Tempo di lettura: 3 minuti

Leggi e ascolta la preghierina del 6 maggio 2023

“Ci sono due modi di diffondere luce; essere la candela o lo specchio che riflette.”

Edith Wharton

Riflessione sul Vangelo di oggi

Mi lascio ispirare

“È tutto suo padre”, “è tutta sua madre”… Quando da piccoli ci è capitato di andare a trovare qualche prozia o un lontano cugino, di certo ci è stato rivolto almeno una volta un commento di questo tipo. Sotto lo sguardo del parente o dell’amico che ci vedeva solo di tanto in tanto o addirittura ci scopriva per la prima volta, abbiamo avvertito di essere portatori di altro e altri, di un’eredità di gesti, di stili, di parole-di-famiglia che non sapevamo di avere con noi, di vestire o esprimere. E forse abbiamo avvertito la bellezza di essere più profondi di noi stessi, del nostro non-essere-solo-noi; anche una qualche responsabilità, perché in ciò che siamo e facciamo anche altri sono coinvolti

Come si verifica tra padre e figlio, tra madre e figlia: possiamo riconoscere che è un’esperienza umanissima che la vicinanza trasformi, l’amore dato e ricevuto assimili e con-formi. Così è per Gesù, che usa un’espressione in fondo analoga, per rispondere all’obiezione di Tommaso. «Signore, mostraci il Padre e ci basta», «Credete a me: io sono nel Padre e il Padre è in me».

Come il Figlio così il Padre, come l’Inviato così Colui che invia, come Gesù così Dio. In una intimità reciproca e l’essere immagine l’uno dell’altro, l’essere immagini che reciprocamente si rimandano, che si legano a vicenda, Gesù rassicura Tommaso a fidarsi delle esperienze che hanno vissuto insieme. In esse Tommaso può fare esperienza di Dio, del Padre. In quei pezzi di vita comune con Gesù, per Tommaso e per noi vi è la via al Padre e alla Vita nuova che si esprime nel servizio. Sono le opere di Gesù, che proseguono oggi attraverso di noi, se crediamo, se ci fidiamo del potere di questa possibile tenerissima e profonda intimità, l’intimità con il Signore Gesù.

Diego Mattei SJ

preghierina del 6 maggio 2023
Preghierina del 6 maggio 2023 3

Che cosa nella tua quotidianità ti aiuta a coltivare l’intimità con il Signore?

Qual è l’esperienza più preziosa di vicinanza al Signore che hai vissuto?

Quali sono gli ambiti di servizio nei quali puoi esprimere la vita nuova che dona il Signore Risorto?


Preghiera a Maria per il sesto giorno del mese di maggio

O Donna da tutti e sopra tutti benedetta!
Tu sei l’onore e la difesa del genere umano;
tu sei la Madre di Dio;
tu la Signora dell’universo,
la regina del mondo.
Tu sei la perfezione dell’universo
e il decoro della santa Chiesa;
tu tempio di Dio;
tu giardino di delizie;
tu porta del cielo, letizia del Paradiso
e gloria ineffabile del sommo Dio;
veramente è balbettando
che cantiamo le tue lodi e le tue bellezze.
Supplisci con la tua bontà
alle nostre insufficienze.

(San Bernardino da Siena)

Preghiamo insieme

preghiera di abbandono
Preghierina
Preghierina del 6 maggio 2023
Loading
/

Destina il tuo 5x1000 alla nostra associazione
a te non costa nulla, per noi vale tanto!
Aiutaci ad aiutare piccoli malati oncologici
scrivi: 93118920615

Ultimi articoli

croce su vetro appannato
16 Aprile 2024
Preghierina del 16 aprile 2024
madre e figlio
16 Aprile 2024
Supplica a mia madre
sole
16 Aprile 2024
Nuove compassioni
pane, acqua e crocifisso
16 Aprile 2024
La Parola del 16 aprile 2024
pane, acqua e crocifisso
15 Aprile 2024
Preghierina del 15 aprile 2024

Eventi in programma

×