Tempo di lettura: 4 minuti

Leggi e ascolta la preghierina del 8 gennaio 2024

Quando passa, passa

commento al Vangelo di oggi di Mc 1,14-20

Anywhere you go my whole heartʼs gonna know.
Baby, hey, baby, you can’t hide from love, no.

Ovunque tu vada l’intero mio cuore lo saprà.
Non puoi nasconderti dall’amore, tesoro.

The Delfonics

Entro nel testo (Mc 1,14-20)


Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo».

Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori.

Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini».

E subito lasciarono le reti e lo seguirono.

Andando un poco oltre, vide Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello, mentre anch’essi nella barca riparavano le reti. Subito li chiamò.

Ed essi lasciarono il loro padre Zebedèo nella barca con i garzoni e andarono dietro a lui.

Mi lascio ispirare


Giovanni fu arrestato: finisce il tempo dell’attesa e della speranza e comincia il tempo dell’incontro e della fede.
Non esiste più un futuro, è un cambio di prospettiva netto: si tratta di “avvenire“.

Dio ci viene incontro, si fa creatura, si fa strada mettendosi in cammino, ci chiama così come siamo, magari pure con l’animo rozzo e il linguaggio sboccato… chiama proprio noi, dall’ordinarietà del nostro vivere mediocre.

Quando passa non possiamo restare indifferenti: ci accorgiamo che è proprio lui che viene dal fatto che quantomeno abbiamo bisogno di fermarci un attimo e ascoltare lo slancio che ne scaturisce, poi seguirlo e scoprire cosa avviene dentro e fuori di noi, senza paura.

Non siamo soli tra passato e avvenire, si tratta di accogliere un presente di compimento.

Mounira Abdelhamid Serra

Rifletto sulle domande


Quando mi sono sentito chiamato?

Cosa cambia nel mio sguardo considerando il futuro un avvenimento, già in atto da prima?

Quale slancio si genera in me, pensando di andare verso qualcuno che, con amore, mi viene incontro per procedere insieme?

fonte © GET UP AND WALK


Preghiere per il mese di gennaio

8 gennaio – San Lorenzo Giustiniani


Lorenzo Giustiniani è stato il primo patriarca di Venezia, dove nacque il 1° luglio 1381.
Di nobilissima famiglia, mortogli il padre fu educato dalla madre, rimasta vedova a soli 24 anni con cinque figli.

Sui 19 anni con l’aiuto di uno zio materno entrò tra i Canonici
Secolari Agostiniani di S. Giorgio in Alga.

Ordinato sacerdote (probabilmente nel 1405), Lorenzo fu eletto priore di varie comunità della congregazione. Sui 38 anni cominciò la sua opera di scrittore.

Nel 1433 Eugenio IV lo nominò vescovo di Castello.
Aprì un seminario per chierici poveri; convocò un sinodo dando forma organica alle sue iniziative apostoliche; fece rifiorire i monasteri femminili; dedicò particolare attenzione ai poveri.

Ebbe anche speciali doni soprannaturali (profezie, discernimento di spirito e miracoli).

Quando Niccolò V, succeduto a Eugenio IV, soppresse la sede patriarcale di Grado e il titolo episcopale di Castello trasferendo la sede a Venezia, vi nominò Lorenzo primo patriarca.

Il santo morì la mattina dell’8 gennaio 1456.

Il suo corpo rimase esposto alla venerazione dei fedeli per 67 giorni senza corrompersi.

Fu canonizzato nel 1690.

O Dio, principio di tutte le cose, che ci doni la gioia di celebrare il glorioso ricordo di San Lorenzo Giustiniani primo patriarca di Venezia, guarda la nostra Chiesa che egli guidò con la parola e con l’esempio; e, per sua intercessione, fa’ che sperimentiamo la dolcezza del tuo amore.

Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con Te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.

Amen.

preghiera di abbandono
Preghierina
Preghierina del 8 gennaio 2024
Loading
/

Destina il tuo 5x1000 alla nostra associazione
a te non costa nulla, per noi vale tanto!
Aiutaci ad aiutare piccoli malati oncologici
scrivi: 93118920615

Ultimi articoli

Dio Padre
23 Aprile 2024
La Parola del 23 aprile 2024
argyle socks, feet, red shoes, scarpette rosse e calzettoni
22 Aprile 2024
Le scarpette rosse
la porta di Dio
22 Aprile 2024
La Parola del 22 aprile 2024
un tranviere, un vigile urbano, un ferroviere, e un fornaio che ridono insieme
21 Aprile 2024
Non per tutti è domenica
pecore e capre
21 Aprile 2024
La Parola del 21 aprile 2024

Eventi in programma

×