Tempo di lettura: 5 minuti

Leggi e ascolta la nostra preghierina del 13 maggio 2023

Pace. Il mondo grida “pace“.

La #MadonnadiFatima, Madre di Gesù e nostra, ci aiuti a costruire vie di incontro e sentieri di dialogo verso la pace, e ci dia il coraggio di intraprenderli senza indugio. #PreghiamoInsieme

Papa Francesco via Twitter

Amore odiato

commento di Gv 15,18-21, a cura di Martina Pampagnin

Preghierina del 13 maggio 2023
Preghierina del 13 maggio 2023 7

Per tutto quello che conta, se conta, sei la mia impronta sulle dita.

Noemi e Fiorella Mannoia, L’amore si odia

Entro nel testo (Gv 15,18-21)

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Se il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; poiché invece non siete del mondo, ma vi ho scelti io dal mondo, per questo il mondo vi odia.

Ricordatevi della parola che io vi ho detto: “Un servo non è più grande del suo padrone”. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.

Ma faranno a voi tutto questo a causa del mio nome, perché non conoscono colui che mi ha mandato».

Mi lascio ispirare

Camminare per la strada della vita, sentendosi fuori dal mondo per un “io credo” che non viene capito, spesso deriso e raramente accolto.

Camminare per la strada della vita come in un ballo: tu sei la musica su cui muovere i piedi a tempo. Il resto non conta: la tua musica attutisce derisioni, accuse, la non accoglienza e prende spazio, invisibile ma concreta, anche là dove sembrano non esserci porte aperte.

Continuare a camminare al tuo passo, la mia impronta nella tua, è il solo modo di vivere per me. Credo in quel passo, credo in quel ritmo, credo in quelle note che portano con sé odio già abbracciato nel tuo Amore.

Credo nel tuo Amore, fatto di servizio e compassione, di misericordia e perdono, di presenza invisibile forse, ma ugualmente percepibile.

Donaci di camminare sui tuoi passi, sicuri della tua presenza.

Martina Pampagnin

In occasione di una sua visita al Santuario di Fatima, Papa Francesco si rivolge in modo amorevole e devoto alla Vergine Maria. Un rapporto sempre molto forte, quello tra i vari Papi e Fatima, a dimostrazione dell’importanza che questa meta religiosa ha all’interno della Chiesa.

(Preghiera di Papa Francesco alla Madonna di Fatima)

Salve Regina,
beata Vergine di Fatima, Signora dal Cuore Immacolato,
rifugio e via che conduce a Dio!

Pellegrino della Luce che viene a noi dalle tue mani,
rendo grazie a Dio Padre che, in ogni tempo e luogo, opera nella storia umana; pellegrino della Pace che, in questo luogo, Tu annunzi,

do lode a Cristo, nostra pace, e imploro per il mondo la concordia fra tutti i popoli; pellegrino della Speranza che lo Spirito anima,
vengo come profeta e messaggero per lavare i piedi a tutti, alla stessa mensa che ci unisce.
Salve Madre di Misericordia,

Signora dalla veste bianca! In questo luogo, da cui cent’anni or sono
a tutti hai manifestato i disegni della misericordia di Dio, guardo la tua veste di luce
e, come vescovo vestito di bianco, ricordo tutti coloro che,
vestiti di candore battesimale, vogliono vivere in Dio
e recitano i misteri di Cristo per ottenere la pace.

Salve, vita e dolcezza,
salve, speranza nostra, O Vergine Pellegrina, o Regina Universale!
Nel più intimo del tuo essere, nel tuo Cuore Immacolato,
guarda le gioie dell’essere umano in cammino verso la Patria Celeste.

Nel più intimo del tuo essere, nel tuo Cuore Immacolato,
guarda i dolori della famiglia umana che geme e piange in questa valle di lacrime.
Nel più intimo del tuo essere, nel tuo Cuore Immacolato,
adornaci col fulgore dei gioielli della tua corona e rendici pellegrini come Tu fosti pellegrina.

Con il tuo sorriso verginale rinvigorisci la gioia della Chiesa di Cristo.
Con il tuo sguardo di dolcezza rafforza la speranza dei figli di Dio.
Con le mani oranti che innalzi al Signore, unisci tutti in una sola famiglia umana.
O clemente, o pia,
o dolce Vergine Maria, Regina del Rosario di Fatima!

Fa’ che seguiamo l’esempio dei Beati Francesco e Giacinta, e di quanti si consacrano all’annuncio del Vangelo.
Percorreremo così ogni rotta, andremo pellegrini lungo tutte le vie,
abbatteremo tutti i muri e supereremo ogni frontiera,
uscendo verso tutte le periferie, manifestando la giustizia e la pace di Dio.

Saremo, nella gioia del Vangelo, la Chiesa vestita di bianco,
del candore lavato nel sangue dell’Agnello
versato anche oggi nelle guerre che distruggono il mondo in cui viviamo.
E così saremo, come Te, immagine della colonna luminosa
che illumina le vie del mondo, a tutti manifestando che Dio esiste,
che Dio c’è, che Dio abita in mezzo al suo popolo,
ieri, oggi e per tutta l’eternità.

Salve, Madre del Signore,
Vergine Maria, Regina del Rosario di Fatima! Benedetta fra tutte le donne,
sei l’immagine della Chiesa vestita di luce pasquale, sei l’onore del nostro popolo,
sei il trionfo sull’assalto del male.

Profezia dell’Amore misericordioso del Padre,
Maestra dell’Annuncio della Buona Novella del Figlio,
Segno del Fuoco ardente dello Spirito Santo,
insegnaci, in questa valle di gioie e dolori, le eterne verità che il Padre rivela ai piccoli.
Mostraci la forza del tuo manto protettore.

Nel tuo Cuore Immacolato, sii il rifugio dei peccatori
e la via che conduce fino a Dio.
Unito ai miei fratelli,
nella Fede, nella Speranza e nell’Amore, a Te mi affido.

Unito ai miei fratelli, mediante Te, a Dio mi consacro, o Vergine del Rosario di Fatima.
E infine, avvolto nella Luce che ci viene dalle tue mani,
renderò gloria al Signore nei secoli dei secoli.

Amen.

Preghierina
Preghierina
Preghierina del 13 maggio 2023
Loading
/

Aiutaci ad aiutare!

Preghierina del 13 maggio 2023 5
Con una tua piccola donazione portiamo un sorriso a piccoli malati oncologici

Da leggere: