Tempo di lettura: 3 minuti

Leggi e ascolta la storia su “i buoni amici”

Leggiamo insieme

C’era una volta un piccolo villaggio situato ai piedi di una maestosa catena montuosa. In questo villaggio vivevano diverse famiglie, ognuna delle quali aveva la propria attività. Le famiglie si conoscevano da generazioni, e c’era un forte senso di comunità tra di loro.

i buoni amici
I buoni amici 11

In una di queste famiglie viveva un giovane di nome Luca. Luca aveva un sogno: voleva scalare la montagna più alta del villaggio, la Montagna dell’Aurora. Questa montagna era famosa per la sua bellezza, ma anche per la sua sfida, poiché era considerata una delle più difficili da scalare in tutto il paese.

Luca sapeva di dover prepararsi bene per questa avventura. Decise di chiedere aiuto ai suoi amici e vicini di casa. Si rivolse prima a Sofia, una ragazza molto intelligente e creativa. Le chiese di aiutarlo a pianificare l’intera spedizione. Sofia iniziò a studiare mappe, fare ricerche e preparare un piano dettagliato.

Successivamente, Luca si rivolse a Marco, un uomo molto forte e abile. Chiese a Marco di addestrarlo fisicamente e di condividere la sua esperienza di escursionismo in montagna. Marco acconsentì volentieri e iniziarono ad allenarsi insieme.

Infine, Luca si rivolse a Lisa, una donna molto paziente e saggia. Le chiese di insegnargli le abilità di sopravvivenza in montagna e di essere la sua guida spirituale durante l’ascesa. Lisa accettò e iniziò a insegnare a Luca come affrontare le sfide della montagna e mantenere la calma in situazioni difficili.

Mentre Luca si preparava con l’aiuto dei suoi amici, il villaggio iniziò a seguire con interesse il suo viaggio. La comunità si riunì per organizzare una festa di addio per Luca, desiderando che avesse successo nella scalata della Montagna dell’Aurora.

Finalmente, il giorno dell’avventura arrivò. Luca, Sofia, Marco e Lisa si incamminarono verso la montagna all’alba. Il sentiero era ripido e pieno di ostacoli, ma con determinazione e il supporto dei suoi amici, Luca si sentiva sicuro di sé.

donna in scalata, climbing
Photo by erikamarcialm on Pixabay

Dopo giorni di fatica, sudore e momenti di dubbio, Luca e il suo team raggiunsero la cima della Montagna dell’Aurora. Lì, di fronte a loro, si aprì uno spettacolo mozzafiato: un’alba straordinaria, con il cielo che si tingeva di rosa, arancione e viola.

Luca si sentì sopraffatto dall’emozione e grato per i suoi amici che lo avevano aiutato a realizzare il suo sogno. La Montagna dell’Aurora rappresentava non solo una sfida fisica, ma anche una lezione sulla forza della comunità e sull’importanza di avere buoni compagni di viaggio.

paesaggio, montagna
Photo by TheDigitalArtist on Pixabay

Da quel giorno, Luca e i suoi amici rimasero uniti, e il villaggio imparò che il supporto reciproco e la collaborazione erano le chiavi per raggiungere vette precedentemente considerate inaccessibili. La storia di Luca e dei suoi amici ispirò il villaggio a diventare ancora più unito e solidale, ricordando sempre l’importanza di avere buoni compagni al proprio fianco in ogni avventura.

Ascoltiamo insieme

mamma legge la fiaba
Le favole della buonanotte
I buoni amici
Loading
/

Aiutaci ad aiutare!

I buoni amici 9
Con una tua piccola donazione portiamo un sorriso a piccoli malati oncologici

Ultimi articoli

Gesù e discepoli
14 Aprile 2024
La Parola del 14 aprile 2024
Eugenio e Francesca con la bicicletta nel 2015
13 Aprile 2024
Preghierina del 13 aprile 2024
Eugenio e Remigio mano nella mano, salita al Gianicolo
13 Aprile 2024
Dammi la mano ragazzo mio
mani sul cuore
13 Aprile 2024
Messo da parte per la sua gloria
Gesù cammina sulle acque
13 Aprile 2024
La Parola del 13 aprile 2024

Eventi in programma

×