Tempo di lettura: 3 minuti

Leggiamo ed ascoltiamo la nostra Preghierina del 26 marzo 2023

Lazzaro manda cattivo odore: si è fatta strada la rassegnazione. Giotto evidenzia che la donna si copre il naso, ma il comando “Lazzaro vieni fuori” capovolge la sfiducia in speranza e invita ciascuno a uscire dal sepolcro che ci tiene prigionieri.

Boker or via Twitter
Preghierina del 26 marzo 2023 - Giotto disegna Lazzaro
La resurrezione di Lazzaro, Giotto, Cappella degli Scrovegni, Padova

Gesù il rivoluzionario. Gesù attua la rivoluzione dell’amore. Gesù, figlio del Padre, ci spiega che Lui è misericordia, è passione e compassione, è amore allo stato puro.

Non copriamoci il volto per non sentire la nostra puzza: piuttosto ungiamoci il capo di profumo d’amore, di compassione per i nostri fratelli, di benedicenze per tutti.

Solo così potremo scoprire il nostro sepolcro e vivere, in eterno nel ricordo di tutti coloro a cui abbiamo voluto bene e cui abbiamo fatto del bene.

Dio è venuto ad abitare tra noi grazie al sì di Maria nell’#Annunciazione. È il sì più importante della storia, il sì umile che rovescia il no superbo delle origini, il sì fedele che guarisce la disobbedienza, il sì disponibile che ribalta l’egoismo del peccato.

Papa Francesco via Twitter

Maria non ha avuto neanche una piccola esitazione: SI!

Ecco la sua risposta, secca, decisa, inconfutabile: SI, si!!!

La nostra risposta alla chiamata di aiuto di un nostro fratello in difficoltà: SI

La richiesta di ascolto di una nostra amica che ha bisogno di sfogarsi: SI

“i miei amici non trovare risposte alla richiesta di cure mediche, tutti sembrano sordi”: ECCOMI, SI, ci sono!

Ogni giorno, tutti i giorni: SI

Ci sono momenti in cui la vita sembra un sepolcro chiuso: tutto è buio, intorno si vedono solo dolore e disperazione. Nel #VangelodiOggi (Gv 11,1-45) Gesù ci dice che in questi momenti non siamo soli. Proprio in questi momenti Lui si fa più che mai vicino per ridarci vita.

Papa Francesco via Twitter

Il Vangelo di oggi ci suggerisce ci vivere, di vivere oggi come se fosse l’ultimo giorno.

Solo così sapremo assaporare l’eternità, quella che ci attende.

Il #VangelodiOggi (Gv 11,1-45) è un inno alla vita. Gesù ci insegna a non lasciarci imprigionare dal dolore, a non lasciar morire la speranza. Lui ci vuole liberi e vivi, non ci abbandona, è sempre con noi. Come a Lazzaro, ci dice: ritorna a vivere!

Papa Francesco via Twitter

Angelus del Santo Padre Francesco del 26 marzo 2023

Preghiera a San Giuseppe

O amato San Giuseppe, Dio nel sonno ti ha manifestato i suoi misteriosi progetti per la tua futura sposa Maria e la missione di custodire Gesù, il Salvatore del mondo.

Ora affidiamo a te la nostra preghiera, i nostri desideri, le aspirazioni e le speranze, affinché siano presenti nei tuoi sogni e si possano realizzare per il nostro bene.

Un bene che ci renda sempre più amici del tuo figlio Gesù, sorgente di benessere fisico e spirituale.

Ottienici la forza di compiere con prontezza la volontà del Padre nei nostri confronti e, dal tuo esempio, possiamo imparare a non lasciarci più travolgere dalle difficoltà della vita e sentire sempre la tua paterna mano protettrice, nella nostra mano.

Mantienici, oggi come ieri e domani, nel tuo sonno di uomo giusto.
Amen

Preghiamo insieme

preghiera di abbandono
Preghierina
Preghierina del 26 marzo 2023
Loading
/

Destina il tuo 5x1000 alla nostra associazione
a te non costa nulla, per noi vale tanto!
Aiutaci ad aiutare piccoli malati oncologici
scrivi: 93118920615

Ultimi articoli

cross, crucifix, chalice, eucaristia
18 Aprile 2024
La Parola del 18 aprile 2024
il pane di vita
17 Aprile 2024
Preghierina del 17 aprile 2024
mamma e bimba nel giardino
17 Aprile 2024
Edoardo ascolta i fiori
action, adult, athlete, disabili che giocano
17 Aprile 2024
Disabilità: via libera ultimo decreto attuativo
la misericordia di Dio
17 Aprile 2024
Ecco com’è davvero la misericordia…

Eventi in programma

×