Tempo di lettura: 4 minuti

Leggiamo ed ascoltiamo insieme la fiaba de: il topolino e il formaggio

Curiosando

Topo Gigio è un pupazzo antropomorfo creato nel 1959 da Maria Perego e Federico Caldura, con la collaborazione del regista Guido Stagnaro1. Questo adorabile personaggio è stato originariamente concepito per la trasmissione televisiva “Serata di Gala” e ha rapidamente conquistato il cuore del pubblico, soprattutto negli anni ’60 e ’70Topo Gigio è apparso in numerose trasmissioni sia in Italia, come Canzonissima e lo Zecchino d’Oro, che all’estero, come l’Ed Sullivan Show negli Stati Uniti1.

Ecco alcune caratteristiche di questo simpatico topo:

  • AspettoTopo Gigio ha un corpo tozzo dal colorito roseo e una grande testa. Le sue due grandi orecchie tonde, gli occhi azzurri con palpebre e ciglia, il muso appuntito senza tartufo e la bocca generalmente sorridente con un dentino sporgente lo rendono riconoscibile. Non ha una coda e i suoi capelli sono gialli. Indossa spesso maglioncini dai colori pastello e un paio di pantaloni.
  • Voce: I suoi doppiatori gli donano una tipica voce contrassegnata da un registro grave, marcati portamenti e salti improvvisi in un acutissimo falsetto.
  • CarattereTopo Gigio è romantico, innocente e ha un grande senso dell’umorismo. È goloso di formaggio (tipicamente il groviera) e teme i gatti. In molti spettacoli televisivi, dimostra di essere sensibile al fascino delle belle donne dello spettacolo, cercando in loro la figura materna o della fidanzata.
  • ComprimariTopo Gigio ha avuto compagni di avventure come i topi Ino e Rosy Rosicchia, la sua fidanzata. Il suo antagonista principale era il gatto Attila.

La sua creatrice, in un’intervista, attribuì il suo enorme successo al fatto che fosse “il ritratto del candore, della fiducia in un mondo flagellato dai pericoli, dalla satira e dalle paure” 1Topo Gigio è diventato un’icona internazionale, protagonista di film di animazione, serie televisive a cartoni animati, fumetti, libri e campagne promozionali.

Se vuoi rivivere le avventure di Topo Gigio, puoi seguire le sue storie su RaiPlay2Inoltre, puoi visitare il suo canale ufficiale su YouTube3. 🐭🌟

Visita anche il sito ufficiale: https://www.topogigio.it/

Leggiamo insieme

C’era una volta un topolino che non digeriva il formaggio. Si chiamava Topo Gigio e viveva in una vecchia soffitta piena di libri e di formaggi di ogni tipo. Topo Gigio amava leggere le favole e sognare di vivere avventure fantastiche, ma ogni volta che mangiava un pezzo di formaggio, si sentiva male e doveva correre al bagno. Questo lo rendeva molto triste, perché il formaggio era il suo cibo preferito e non voleva rinunciarvi.

Un giorno, mentre stava leggendo la storia di Cenerentola, vide una luce brillare nella stanza.

Era la Fata Madrina, che era venuta a fargli una visita. “Ciao, Topo Gigio!” disse la Fata Madrina. “Sono qui per esaudire un tuo desiderio. Dimmi, cosa vuoi più di ogni altra cosa al mondo?”

Topo Gigio non ci pensò due volte e rispose: “Vorrei poter mangiare tutto il formaggio che voglio senza stare male!”

La Fata Madrina sorrise e disse: “Il tuo desiderio è un ordine. Da oggi in poi, potrai digerire qualsiasi tipo di formaggio senza problemi. Ma c’è una condizione: devi promettermi di condividere il tuo formaggio con gli altri topolini che vivono nella soffitta, altrimenti perderai il tuo dono.”

Topo Gigio accettò subito la condizione e ringraziò la Fata Madrina, che sparì in un lampo. Poi corse a prendere un grosso pezzo di gorgonzola e lo addentò con gusto. Per la prima volta nella sua vita, non sentì nessun dolore allo stomaco e si sentì felice come non mai.

Da quel giorno, Topo Gigio divenne il topolino più generoso della soffitta. Condivideva il suo formaggio con tutti gli altri topolini, che lo apprezzavano molto e lo consideravano il loro amico.

Topo Gigio continuava a leggere le favole e a sognare, ma ora era contento della sua vita e non avrebbe voluto cambiarla con nessun’altra.

Ascoltiamo insieme

mamma legge la fiaba
Le favole della buonanotte
Il topolino e il formaggio
Loading
/

Destina il tuo 5x1000 alla nostra associazione
a te non costa nulla, per noi vale tanto!
Aiutaci ad aiutare piccoli malati oncologici
scrivi: 93118920615

Ultimi articoli

cross, crucifix, chalice, eucaristia
18 Aprile 2024
La Parola del 18 aprile 2024
il pane di vita
17 Aprile 2024
Preghierina del 17 aprile 2024
mamma e bimba nel giardino
17 Aprile 2024
Edoardo ascolta i fiori
action, adult, athlete, disabili che giocano
17 Aprile 2024
Disabilità: via libera ultimo decreto attuativo
la misericordia di Dio
17 Aprile 2024
Ecco com’è davvero la misericordia…

Eventi in programma

×