Mentre pregava, il suo volto cambiò d’aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante.

Luca 9,29

Così ho sognato Eugenio: il viso candido, il corpo debilitato dalla malattia, un vestito bianco sfolgorante, sembrava una felpa.

Mi ha detto, con tono imperioso e deciso: “sto bene, io sto bene!

Noi dobbiamo pensare che i nostri defunti, ovunque loro siano, stanno bene nello spirito perché sono nella pace, sono nella luce, sono nell’amore misericordioso ed eterno di Dio.

E per nessun motivo dobbiamo affliggerci o autopunirci con inutili flagelli fisici o morali: i disegni di Dio nascono nel momento in cui l’amore del Signore concede la grazia al grembo materno.

Satana cerca di accusarci e di abbatterci costantemente dicendoci che siamo inutili.
Uno degli obiettivi principali di Satana è accusarci, mettendoci davanti tutti i nostri peccati nella speranza di farci affondare sempre più nella disperazione.

Il gran dragone, il serpente antico, che è chiamato diavolo e Satana, il seduttore di tutto il mondo, fu gettato giù; fu gettato sulla terra, e con lui furono gettati anche i suoi angeli. Allora udii una gran voce nel cielo, che diceva: «Ora è venuta la salvezza e la potenza, il regno del nostro Dio, e il potere del suo Cristo, perché è stato gettato giù l’accusatore dei nostri fratelli, colui che giorno e notte li accusava davanti al nostro Dio. Ma essi lo hanno vinto per mezzo del sangue dell’Agnello, e con la parola della loro testimonianza; e non hanno amato la loro vita, anzi l’hanno esposta alla morte

Apocalisse 12, 9-11

Quando ci accusiamo inutilmente, ci prendiamo delle colpe non nostre, ci affliggiamo per cause non derivanti dal nostro essere e dal nostro operato, in questi momenti c’è satana nei paraggi.

Sconfiggiamolo col sorriso, con la preghiera, con il chiamare per nome i nostri angeli custodi, con l’invocare la misericordia e l’amore di Dio, che è sempre vicino a noi, molto vicino, più di quanto pensiamo.

Ecco, appunto: preghiamo insieme, così la notte sarà serena e saremo cullati del dolce amore di Nostro Signore.

Preghiamo per zia Vincenza e per sua figlia Angelina: tua mamma ha trovato la pace eterna, e tu Angelina devi trovare la tua pace in terra. La pace del tuo cuore.

preghierina del 13 marzo 2022

Nel 2020, il 13 marzo raccontavo così l’inizio della nostra “avventura” con il Signore:

A modo nostro combattevamo il covid19: con il sorriso, con la gioia, con l’amore della famiglia.

Ti è piaciuto?

Clicca sui cuori per votare!

Voto medio 5 / 5. Conteggio voti: 1

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Visto che ti è piaciuto questo post...

Condividi questo articolo!

Ci dispiace che questo post non ti sia piaciuto!

Miglioriamo questo post!

Raccontaci come possiamo migliorare questo post?

Pubblicità
PrecedenteProssimo post

Lascia un commento

Ultimi appunti pubblicati

11due mani reggono cuore
Nelle mani del nostro Salvatore
26 Maggio 2022
11la mano di Dio
La Parola del 26 maggio 2022
26 Maggio 2022
11
L’orto del piccolo lupo
25 Maggio 2022
11Papa Francesco 25 maggio 2022
Udienza generale del Santo Padre Francesco del 25 maggio 2022
25 Maggio 2022
11Vangelo di Giovanni
La Parola del 25 maggio 2022
25 Maggio 2022

Più votati

Eventi in programma

Maggio 2022
LMMGVSD
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031 
Pubblicità