Tempo di lettura: 4 minuti

Bleib neben mir! Das Bedürfnis, dass jemand unsere Hand hält

Kommentar zum Evangelium vom sechsten Ostersonntag - Jahr A

Apostelgeschichte 8,5-8,14-17 Ps 65 1Pt 3,15-18 Joh 14,15-21

Deshalb wird der Heilige Geist nicht ohne Grund verheißen,
nicht nur für diejenigen, die es nicht haben, sondern auch für diejenigen, die es bereits haben:
an diejenigen, die es nicht haben, warum haben sie es,
an diejenigen, die es bereits besitzen, damit sie es in größerem Umfang besitzen

Sankt Augustin.Predigt74.2
Restami accanto
Restami accanto 3

Leben als Prozess

Una delle esperienze più dure nella vita è quella di sentirsi soli mentre ci si trova a lottare.

A volte si tratta semplicemente di affrontare la fatica di vivere, la paura di non farcela, altre volte si tratta invece di lottare contro l’ingiustizia, contro le incomprensioni, contro la cattiveria.

Ja, denn das Leben ist immer noch eine große Prüfung, bei der wir nicht immer die Rolle des Richters oder Zeugen einnehmen, sondern manchmal bringt uns das Leben sogar auf die Anklagebank.

Der Paraklet

Forse è proprio questa immagine della vita come un grande processo che ci può aiutare a comprendere perché Gesù ci rassicuri parlandoci di un altro Paraklet, ein zweiter Paraklet, tatsächlich ist der erste er selbst.

Paraklet vuol dire letteralmente colui che è chiamato a stare accanto, più precisamente è l’avvocato che si mette al nostro fianco per parlare in nostro favore, anzi prende persino il nostro posto nella lotta, affronta l’accusatore per noi. Gesù continua a svolgere questo compito attraverso lo spirito santo.

Stehe neben

Se una persona ci vuole bene, infatti, non è pensabile che ci lasci soli.

L’esperienza ci insegna che è proprio nei momenti di difficoltà che ci rendiamo conto quali sono le persone che ci tengono veramente a noi. Un padre o una madre, se sono veramente tali, non lascerebbero mai il figlio da solo quando si trova nel pericolo.

Anzi, un genitore sente anche da lontano che il figlio è in pericolo. Un amico, se è un vero amico, non ci abbandona quando la sventura ci cade addosso.  

È esattamente questo che Gesù sta cercando di dire ai suoi discepoli. Una parola di consolazione, che è l’altro significato di Paraclito, il consolatore: ti sto accanto!

Sappiamo bene che molte volte quello che vogliamo di più non è qualcuno che ci risolva il problema, che forse a volte non si può neppure risolvere, ma desideriamo semplicemente qualcuno che ci stia vicino.

In diesem Sinne werden auch wir zu Werkzeugen des Trösters, wenn wir es verstehen, ihm nahe zu bleiben und ihn zu trösten, wie die Jünger, die durch das Auflegen ihrer Hände den Heiligen Geist auf andere erflehen (siehe Apostelgeschichte 8,17).

Wissen, wie man da ist

Purtroppo, quando qualcuno ci parla, noi stiamo pensando molte volte già alla risposta da dare, la cosa più importante sarebbe invece quella di ascoltare e rimanere accanto.

I discepoli infatti hanno paura di rimanere orfani, cioè di rimanere soli, di non avere più un padre che li difenda e li sostenga. Questa immagine probabilmente è anche legata al fatto che nella cultura rabbinica il maestro è sentito come un padre: Gesù è maestro, padre, e consolatore.

In fondo questo è l’amore, saper esserci! I versetti del Vangelo che leggiamo questa domenica iniziano e terminano con questo riferimento all’amore e ai comandamenti.

Forse, alla nostra sensibilità moderna, questo accostamento può risultare paradossale, eppure l’amore è reale quando si vede e si vede se ci sono dei criteri.

Un amore generico non è neppure amore. L’amore è concreto, si vede nei fatti, è un amore che sta in un contesto. I comandamenti sono le parole che abbiamo bisogno di dirci e le parole che abbiamo bisogno di tun per esprimerci l’amore.

Quando si ama qualcuno si desidera rimanere con lui. Gesù desidera rimanere con i suoi discepoli e quando si ama veramente un modo per rimanere lo si trova sempre. Gesù rassicura i discepoli di ogni tempo che Egli troverà un modo per rimanere sempre con loro.

È quell’amore che forse abbiamo visto negli occhi di una persona cara che stava morendo e che in quel momento ci guardava per dirci di non preoccuparci perché non ci avrebbe mai lasciato.

Lesen Sie hinein

  • Können Sie den Menschen, die Sie lieben, zur Seite stehen?
  • Haben Sie den Trost erfahren, der vom Heiligen Geist kommt?

Lass uns zusammen zuhören

Vangelo del giorno
Das Evangelium des Tages
Bleib neben mir
Loading
/.

Mit freundlicher Genehmigung © ♥ Pater Gaetano Piccolo SJ


Spenden Sie Ihre 5x1000 an unseren Verein
Es kostet Sie nichts, es ist uns viel wert!
Helfen Sie uns, kleinen Krebspatienten zu helfen
du schreibst:93118920615

2 Commenti

Neueste Artikel

il pane di vita
17. April 2024
Preghierina del 17 aprile 2024
mamma e bimba nel giardino
17. April 2024
Edoardo ascolta i fiori
action, adult, athlete, disabili che giocano
17. April 2024
Disabilità: via libera ultimo decreto attuativo
la misericordia di Dio
17. April 2024
Ecco com’è davvero la misericordia…
Udienza Generale del 17 aprile 2024
17. April 2024
Generalaudienz vom 17. April 2024

Kommende Veranstaltungen

×