Tempo di lettura: 4 minuti

Leggi e ascolta la preghierina del 26 giugno 2023

Anche se rimanesse soltanto il cuore

commento al Vangelo del 26 giugno 2023 di Mt 7,1-5

È un brusio la vita, e questi persi in essa, la perdono serenamente, se il cuore ne hanno pieno: a godersi eccoli, miseri, la sera: e potente in essi, inermi, per essi, il mito rinasce… Ma io, con il cuore cosciente di chi soltanto nella storia ha vita, potrò mai più con pura passione operare, se so che la nostra storia è finita?

Pier Paolo Pasolini, Le Ceneri di Gramsci

Entro nel testo (Mt 7,1-5)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non giudicate, per non essere giudicati; perché con il giudizio con il quale giudicate sarete giudicati voi e con la misura con la quale misurate sarà misurato a voi.

Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello, e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? O come dirai al tuo fratello: “Lascia che tolga la pagliuzza dal tuo occhio”, mentre nel tuo occhio c’è la trave? Ipocrita! Togli prima la trave dal tuo occhio e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello».

Mi lascio ispirare

Oggi troviamo un Gesù severo, autorevole.

La sua autorevolezza nasce dal principio, dal suo nome: l’Emmanuele è veramente il Dio con noi che non abbandona mai la sua creatura.

E lo sarà fino alla fine sulla croce, in mezzo ai due malfattori, con quelle braccia distese che abbracciano tutta l’umanità.

In questo abbraccio l’umanità è riconosciuta come amata e ciascuno di noi può affidargli la propria umanità fatta di cadute, di fatiche, di giudizio, di rivalità, di mancato amore che perdona sempre.

È come se Gesù volesse dirci: “ama senza riserve e, quando non sarai amato, ama di più perché sarai riflesso dell’amore del Padre!”.

Da qui nasce l’ammonizione «togli la trave dal tuo occhio» prima di scorgere la pagliuzza nell’occhio di tuo fratello.

Perché? Perché anche se nell’occhio del fratello ci fosse una trave, tu sei amato di un amore che non finisce e, se ricordi la tua identità di peccatore perdonato, non puoi che perdonare. Sempre, anche se rimanesse soltanto il cuore per farlo.

Maria Buiatti Luca Baccolini

Preghierina del 26 giugno 2023
Preghierina del 26 giugno 2023 4

Rifletto sulle domande

In quali occasioni ho sentito fino in fondo la mia identità di peccatore amato?

Cosa mi aiuta a ricordare che sapore ha il perdono di Dio?

In che luogo della mia vita ho più bisogno di imparare la capacità di perdonare di Dio?


Eugenio intellettuale con gli occhiali nel 2017
Eugenio intellettuale con gli occhiali nel 2017

Signore, che ci si guardi negli occhi

Fa’, o Signore, che nella nostra casa, 
quando si parla, sempre ci si guardi negli occhi
e si cerchi di crescere insieme;
non si sia mai soli o nell’indifferenza o nella noia;
i problemi degli altri non siano sconosciuti o ignorati;
chi abbia bisogno possa entrare e sia il benvenuto;

il lavoro sia importante, ma non più importante della gioia;
il cibo sia il momento di gioia insieme e di parola;
il riposo sia la pace del cuore oltre che del corpo;
la ricchezza più grande sia la gioia di essere insieme;
il più debole sia il centro della casa;
il più piccolo ed il più vecchio siano i più amati;

il domani non faccia paura,
perchè Dio è sempre vicino;


si renda grazie a Dio per tutto ciò che la vita offre e che il Suo amore ci ha dato;
non si abbia paura di essere onesti e di soffrire per gli altri;
il crocifisso esposto in casa non sia un portafortuna, ma ricordi tutto questo;
la parrocchia e la Chiesa siano sempre l’orizzonte più ampio;
la volontà di Dio sia fatta, così che ciascuno segua la sua vocazione,
la strada indicatagli dal Signore.
Amen.

Preghiamo insieme

preghiera di abbandono
Preghierina
Preghierina del 26 giugno 2023
Loading
/

Destina il tuo 5x1000 alla nostra associazione
a te non costa nulla, per noi vale tanto!
Aiutaci ad aiutare piccoli malati oncologici
scrivi: 93118920615

Ultimi articoli

rana, animale, frog
19 Aprile 2024
La rana dalla bocca larga
gioia nel cuore
19 Aprile 2024
Scegliere la gioia
Remigio e Giuseppina mano nella mano
19 Aprile 2024
Io resto!
miracolo eucaristico, eucaristia
19 Aprile 2024
La Parola del 19 aprile 2024
Eucaristia
18 Aprile 2024
Preghierina del 18 aprile 2024

Eventi in programma

×