Tempo di lettura: 5 minuti

Leggi e ascolta la storia simpatica su “Babbo Natale perde i pantaloni”

Curiosando

Babbo Natale è il personaggio che porta i regali ai bambini la notte di Natale. Secondo la tradizione, vive al Polo Nord con la sua moglie e i suoi aiutanti, gli elfi. Babbo Natale viaggia su una slitta trainata da renne volanti e scende dai camini per lasciare i doni sotto l’albero. Babbo Natale è raffigurato come un uomo anziano, robusto e barbuto, vestito di rosso e bianco.

Leggiamo insieme

Ciao a tutti, oggi vi racconto una fiaba natalizia molto divertente: Babbo Natale perde i pantaloni mentre vola con le sue renne!

Tutto iniziò una vigilia di Natale, quando Babbo Natale si stava preparando per la sua lunga notte di consegne. Aveva indossato il suo abito rosso e bianco, il suo cappello con il pon pon, le sue scarpe lucide e i suoi guanti caldi. Ma c’era un problema: i suoi pantaloni erano troppo stretti! Infatti, Babbo Natale aveva mangiato troppi biscotti e dolcetti durante l’anno, e ora non riusciva a chiudere la cerniera.

  • Non importa – pensò Babbo Natale – tanto nessuno mi vedrà, sono troppo veloce!

Così salì sulla sua slitta, prese le redini delle sue fedeli renne e si lanciò nel cielo stellato. Ma non aveva fatto i conti con il vento gelido che soffiava forte quella notte. Mentre volava sopra le case e le città, il vento gli tirava i pantaloni verso il basso, facendoli scivolare sempre più. Babbo Natale non se ne accorse, troppo preso dal suo lavoro di portare i regali ai bambini buoni.

Finché non arrivò in Italia, dove una bambina di nome Sofia stava guardando dalla finestra, sperando di vedere Babbo Natale. E lo vide davvero! Ma non solo lui: vide anche i suoi pantaloni che cadevano dalla slitta e atterravano sul tetto della sua casa!

  • Mamma, mamma! – gridò Sofia – Ho visto Babbo Natale! E ha perso i pantaloni!

La mamma di Sofia non le credette, pensando che fosse un sogno. Ma quando uscì fuori per controllare, trovò davvero i pantaloni di Babbo Natale sul tetto. Erano rossi e bianchi, con una cintura dorata e una tasca piena di caramelle.

  • Oh, povero Babbo Natale! – esclamò la mamma – Come farà ora a continuare il suo giro?

Intanto, Babbo Natale si era accorto della sua sfortuna. Sentiva freddo alle gambe e si guardò in basso. Rimase senza parole quando vide che non aveva più i pantaloni!

  • Oh no! – esclamò – Dove sono finiti i miei pantaloni?

Le renne lo guardarono con compassione e gli fecero capire che li aveva persi per strada. Babbo Natale si sentì molto imbarazzato e si coprì con la sua lunga giacca.

  • Che disastro! – disse – Come faccio ora a portare i regali agli altri bambini? Non posso mica presentarmi così!

Babbo Natale decise di tornare indietro e cercare i suoi pantaloni. Ma non fu facile: erano passati tanti minuti e il vento aveva spostato i pantaloni da un posto all’altro. Babbo Natale li cercò ovunque: sui tetti, sugli alberi, sui fili della luce. Ma non li trovò.

  • Sono disperato! – si lamentò Babbo Natale – Non posso andare avanti senza i miei pantaloni!

Allora le renne ebbero un’idea geniale: perché non usare uno dei regali che avevano nella slitta? C’era sicuramente qualcosa che poteva andare bene come pantaloni.

  • Buona idea! – disse Babbo Natale – Vediamo cosa abbiamo qui.

Babbo Natale aprì la slitta e cominciò a frugare tra i pacchetti. Ne tirò fuori uno dopo l’altro, sperando di trovare qualcosa di adatto. Ma niente: c’erano solo giocattoli, libri, vestiti troppo piccoli o troppo grandi, o cose strane come una lampada magica o un unicorno di peluche.

  • Questi non vanno bene! – disse Babbo Natale – Non posso mica mettermi questi!

Ma poi vide un regalo che gli fece brillare gli occhi: era una scatola rettangolare, con un fiocco verde e una scritta: “Per Marco, da zia Lucia”. Babbo Natale aprì la scatola e trovò dentro un paio di pantaloni nuovi di zecca. Erano blu, con delle tasche laterali e una cintura elastica. Babbo Natale li provò e gli andavano a pennello!

  • Evviva! – esclamò – Ho trovato i pantaloni!

Babbo Natale si sentì sollevato e felice. Si rimise in slitta e riprese il suo giro, portando i regali agli altri bambini. Ma c’era un problema: il regalo che aveva usato era destinato a Marco, un bambino che aspettava con ansia i suoi pantaloni nuovi. Come avrebbe fatto Babbo Natale a spiegargli che li aveva presi lui?

La risposta a questa domanda la scoprirete nella prossima puntata della fiaba di Babbo Natale perde i pantaloni mentre vola con le sue renne!

Spero che vi sia piaciuta questa storia e che vi abbia fatto ridere. Vi auguro un buon Natale e vi do appuntamento alla prossima fiaba. Ciao ciao!

Ascoltiamo insieme

mamma legge la fiaba
Le favole della buonanotte
Babbo Natale perde i pantaloni
Loading
/

Aiutaci ad aiutare!

Babbo Natale perde i pantaloni 11
Con una tua piccola donazione portiamo un sorriso a piccoli malati oncologici

Ultimi articoli

mani sul cuore
13 Aprile 2024
Messo da parte per la sua gloria
Gesù cammina sulle acque
13 Aprile 2024
La Parola del 13 aprile 2024
Eugenio e Nicola in palestra
12 Aprile 2024
Preghierina del 12 aprile 2024
moscerini al tramonto in un campo fiorito
12 Aprile 2024
Un’armonia mi suona nelle vene
persone camminano
12 Aprile 2024
Dammi tempo!

Eventi in programma

×