Tempo di lettura: 2 minuti

Leggi e ascolta la fiaba dell’orologiaio del sud Italia

Chi è

Se siete appassionati di orologi, probabilmente avete sentito parlare dell’orologiaio, una figura professionale che si occupa della riparazione e della manutenzione degli orologi meccanici.

“Orologiaio” è una parola italiana che si riferisce a un tecnico di micromeccanica esperto nella manutenzione degli orologi, quindi nella revisione, ricerca dei guasti e nel ripristino delle problematiche annesse al funzionamento degli orologi, sia meccanici che elettronici.

Leggiamo insieme

Ciao a tutti, oggi vi voglio raccontare una fiaba che mi ha commosso e ispirato. Si tratta della storia di un orologiaio del sud Italia che donava regali ai bambini poveri del suo quartiere.

L’orologiaio si chiamava Giuseppe e aveva una piccola bottega dove riparava orologi di ogni tipo. Era un uomo gentile e generoso, che amava il suo lavoro e i suoi clienti. Ma aveva anche un grande cuore, e ogni anno, a Natale, si trasformava in un vero e proprio Babbo Natale.

Giuseppe infatti, con i suoi risparmi, comprava dei giocattoli per i bambini più bisognosi del suo quartiere. Li avvolgeva in carta colorata e li nascondeva nella sua bottega. Poi, la notte della vigilia, usciva di nascosto e li portava sotto gli alberi delle famiglie più povere. Così, la mattina di Natale, i bambini si svegliavano felici e sorpresi, trovando dei regali che non si aspettavano.

Questa era la fiaba che Giuseppe raccontava ogni anno ai suoi nipotini, che lo adoravano e lo consideravano un eroe. Ma la verità era che Giuseppe non inventava nulla: era proprio lui l’orologiaio che donava regali ai bambini poveri. Lo faceva da tanti anni, senza mai farsi scoprire, per portare un po’ di gioia e speranza in quel quartiere difficile.

Questa fiaba mi ha colpito perché mostra come ci siano ancora delle persone buone e altruiste nel mondo, che fanno del bene senza chiedere nulla in cambio. Mi ha fatto riflettere su quanto sia importante essere grati per quello che abbiamo e condividere con chi ha meno di noi. Mi ha fatto venire voglia di seguire l’esempio di Giuseppe e di fare qualcosa di bello per qualcuno che ne ha bisogno.

E voi, cosa ne pensate di questa fiaba? Vi è piaciuta? Vi ha emozionato? Vi ha fatto pensare? Fatemi sapere nei commenti!

Ascoltiamo insieme

mamma legge la fiaba
Le favole della buonanotte
Orologiaio del sud Italia
Loading
/

Aiutaci ad aiutare!

Orologiaio del sud Italia 8
Con una tua piccola donazione portiamo un sorriso a piccoli malati oncologici

Ultimi articoli

Eugenio e Nicola in palestra
12 Aprile 2024
Preghierina del 12 aprile 2024
moscerini al tramonto in un campo fiorito
12 Aprile 2024
Un’armonia mi suona nelle vene
persone camminano
12 Aprile 2024
Dammi tempo!
Pane spezzato
12 Aprile 2024
La Parola del 12 aprile 2024
panorama notturno mare
11 Aprile 2024
Preghierina del 11 aprile 2024

Eventi in programma

×