Tempo di lettura: 4 minuti

Leggi e ascolta la fiaba “la spada buona”

Curiosando

Le spade sono armi bianche a lama lunga e affilata, usate per colpire o trafiggere. Esistono molti tipi di spade, a seconda della forma, della dimensione, della cultura e dell’epoca storica. Alcune spade famose sono la katana giapponese, la spada romana, la spada medievale e la sciabola. Le spade sono state usate per secoli in guerra, in duello e in cerimonie.

Oggi le spade sono considerate simboli di onore, di potere o di arte marziale. Un esempio di spada celebre è Excalibur, la leggendaria spada del re Artù, che secondo la tradizione fu estratta da una roccia o consegnata dalla Dama del Lago.

La spada è anche uno sport olimpico, che si pratica con tre tipi di armi: il fioretto, la sciabola e la spada. Lo scopo è quello di colpire l’avversario con la punta o il taglio della lama, rispettando le regole e le convenzioni di ogni arma.

Quali sono le regole dello sport della spada? A differenza del fioretto e della sciabola, che hanno delle particolari convenzioni da seguire per stabilire la priorità delle stoccate, nella spada non esiste un diritto di priorità. Il bersaglio è tutto il corpo e vale solo il primo tocco portato.

Gli assalti durano tre minuti effettivi o fino a quando uno dei due schermidori raggiunge i 15 tocchi. In caso di parità al termine del tempo regolamentare, si procede ad un minuto supplementare con un tocco assegnato casualmente ad uno dei due contendenti (tocco d’oro): chi segna per primo il tocco vince l’assalto.

Leggiamo insieme

Ciao a tutti, oggi voglio raccontarvi la fiaba della spada che voleva fare del bene. Si tratta di una storia molto particolare e originale, che spero vi piaccia.

La spada era nata in una fucina, dove un fabbro l’aveva forgiata con cura e maestria. Era una spada bellissima, con una lama lucente e un’impugnatura decorata. Il fabbro l’aveva destinata a un cavaliere valoroso, che l’avrebbe usata per combattere il male e difendere i deboli.

Ma la spada non era contenta del suo destino. Lei non voleva ferire nessuno, nemmeno i nemici. Lei voleva fare del bene, aiutare le persone, portare la pace. Così, una notte, scappò dalla fucina e si mise in viaggio per il mondo.

Durante il suo viaggio, la spada incontrò molte persone e situazioni diverse. Ovunque andasse, cercava di fare del bene, ma non sempre ci riusciva. A volte, la sua presenza provocava paura o sospetto. Altre volte, la sua lama tagliente causava incidenti o ferite. Ancora altre volte, la sua volontà di aiutare si scontrava con le intenzioni o i desideri degli altri.

La spada si sentiva sempre più triste e frustrata. Non capiva perché il suo sogno di fare del bene fosse così difficile da realizzare. Si chiedeva se fosse sbagliato o impossibile per una spada come lei.

Un giorno, la spada arrivò in un villaggio dove c’era una grande festa. La gente ballava, cantava e rideva. La spada si avvicinò curiosa e vide che al centro della piazza c’era un palco dove si esibivano dei giocolieri. Tra loro, c’era un uomo che lanciava in aria delle spade e le riprendeva con abilità.

La spada rimase affascinata da quello spettacolo. Le sembrava che quelle spade fossero felici e libere. Pensò che forse anche lei avrebbe potuto fare qualcosa di simile. Così, si avvicinò al giocoliere e gli chiese se poteva unirsi a lui.

Il giocoliere rimase sorpreso dalla richiesta della spada, ma accettò volentieri. Prese la spada tra le mani e la lanciò in aria insieme alle altre. La spada si sentì leggera e gioiosa. Per la prima volta nella sua vita, si sentì apprezzata e utile.

Da quel giorno, la spada divenne parte dello spettacolo del giocoliere. Insieme, portavano allegria e divertimento a tante persone. La spada aveva finalmente trovato il modo di fare del bene, senza ferire nessuno.

Questa è la fiaba della spada che voleva fare del bene. Spero vi sia piaciuta e vi abbia fatto riflettere sul fatto che ogni essere ha il suo modo di esprimersi e di contribuire al mondo. Grazie per avermi letto e alla prossima!

Ascoltiamo insieme

Le favole della buonanotte
Le favole della buonanotte
La spada buona
Loading
/

Aiutaci ad aiutare!

La spada buona 16
Con una tua piccola donazione portiamo un sorriso a piccoli malati oncologici

Da leggere: