Ore 5.50: dormo sempre accanto al mio pulcino.

Sento il rumore della porta della cameretta che si apre, mi sveglio di soprassalto, vedi il lettino di Eugenio vuoto, capisco che si è avviato forse da solo.
Corro in bagno, lo vedi solo, lo sgrido un pochino, con amore.
È solo.
Lo redarguisco con dolcezza, giusto per fargli capire che è bellissimo quelli che ha fatto, ma bisogna andare con calma.
Lui mi risponde: “papà, era per non svegliarti!
Amore di papà.
Lo aiuto a fare pipì come al solito, e finito torniamo in cameretta.

Eugenio nel lettino
Eugenio nel lettino

Il lettino è completamente asciutto.

Meno male, siamo tornati anche in questo, alla normalità.

Ti è piaciuto?

Clicca sui cuori per votare!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Visto che ti è piaciuto questo post...

Condividi questo articolo!

Ci dispiace che questo post non ti sia piaciuto!

Miglioriamo questo post!

Raccontaci come possiamo migliorare questo post?

Pubblicità
PrecedenteProssimo post

Lascia un commento

Ultimi appunti pubblicati

11condivisione dei pani
Non moltiplicare ma condividere
27 Maggio 2022
11università
Clima fruttuoso di cooperazione
27 Maggio 2022
11gioia nel cuore
La Parola del 27 maggio 2022
27 Maggio 2022
11Eugenio vola nel basket a canestro
Preghierina del 26 maggio 2022
26 Maggio 2022
11vispa teresa
La vispa Teresa
26 Maggio 2022

Più votati

Eventi in programma

Maggio 2022
LMMGVSD
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031 
Pubblicità