Testimonianza di Nadia Luponio: non c’è più il “sorriso” sulla Terra

…..a Pina, Remigio, Eugenio e Francesca

Non c'è più il "sorriso" sulla Terra
mano sostiene la terra

Non c’è più il “sorriso” sulla Terra.

Ho sognato Eugenio, sono davvero contenta! Non vedevo l’ora di raccontarlo alla sua mamma e al suo papà e condividere la mia gioia nel vederlo e la serenità che mi aveva trasmesso quell’incontro. “Serena” perché mi ha raccontato che sta bene, è felice ed ha una missione da compiere.

Quel giorno ero un po’ giù di corda, pensierosa, perché Alessandro e i suoi amici, amici anche di Eugenio naturalmente, stavano organizzando una rimpatriata e questo mi rendeva molto triste perché sarebbe stato l’ennesimo incontro senza di Lui. Andai a dormire con un peso sullo stomaco.

Nel sogno il luogo era sconosciuto ma familiare.

Io ero all’esterno di quella che sembrava una scuola e guardavo all’interno di una classe al piano terra attraverso una finestra e vedevo ed ascoltavo la parola del nostro Parroco Don Davide.
Credo fosse uno dei tanti incontri del laboratorio emotivo in cui lui sprona i suoi ragazzi ad esprimere e tirare fuori le emozioni più profonde.

All’improvviso mi sono sentita toccare, accarezzare sulla spalla, mi sono voltata ed era Lui, Eugenio, bellissimo e sorridente come sempre, mi giro e mi prende le mani e iniziamo un girotondo che sembrava non finire mai.

E’ stata una sensazione quasi magica perché non mi sembrava di avere i piedi per terra ma di volare in uno spazio surreale senza avere nulla intorno.
Aveva fretta, ed io più di lui, perché ricordavo che ci aveva lasciati e avevo paura che scomparisse da un momento all’altro.

Gli ho chiesto: “Come stai, sei felice?

E lui mi ha rassicurato dicendo che sta bene e che è tanto impegnato. “Ho tanto da fare, mi aspettano delle persone importanti, degli ingegneri, dobbiamo fare dei progetti, dobbiamo impegnarci tanto e presto perché sulla Terra non c’è più il sorriso.” Ed è scomparso.
A quel punto sono corsa da Don Davide e gli ho raccontato tutto, subito, ma avevo il timore che non mi credesse.

Cosi come era in vita, sempre sorridente, con quel sorriso Eugenio ha affrontato la sua malattia, rincuorando Lui gli altri.

……. e nel mio sogno ha inviato un messaggio di speranza perché sta lavorando per noi anche da lassù e ci sprona a non perdere mai il sorriso.

24 Gennaio 2021
Nadia Luponio

Ultimo aggiornamento: 4 Gennaio 2023 18:20 by Remigio Ruberto

Nadia Luponio

Avatar di Eugenio Ruberto

Ciao, sono Eugenio Ruberto. Sono nato a Piedimonte Matese (CE) il 29 agosto 2006. Sono stato scelto dal Signore come uno dei suoi angeli il 17 ottobre 2020. Ho trascorso 14 anni sulla terra, e vivrò l'eternità in paradiso.

Lascia un commento