Così scriveva questo pomeriggio il Santo Padre Francesco su Twitter: “La Parola ci fa vicini a Dio. Portiamola sempre con noi, in un luogo dove ci ricordiamo di leggerla quotidianamente, così che tra tante parole che arrivano alle nostre orecchie giunga al cuore qualche versetto della Parola di Dio.

Io gli rispondo, molto affettuosamente come sempre: “Tutti i giorni scriviamo e leggiamo la Parola di Dio: https://eugenioruberto.it/argomenti/la-parola-del-giorno/… Tutte le sere sia con Eugenio vicino in corpo che adesso vicino in Spirito, recitiamo le nostre preghiere: https://eugenioruberto.it/argomenti/preghierina/… Gesù e Eugenio sono sempre con noi ♥”

E poi lo teniamo sempre vivo nella nostra memoria, nella nostra casa e nel nostro cuore leggendo e vivendo le sue fotografie e i suoi video, spesso ironici e goliardici, com’era lui che amava la vita e le sorrideva così da scacciare qualsiasi spirito negativo ne volesse fare parte.

Eugenio fa il balletto guardando i cartoni Miracle Tunes – 21 gennaio 2020

Che mattacchione!

Si, Eugenio sapeva essere serio e compìto al momento giusto, ilare e giocoso quando ci voleva: mai triste, mai con il broncio, mai turbato o nervoso.

Eugenio e la vita si amavano, si amano.

Eugenio ha avuto la vita dentro fino a quando ha cambiato pelle, ha cambiato orizzonte, ha cambiato Luce.

Ed ora è Luce. Luce nella Luce.

Eugenio sorridente col pacco caramelle
Eugenio sorridente col pacco caramelle

Semplice, schietto, vero, sincero.

Gioioso del pacco di caramelle come un bambino piccolo, lo doveva subito far sapere al mittente del dono, come segno della sua gratitudine. Senza se e senza ma: “grazie” la sua parola ricorrente!

Ed anche se la sua malattia aveva già preso possesso del suo corpo e della sua mente, Eugenio non si lasciava sopraffare dal maligno, e lo costringeva all’angolo ad aspettare quando aveva deciso il Signore.

Non decido né io né il mio male maligno, ma decide il Signore” e quindi dava il meglio di sé, sempre ed ovunque.

Preghiamo insieme:

preghierina del 21 gennaio 2022
Eugenio Ruberto
Eugenio Ruberto
Preghierina della sera
Preghierina della sera 5
/
Avatar di Remigio Ruberto

Ciao, sono Remigio Ruberto, papà di Eugenio. L'amore che mi lega a Eugenio è senza tempo e senza spazio.

Lascia un commento