Tempo di lettura: 3 minuti

Leggi e ascolta la nostra preghierina del 15 febbraio 2023

Giorno speciale

Oggi è un giorno speciale per noi frati della Basilica di Padova! Sant’Antonio, nella sua casa, non viene festeggiato solo il 13 giugno, ma anche in occasione di una particolare ricorrenza: la Festa della traslazione delle Reliquie del Santo, popolarmente detta Festa della lingua.

Sai perché questa ricorrenza antoniana è così importante per i devoti del Santo?

È il ricordo di un evento prodigioso avvenuto nel 1263, quando san Bonaventura, nella ricognizione dei resti mortali di sant’Antonio, a 32 anni dalla sua morte, ne ritrovò la lingua incorrotta.

Sant’Antonio è il Santo della Parola: il Signore ha preservato quella Lingua che Lo ha annunciato e testimoniato, con coraggio e passione.

Attraverso sant’Antonio il Signore, anche oggi, ci ricorda come la sua Parola salva la nostra vita, e ci invita a tornare al cuore del Vangelo.

Per questa giornata così importante, noi frati della Basilica abbiamo preparato un dono speciale per te: il Santino con le parole piene di meraviglia di San Bonaventura.

Puoi scaricarlo cliccando sul pulsante qui sotto, tenerlo sempre con te e lodare il Signore per le grandi opere che ancor oggi continua a compiere nella nostra vita attraverso sant’Antonio, nostro patrono e intercessore.

Preghiera a Sant’Antonio di Padova

O Lingua benedicta,
quae Dominum semper benedixisti,
et alios benedicere fecisti:
nunc manifeste apparet
quanti meriti exstitisti apud Deum.

O Lingua benedetta,
che hai tanto benedetto il Signore,
e lo hai fatto benedire da molti:
ora si vede chiaramente
quanta grazia hai trovato presso Dio.

Sono le parole di lode di san Bonaventura quando,
a oltre trent’anni dalla morte del Santo, ritrovò la Lingua incorrotta.

fonte: newsletter Sant’Antonio di Padova

San Antonio di Padova: Preghierina del 15 febbraio 2023
San Antonio di Padova

Oggi dedichiamo la nostra preghierina a tutti i piccoli malati, di qualsiasi malattia, specie quelle rare.

Nelle malattie non ci sono vincitori né vinti: chi non vince la battaglia contro il cancro non è un perdente. E’ un privilegiato, riceve prima la chiamata del Signore. A chi resta il compito di migliorare la vita, fino alla meta eterna.

Preghiera a San Claudio de La Colombiere

servo fedele e perfetto amico del mio Signore Gesù Cristo, Insegnami la via della fiducia; insegnarmi l’oblio perfetto di me stesso, a rinunciare alla ricerca di me in quello che faccio, affinchè io possa contemplare in tutto l’amore di Dio, stabilire la mia casa nel Sacro Cuore del mio Signore Divino.

Insegnami a servirlo con tutto ciò che sono, incondizionatamente, come te, in modo che tutto in me e attraverso di me contribuisca alla sua gloria e al bene dei miei fratelli, con la sua grazia e secondo il suo disegno. Amen.

Preghiamo insieme

preghiera di abbandono
Preghierina
Preghierina del 15 febbraio 2023
Loading
/

Aiutaci ad aiutare!

Preghierina del 15 febbraio 2023 7
Con una tua piccola donazione portiamo un sorriso a piccoli malati oncologici

Ultimi articoli

Gesù cammina sulle acque
13 Aprile 2024
La Parola del 13 aprile 2024
Eugenio e Nicola in palestra
12 Aprile 2024
Preghierina del 12 aprile 2024
moscerini al tramonto in un campo fiorito
12 Aprile 2024
Un’armonia mi suona nelle vene
persone camminano
12 Aprile 2024
Dammi tempo!
Pane spezzato
12 Aprile 2024
La Parola del 12 aprile 2024

Eventi in programma

×