Leggi e ascolta la favola “Il giardino più bello”

Il giardino più bello
Il giardino più bello 4

Leggiamo insieme

C’era una volta un ricco signore che, ormai stanco dopo aver girato tutto il mondo, si era ritirato in un piccolo paesino.

Qui aveva comprato una piccola casetta con un giardino meraviglioso e tanti fiori. Man mano che i giorni passavano il giardino diventava sempre più bello e i fiori nascevano come per magia.

Un giorno davanti al giardino passò una ragazza. Vedendo questi bellissimi fiori decise di raccogliere 6 tulipani per abbellire la sua casa.

Una volta arrivata a casa cominciò a cercare dei vasi per i tulipani, e in cantina trovò due bellissimi vasi azzurri.

A questo punto doveva dividere i 6 tulipani in due gruppi uguali da sistemare nei due vasi. La ragazza, che si chiamava Alessia, disse: “6 sono i tulipani, 2 sono i vasi, allora in ogni vaso posso mettere 3 tulipani”. Nel primo vaso mise 3 tulipani, nel secondo vaso ne mise altri 3, quindi disse: “Eh sì! Ho fatto una bella divisione, perciò ho diviso in parti uguali!”.

Dopo aver sistemato i vasi nella sua camera Alessia andò in cucina; infatti era quasi ora di preparare il pranzo.

Alessia aveva appena iniziato a cucinare che iniziò a tremare dalla paura: aveva sentito dei rumori dentro casa.

Facendosi coraggio si diresse nella stanza da dove aveva sentito provenire i rumori.
Aprì la porta e vide che tutto era in disordine e mancavano i tulipani. Perché erano spariti?
Alessia non riusciva a capire, così si recò dal ricco signore per chiedere spiegazioni.

Lui le disse che questi fiori avevano dei poteri magici: infatti se una ragazza raccoglieva dei fiori dal suo giardino sarebbe diventata la sua sposa. Alessia era molto abbattuta e non aveva nessuna intenzione di sposare il ricco signore; perciò un giorno andò di nascosto nel bel giardino e si mise a piangere così tanto che si formò un piccolo lago.
Più passava il tempo, più Alessia piangeva, più il lago diventava grande e dopo un po’ perfino la casa del ricco signore si era riempita d’acqua.

Il ricco signore non ne poteva più di veder piangere Alessia, così le disse che l’incantesimo poteva essere sciolto solo se lei avesse riportato i tulipani che aveva preso dal giardino.

Sentendo questa notizia la ragazza smise di piangere e iniziò a cercare i tulipani, ma senza risultato; allora Alessia decise di dedicare tutto il suo tempo a curare il suo giardino.

Un giorno, dopo aver lavorato molto, si sedette vicino a un piccolo tulipano e notò che cambiava spesso di colore.

Così si era avvicinata e aveva iniziato ad accarezzarlo dicendogli: “Sei il tulipano più bello del giardino!”. Mentre Alessia parlava il tulipano si trasformò in un bellissimo giovane che regalò alla ragazza i sei tulipani. Dopo aver restituito i tulipani Alessia, finalmente libera dall’incantesimo, si sposò con il giovane.

Scritto da Natalina Sposato

copyright © Educare.it – Anno XXII, N. 12, Dicembre 2022

Ascoltiamo insieme

Le favole della buonanotte
Le favole della buonanotte
Il giardino più bello
Il giardino più bello 2
/
Avatar di Francesca Ruberto

Ciao, sono Francesca Ruberto, sorella di Eugenio Ruberto. Sono nata a Capua (CE) il 11 novembre 2011

Lascia un commento