Tempo di lettura: 4 minuti

Leggi ed ascolta la fiaba “la fantasia del cuore”

Ciao amiche ed amici di Eugenio.

Grazie alle bellissime storie e fiabe della nostra amica Elena Rossi e del suo portale online www.bimbiestorie.it questa sera vi leggo la bellissima storia dal titolo “la fantasia del cuore”

Leggiamo insieme

La formichina Liv, adora mangiare le dolci fragoline di bosco. I piccoli fiori bianchi che a primavera erano sbocciati sulle tenere foglioline verdi, hanno lasciato il posto a quei morbidi e profumati frutti rossi.

Mentre tutti gli insetti si dirigono verso il bosco per farne una gran scorpacciata, lei se ne sta fuori dalla sua tana in un angolino, sdraiata al sole, immaginando di mangiarle.

Ad occhi chiusi, le immagina, le immagina talmente a fondo, così succose e deliziose, che muove la bocca, come se le stesse mangiando davvero.

E’ più facile per me, pensa, starmene qui a sognare di mangiarle, piuttosto che attraversare il prato di girasoli. Con il vento di questi giorni, chissà quali ombre spaventose riflettono sul terreno, non voglio nemmeno pensarci.

Liv non si è accorta di aver parlato a voce alta, pensava di essere li da sola.

Appoggiata su un bellissimo giglio rosso a sfumature arancioni, un’ape si sta gustando il dolce nettare.

L’ape le chiede come può rinunciare a mangiare il frutto che le piace di più in assoluto, per paura delle ombre dei girasoli.

Liv le dice  che lei ha la fortuna di avere le ali, e volando sopra, non ha mai visto le ombre spaventose che formano; sembrano dei mostri. Il robusto gambo è il corpo che si muove veloce per raggiungerla, e i petali sono dei lunghi tentacoli inseguitori che la vogliono catturare.

L’ape, per canzonarla un po’, le chiede cosa succede se i girasoli riescono a prenderla. Perchè se il loro scopo è mangiarla, fanno un magro spuntino, piccola com’è.

“Come usi la fantasia Liv! Se avessi le ali per volare come me, probabilmente i petali di quei bellissimi fiori gialli, ti sembrerebbero le sbarre di una prigione, e saresti catturata comunque. Non me ne voglia questo prezioso giglio ma, i girasoli sono tra i migliori fiori per produrre dello squisito nettare. Io non potrei mai paragonarli a dei mostri, piuttosto a dei leggiadri ballerini che mi coinvolgono in una danza profumata, sia che li guardi da sopra, o da sotto. E puoi farlo anche tu! Usa la tua immaginazione per risvegliare la magia che è racchiusa in te, e dai spazio alla fantasia del tuo cuore, non ti deluderà”.

Tutte belle parole quelle dell’ape, ma cosa significano?

Liv non può nemmeno farle delle domande dato che se né andata, può però continuare a ripeterle dentro di sé. “La fantasia del mio cuore”, “dare spazio alla fantasia del mio cuore”.

Piano piano la sua immaginazione la trasforma in una direttrice d’orchestra, che indossa una lucente giacca bianca. Ha in mano una bacchetta e al suo tocco, sotto le sue zampette, si forma una scala musicale disegnata su un arcobaleno, che la conduce dai girasoli, suoi orchestrali. Attendono l’arrivo di Liv per dare inizio al concerto d’ estate. Lei li dirige con la sua bacchetta in suonate melodiose.

Ora il loro gambo sembra il corpo che si muove velocemente, ma per ballare a  ritmo di musica, e i petali, delle braccia che sorreggono gli strumenti.

E ancora li immagina, li immagina talmente a fondo che sente anche la loro voce, così dolce e intonata. I semini dorati di questi fiori canterini si staccano e si alzano in cielo trasportati dal vento. Poi ricadono delicatamente qua e là a portare la loro bella tonalità anche a chi, tra gli altri fiori, non ce l’ha.

E così il concerto si espande per tutto il bosco, fino a quelle morbide fragoline.

Ora anche per lei, come per l’ape, i girasoli non rappresentano più un pericolo.

Ascoltando la fantasia del suo cuore, ha scacciato la paura e creato un’immagine positiva dentro di se riguardo a quei fiori, che le permette di non averne più timore.

Perchè dovrei restarmene qua, se le mie adorate fragoline sono la? Si chiede mostrando un bellissimo sorriso.

Adesso può attraversare il prato di girasoli tranquillamente, anche senza la bellissima giacca bianca e l’arcobaleno musicale, magicamente apparsi ascoltando la fantasia del suo cuore. Ma semplicemente da formichina Liv, coraggiosa e affamata.

Ascolta questa storia:

mamma legge la fiaba
Le favole della buonanotte
La fantasia del cuore
Loading
/

Buona notte e sogni d’oro con il nostro angioletto Eugenio ♥

Spero che questa favola vi faccia capire che dovete sempre inseguire i vostri sogni e avverarli♥

Buona notte dalla vostra sorellina Francesca


Destina il tuo 5x1000 alla nostra associazione
a te non costa nulla, per noi vale tanto!
Aiutaci ad aiutare piccoli malati oncologici
scrivi: 93118920615

Ultimi articoli

Udienza Generale del 17 aprile 2024
17 Aprile 2024
Udienza generale del 17 aprile 2024
Eucaristia
17 Aprile 2024
La Parola del 17 aprile 2024
croce su vetro appannato
16 Aprile 2024
Preghierina del 16 aprile 2024
madre e figlio
16 Aprile 2024
Supplica a mia madre
sole
16 Aprile 2024
Nuove compassioni

Eventi in programma

×