Tempo di lettura: 5 minuti

Leggi e ascolta la storia de “la mimosa di tutti i giorni”

Curiosando

La mimosa, nota anche come Acacia dealbata, è una pianta ornamentale associata alla Festa della Donna. Originaria dell’Australia, in particolare della Tasmania, questa pianta appartiene alla famiglia delle Fabaceae. Ecco alcune informazioni interessanti sulla mimosa:

  1. Descrizione della pianta:
    • I fiori della mimosa sono gialli e molto profumati.
    • Si sviluppano in pannocchie composte da un incredibile numero di capolini morbidi (possono arrivare fino a 100!).
    • Le foglie sono lunghe fino a 12 cm e sono costituite da altre foglioline più piccole, di colore simile all’argento.
  2. Crescita rapida:
    • La mimosa è una pianta a crescita rapida, aggiungendo da 50 cm a 1 m di altezza all’anno.
    • Richiede pieno sole e terreni da neutri a leggermente acidi.
  3. Fioritura:
    • La mimosa fiorisce da gennaio a marzo nelle zone a clima temperato.
    • Al Nord Italia, dove fa più freddo, la fioritura si dirada a febbraio inoltrato.
    • I fiori rimangono sulla pianta almeno per un paio di mesi.
    • Subito dopo compaiono piccoli frutti che somigliano a dei legumi, inizialmente di colore verde e poi diventano bruni-nerastri.
  4. Varietà di mimosa:
    • Esistono diverse varietà di mimosa, ciascuna con caratteristiche differenti:
      • La mimosa delle 4 stagioni fiorisce più volte nel corso dell’anno, da maggio a settembre.
      • L’Acacia baileyana Purpurea produce foglie rosse suggestive, mentre l’Acacia dealbata Virginia ha fiori arancioni.
  5. Utilizzo:
    • La mimosa è spesso regalata come simbolo della Festa della Donna.
    • Viene utilizzata anche per scopi ornamentali in giardini e vasi.
  6. Curiosità:

Quindi, la prossima volta che vedrai una mimosa in fiore, ricorda il suo significato speciale durante la Festa della Donna! 🌼

Leggiamo insieme

C’era una volta una piccola mimosa che viveva in un tranquillo giardino. Questa mimosa non era come le altre: desiderava fiorire tutti i giorni, non solo durante la stagione primaverile. Mentre le altre piante si accontentavano di sbocciare solo quando il clima lo permetteva, la mimosa aveva un ardente desiderio di portare i suoi fiori gialli e profumati in ogni momento dell’anno.

La mimosa, chiamata Mimì dai suoi amici del giardino, era determinata a realizzare il suo sogno. Non importava quanto fosse difficile o impossibile, Mimì non si arrese mai. Ogni giorno si sforzava di trovare un modo per far sbocciare i suoi fiori, anche quando tutto sembrava contro di lei.

Iniziò a chiedere consigli alle altre piante del giardino, ma nessuna di loro sembrava avere una risposta. Alcune ridevano persino della sua ambizione, dicendole che era impossibile e che doveva accettare il suo destino come ogni altra pianta. Ma Mimì non si scoraggiò.

Un giorno, Mimì incontrò un vecchio albero saggio che sembrava avere molta esperienza. Si avvicinò a lui speranzosa di trovare una risposta al suo desiderio. L’albero saggio la guardò con gentilezza e disse: “Cara Mimì, comprendo il tuo desiderio, ma è importante accettare la natura delle cose. Ogni pianta ha il suo momento per fiorire, e cercare di forzarlo potrebbe portare più danni che benefici.”

Mimì si sentì delusa, ma continuò a pensare a un modo per realizzare il suo desiderio senza danneggiare se stessa o il giardino. Un giorno, durante una pioggia estiva improvvisa, Mimì ebbe un’illuminazione. Realizzò che, sebbene non potesse controllare il tempo o il clima, poteva creare le condizioni migliori per fiorire quando le circostanze erano favorevoli.

Così, Mimì iniziò a concentrarsi sulla cura del suo terreno, garantendo che fosse ricco di nutrienti e ben drenato. Prestò attenzione alla sua esposizione al sole e all’acqua, assicurandosi di fornirle tutto ciò di cui aveva bisogno per crescere sana e forte. Iniziò anche a praticare la meditazione e la visualizzazione, immaginando se stessa piena di vita e circondata dai suoi fiori dorati.

Con il passare del tempo, Mimì notò che i suoi sforzi stavano dando i loro frutti. Non solo la sua salute migliorò, ma iniziò anche a produrre fiori più abbondanti e luminosi. Anche se non poteva fiorire ogni giorno, Mimì imparò che poteva massimizzare il suo potenziale facendo del suo meglio nelle condizioni date.

Il giardino presto notò la bellezza e la vitalità di Mimì e iniziò a rispettarla e ammirarla per la sua determinazione e la sua capacità di trovare soluzioni creative. Mimì capì che, anche se non poteva fiorire ogni giorno, poteva ancora portare gioia e bellezza al mondo quando era il momento giusto.

E così, la storia della mimosa che voleva fiorire tutti i giorni insegnò a tutti nel giardino la preziosa lezione della pazienza, della perseveranza e dell’accettazione delle proprie limitazioni, ma anche della capacità di sfruttare al massimo ciò che la vita offre. Mimì diventò un simbolo di determinazione e speranza per tutti coloro che avevano il piacere di conoscerla.

Ascoltiamo insieme

mamma legge la fiaba
Le favole della buonanotte
La mimosa di tutti i giorni
Loading
/

Destina il tuo 5x1000 alla nostra associazione
a te non costa nulla, per noi vale tanto!
Aiutaci ad aiutare piccoli malati oncologici
scrivi: 93118920615

Ultimi articoli

libro del Vangelo
20 Aprile 2024
La Parola del 20 aprile 2024
rana, animale, frog
19 Aprile 2024
La rana dalla bocca larga
gioia nel cuore
19 Aprile 2024
Scegliere la gioia
Remigio e Giuseppina mano nella mano
19 Aprile 2024
Io resto!
miracolo eucaristico, eucaristia
19 Aprile 2024
La Parola del 19 aprile 2024

Eventi in programma

×