La bontà è un cammino estremamente severo e, nella sua severità, conosce l’urgenza della discrezione. E della forza. Perché la bontà, come l’amore, richiede forza, la grande e immensa forza dello Spirito.

Susanna Tamaro

Susanna Tamaro (Trieste, 12 dicembre 1957) è una scrittrice italiana.

Quanta forza ha dimostrato, ha conservato e ha infuso a tutti noi tua sorella Francesca.

A soli 9 anni si è scontrata contro un muro, all’inizio di gomma, fatto di amiche, di amici che la coccolavano a più non posso pur di non farle vivere il momento traumatico e terribile che la nostra famiglia stava vivendo.

Poi quel muro si è trasformato in uno di cemento armato, peggio di quello di Berlino.

Alto, insormontabile, insidioso, puzzolente di disinfettanti ospedalieri, lungo e noioso come i bugiardini delle medicine ogni volta da leggere e studiare. Insomma: da abbattere!

La domanda è come? Quando? Perchè?

Più e più volte tutti noi “fantastici 4” ci siamo chiesti come trasformare questo incubo in una meravigliosa festa; questo trauma indimenticabile in un ricordo piacevole e spensierato; questo disastro umano dai contorni drammatici in fede pura.

Amore: dove ci guardavamo trovavamo sempre la stessa risposta. Amore.

In ospedale ci infondevano amore, e noi ne restituivamo un decimo, ancora inesperti sul come donare amore.

Nel nostro piccolo paese l’amore si toccava con mano, fra i nostri amici e parenti. Distrattamente, tra un viaggio e l’altro ne abbiamo donato pochino, concentrati sul dramma in corso.

L’amore ci è arrivato anche da lontano, dal nord, dal centro e dal sud Italia, da sconosciuti, da anonimi. Abbiamo ricambiato con uno smile, presi da altri mille pensieri.

Amore puro ci è arrivato senza richiesta di ricambio da amici conosciuti qualche settimana prima, che con spirito di fede hanno sposato la nostra “avventura” e l’hanno resa pubblica, come solo giornalisti dal cuore d’oro e testate di informazione di qualità sono capaci.

Per il quando non c’è stato mai ombra di dubbio: subito!

Dovevamo attuare la politica del sorriso dal primo momento, non lasciarci vincere dalla tristezza, dallo sconforto, dalla malattia.

Per la domanda sul perché fare tutto questo, Gesù ci è venuto in aiuto: “per la fede che avete in voi, per l’amore che vi danno e che sapete dare, per Francesca, per Eugenio

Ecco cosa ci ha detto, sottovoce nel nostro cuore.

fantastici 4 nel lettone
noi fantastici 4 nel lettone

Quelli che ci hanno lasciato non sono assenti, sono invisibili, tengono i loro occhi pieni di gloria fissi nei nostri pieni di lacrime.

Sant’Agostino

Preghiamo insieme:

preghierina del 26 gennaio 2022

Ti è piaciuto?

Clicca sui cuori per votare!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Visto che ti è piaciuto questo post...

Condividi questo articolo!

Ci dispiace che questo post non ti sia piaciuto!

Miglioriamo questo post!

Raccontaci come possiamo migliorare questo post?

Pubblicità

Lascia un commento

Ultimi appunti pubblicati

11condivisione dei pani
Non moltiplicare ma condividere
27 Maggio 2022
11università
Clima fruttuoso di cooperazione
27 Maggio 2022
11gioia nel cuore
La Parola del 27 maggio 2022
27 Maggio 2022
11Eugenio vola nel basket a canestro
Preghierina del 26 maggio 2022
26 Maggio 2022
11vispa teresa
La vispa Teresa
26 Maggio 2022

Più votati

Eventi in programma

Maggio 2022
LMMGVSD
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031 
Pubblicità