Tempo di lettura: 2 minuti

Ascolta la fiaba di Gianni Rodari “L’omino di niente”

Ciao amiche ed amici carissimi di Eugenio dalla vostra Francesca Ruberto ♥

Oggi vi leggo questa fiaba tratta da libro “Favole al telefono” di Gianni Rodari

Gianni Rodari

Giovanni Francesco Rodari, detto Gianni[1] (pronuncia Rodàri, /roˈdari/; Omegna, 23 ottobre 1920 – Roma, 14 aprile 1980), è stato uno scrittore, pedagogista, giornalista e poeta italiano. È l’unico scrittore italiano ad aver vinto il Premio Hans Christian Andersen (1970). (leggi ancora)

Leggiamo insieme

C’era una volta un omino di niente. Aveva il naso di niente, la bocca di niente, era vestito di niente e calzava scarpe di niente. Si mise in viaggio su una strada di niente che non andava in nessun posto. Incontrò un topo di niente e gli domandò: – Non hai paura del gatto?

No davvero, – rispose il topo di niente, – in questo paese di niente ci sono soltanto gatti di niente, che hanno baffi di niente e artigli di niente. Inoltre, io rispetto il formaggio. Mangio solo i buchi. Non sanno di niente ma sono dolci.

Mi gira la testa, – disse l’omino di niente.

È una testa di niente: anche se la batti contro il muro non ti farà male.
L’omino di niente, volendo fare la prova, cercò un muro per batterci la testa, ma era un muro di niente, e
siccome lui aveva preso troppo slancio cascò dall’altra parte.

Anche di là non c’era niente di niente.
L’omino di niente era tanto stanco di tutto quel niente che si addormentò. E mentre dormiva sognò che era un omino di niente, e andava su una strada di niente, e incontrava un topo di niente e mangiava anche lui i buchi del formaggio, e il topo di niente aveva ragione: non sapevano proprio di niente.

Ascoltate la storia:

mamma legge la fiaba
Le favole della buonanotte
L’omino di niente
Loading
/

Buonanotte e sogni d’oro da Francesca Ruberto ♥

La bambina e il suo papà

Che dice la pioggerellina di Marzo?

La storia di San Giuseppe


Aiutaci ad aiutare!

L'omino di niente 8
Con una tua piccola donazione portiamo un sorriso a piccoli malati oncologici

Ultimi articoli

Gesù cammina sulle acque
13 Aprile 2024
La Parola del 13 aprile 2024
Eugenio e Nicola in palestra
12 Aprile 2024
Preghierina del 12 aprile 2024
moscerini al tramonto in un campo fiorito
12 Aprile 2024
Un’armonia mi suona nelle vene
persone camminano
12 Aprile 2024
Dammi tempo!
Pane spezzato
12 Aprile 2024
La Parola del 12 aprile 2024

Eventi in programma

×