Tempo di lettura: 4 minuti

Leggi e ascolta la preghierina del 15 dicembre 2023

Sintonizzarsi

commento al Vangelo di oggi di Mt 11,16-19

Era come se vivesse sempre seguendo un metronomo predisposto su un tempo sbagliato.

Julian Barnes, Il rumore del tempo

Entro nel testo (Mt 11,16-19)

In quel tempo, Gesù disse alle folle: «A chi posso paragonare questa generazione? È simile a bambini che stanno seduti in piazza e, rivolti ai compagni, gridano: “Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato, abbiamo cantato un lamento e non vi siete battuti il petto!”.

È venuto Giovanni, che non mangia e non beve, e dicono: “È indemoniato”.

È venuto il Figlio dell’uomo, che mangia e beve, e dicono: “Ecco, è un mangione e un beone, un amico di pubblicani e di peccatori”. Ma la sapienza è stata riconosciuta giusta per le opere che essa compie».

Mi lascio ispirare

A volte mi capita di non sentirmi ben sintonizzata sulla frequenza del mio cuore.

E mi arriva tutto disturbato, poco chiaro.

Reagisco in base ai frammenti che riesco a recuperare e non sempre in modo coerente con quello che mi richiede la situazione.

Ad esempio quando mi accorgo che una cosa mi fa male e invece magari mi dico che è bene per me.

Non riesco a dare il nome giusto alle cose.

Anche questi bambini, che strano modo di giocare “a fare i grandi” il loro, dicendo sì quando si vuole dire no e no quando si dovrebbe dire sì.

È l’opposto di ciò che ci viene chiesto, che è essere noi stessi.

Anche ribaltando le regole. Giovanni Battista e Gesù non sono esattamente ciò che ci si aspetta da un profeta o dal Messia.

E non abbiamo saputo riconoscerli dal loro modo di fare a causa dei nostri preconcetti, non abbiamo saputo ascoltare, come questi bambini.

Facciamo il gioco del male quando non sappiamo più distinguere il bene dal male.

La sapienza è questa capacità di discernere tra le due cose, è stare nella verità di se stessi con libertà di cuore.

Mangiare e bere sono le cose che ci mantengono in vita, ma non è sempre facile capire quello di cui abbiamo bisogno davvero… c’è un tempo per digiunare e un tempo per fare festa, come ci sono tempi di inverno nella nostra vita, di attesa fiduciosa che il seme sotto terra germogli, e tempi in cui si può gioire del fiore e del frutto.


La vera sapienza è saper stare di fronte all’uno o all’altro tempo, senza pretendere che debba essere altro, senza fuggire o forzare ma accogliendo la realtà, senza paura, del dolore o della felicità.

Perché nel fondo di tutto il Signore sa fare strada.

Forse la vera sapienza è rinunciare a controllare tutto, a sapere tutto, è fare domande, è riconoscere dove sei, Signore.

Non ho risposte, le cerco chiedendo di Te, girando quella manopola che mi aggiusta la frequenza, mi basta qualche buona domanda per imparare a fare spazio e ascoltare.

Caterina Bruno

Rifletto sulle domande

Quale no che vorresti imparare a dire?

Qual è il tuo rapporto con la manopola della preghiera?

Di cosa hai veramente fame?

fonte © GET UP AND WALK


15 dicembre

Ti saluto, o Maria


Ti saluto, o Maria, tutta Pura, tutta Irreprensibile e degna di lode.
Tu sei la “Corredentrice”, la Rugiada del mio arido cuore,
la serena Luce della mia mente confusa, la Riparatrice di tutti i miei mali.


Compatisci, o Purissima, l’infermità dell’anima mia.
Tu puoi ogni cosa, perché sei la Madre di Dio; a Te nulla si nega, perché sei la Regina.
Non disprezzare la mia preghiera e il mio pianto, non deludere la mia attesa.


Piega il Figlio Tuo in mio favore e, finché durerà questa vita, difendimi, proteggimi, custodiscimi.

Amen.

3Ave Maria….

Preghiamo insieme

preghiera di abbandono
Preghierina
Preghierina del 15 dicembre 2023
Loading
/

Destina il tuo 5x1000 alla nostra associazione
a te non costa nulla, per noi vale tanto!
Aiutaci ad aiutare piccoli malati oncologici
scrivi: 93118920615

Ultimi articoli

argyle socks, feet, red shoes, scarpette rosse e calzettoni
22 Aprile 2024
Le scarpette rosse
la porta di Dio
22 Aprile 2024
La Parola del 22 aprile 2024
un tranviere, un vigile urbano, un ferroviere, e un fornaio che ridono insieme
21 Aprile 2024
Non per tutti è domenica
pecore e capre
21 Aprile 2024
La Parola del 21 aprile 2024
kitten, cat, pet, gattino, gatto
20 Aprile 2024
Il gatto senza gli stivali

Eventi in programma

×