata è tutta da dedicare alla Basilica di San Pietro per visitarla con calma e per assistere alla Santa Messa.

Tomu všetkému predchádzalo ďalšie úžasné stretnutie; o 11 sa stretneme s Benedetta Capelliová a s malým Alessandrom, jeho synom.

Ani s Benedettou nie je núdza o argumenty! Od domácich dobrodružstiev, školských a športových aktivít Alessandra a Francescy, minulosti, ktorá si zaslúži byť zdieľaná, nových projektov Práca, tante cose da raccontare che non basterebbe una giornata intera. Ma il pomeriggio incalza, Alessandro scalpita perché ha una festa di compleanno e anche noi abbiamo la Basilica che ci aspetta.

Vstup nie je jednoduchý, rad je dlhý, aj keď plynulý a vítaní Švajčiarskou gardou konečne vstupujeme!

Che incanto! Gli occhi spaziano e non sanno dove posarsi; un senso di pace ci pervade. Siamo insieme a centinaia di altri pellegrini, visitatori, ma ovunque c’è rispetto per il luogo sacro in cui ci troviamo. Ci soffermiamo ad ammirare la Pietà di Michelangelo, la tomba di San Giovanni Paolo II, entriamo in raccoglimento all’interno della Cappella del Santissimo. Scendiamo a visitare le tombe dei Papi, ci emozioniamo fortemente di fronte alla tomba del Papa Emerito Benedetto XVI. E poi ancora, la statua di San Pietro, la Cattedra di Pietro, l’altare centrale, il Museo del tesoro di San Pietro…

Il tempo scorre, ma per noi è come essere appena entrati. Ci rendiamo conto di non aver pranzato, che è pomeriggio inoltrato. Alle 17.00 c’è la messa vespertina all’altare della Cattedra e decidiamo di partecipare anche al Rosario che la precede.

Inutile dire che la stanchezza è tanta; in questi giorni romani abbiamo percorso tanta strada, migliaia di passi, ma il senso di pace che si vive all’interno della Basilica ci riconcilia con il mondo intero. Sono sincera, la mia partecipazione alla messa è stata così sentita che avrei potuto tranquillamente rimanere lì, seduta su quei banchi di legno, fino al giorno dopo. L’omelia è breve ma intensa, i canti della corale maschile, le persone in raccoglimento, insomma un piccolo assaggio di serenità.

Lasciamo definitivamente la Basilica che sono circa le 18.30. Il freddo esterno è pungente, un rapido giro per Via Conciliazione e decidiamo di rientrare al camper per la cena e il meritato riposo fisico.

Una bellissima chiacchierata telefonica con la nostra cara Enrichetta Offreda ci permette di condividere subito tutte le emozioni di questi giorni, con la promessa di ritornare presto e dedicare a lei e alla sua deliziosa famiglia una intera giornata.

Un bel piatto di pastasciutta ci riconcilia con la terra, i pigiamoni caldi e le canzoni di Sanremo fanno il resto. Alle 22.30 siamo belli che addormentati tutti e quattro.

Je nedeľa

Svegliarsi con il suono delle campane è bello; col campanone di San Pietro è meraviglioso. L’aria è gelida fuori, Remigio e Lussy rientrano ghiacciati dalla passeggiata mattutina.

Francesca spí teplo, teplo pece jej tak zohreje posteľ, že môže spať bez prikrývok. Prebúdza ju aj vôňa kávy a chystáme sa na raňajky.

Dnešný program zahŕňa účasť naAngelus di Papa Francesco, a mezzogiorno, e poi rientro a casa così che non si faccia troppo tardi per permettere a Francesca di prepararsi per la scuola per lunedì.

Sistemiamo per bene il camper, mettiamo a posto stoviglie e vestiti così che il viaggio di ritorno si svolga poi senza danni, e siamo pronti per “scendere” in Piazza San Pietro.

Certi di essere in anticipo, ci avviamo con tutta calma.

Keď vyjdeme von z Kolonády, všimneme si veľa policajných zložiek, naozaj veľa! A toľko ľudí v rade, toľko!

Ci avviciniamo ad un Carabiniere, per capire se ci fosse qualche evento particolare in Piazza, che ci era sfuggito, o cosa… Lui, sorridendo, ci dice che tutta quella gente è in attesa di entrare in Piazza San Pietro per l’Angelus! E che l’unico modo per accedere è quello!

V nedeľu môžete vstúpiť len za prísneho dodržiavania čiar, ktoré lemujú Via della Conciliazione a brány Kolonády. Všetko s posádkou na rituálne kontroly!

Insomma, da che eravamo in anticipo, ci tocca camminare molto velocemente per riuscire a superare i controlli e ad accedere alla piazza prima dell’uscita alla finestra di Papa Francesco.

Ce la facciamo, siamo appena entrati, quando un boato di gioia si alza e una piccola figura vestita di bianco si affaccia alla finestra aperta. Anche se siamo molto distanti (e noi lo abbiamo visto da molto vicino), è sempre una grandissima emozione! Le sue parole sono balsamo per i nostri animi, le esortazioni alla pace, alla preghiera per la “martoriata Ucraina”, per le vittime del terremoto in Turchia e in Siria… un pensiero per ogni situazione difficile che questo mondo sta vivendo.

Non può che concludersi così il nostro weekend. Con il grande dono delle Sante Parole di Papa Francesco.

Odrecitujeme s ním záverečnú modlitbu, privítame jeho požehnanie a s nadšením ho pozdravíme spolu s tisíckami ľudí, ktorí sú s nami.

Odchádzame: naše štyri srdcia zostávajú na Svätopeterskom námestí, medzi mocnými a láskavými ramenami kolonády, ktorá ako Pán všetkých navždy objíma.


Pomôžte nám pomôcť!

Il dono 80
Vašim malým darom prinášame úsmev mladým onkologickým pacientom

Najnovšie články

bimbo arrabbiato
15 Aprile 2024
Diventare pronto e lento
Gesù sul mare di Tiberiade
15 Aprile 2024
La Parola del 15 aprile 2024
credere in Dio
14. apríla 2024
Modlitba zo 14. apríla 2024
Dante and Beatrice Henry Holiday
14. apríla 2024
Vyzerá to tak láskavo a úprimne
Gesù e discepoli
14. apríla 2024
Slovo zo 14. apríla 2024

Pripravované akcie

×