Tempo di lettura: 4 minuti

Leggi e ascolta la preghierina del 7 ottobre 2023

Mano nella mano

commento al Vangelo di oggi di Lc 1,26-38

Preghierina del 7 ottobre 2023
Preghierina del 7 ottobre 2023 9

E ci hai visto su dal cielo,
ci hai trovato e piano sei venuta giù,
un passaggio da un gabbiano
ti ha posata su uno scoglio ed eri tu.

Fabio Concato, Fiore di Maggio

Entro nel testo (Lc 1,26-38)

In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe.

La vergine si chiamava Maria.

Entrando da lei, disse: «Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te».

A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo.

L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».

Allora Maria disse all’angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?».

Le rispose l’angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch’essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: nulla è impossibile a Dio».

Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola».

E l’angelo si allontanò da lei.

preghierina del 7 ottobre 2023
Preghierina del 7 ottobre 2023 10

Mi lascio ispirare

Provo a stare solo sulla soglia di questo brano, il primo versetto, quasi a custodire un senso di pudore per l’incarnazione, dove Dio sposa l’umanità e il suo Spirito ci immerge nell’ombra di un grande grembo.

In quel tempo. La storia, il suo fluire, il corso delle generazioni, genealogie bibliche che rallentano per un respiro più lungo. Tu, l’eterno, scegli di confonderti con lo scorrere del tempo, di sperimentare le età dell’uomo e attraversare la soglia della morte. Compi la paradossale scelta di essere finito, come i granelli di sabbia dentro una clessidra.

In una città. Impasto di pietre e calce, illusione di rifugio finché non giunge un terremoto. Le città oscillano tra la sicurezza del nido e il tremare del primo volo. Le città sono galassie con le strade, se viste da lontano, dall’universo, dove la luce è sempre quella della notte. E tu su quelle strade, cadendo, imparerai a camminare.

A una vergine, promessa sposa di un uomo. E così sul gioco di sguardi e il timido rossore di due fidanzati ti posi. Battezzi l’amore che fa scorrere il desiderio nella tenerezza del passeggiare mano nella mano. “Tutto l’amore” ti accoglie e attende che inizi a ricamare una nuova vita dentro le viscere. Le nausee, le fitte del parto, saranno per te le prime sillabe di come deciderai di amarci, fino alla fine.

Ma quando il tuo primo pianto si placherà tra le braccia di quegli sguardi, anche tu scoprirai il paradiso.

Giuseppe Amalfa SJ

Rifletto sulle domande

Qual è il mio tempo? Come lo colloco nella storia?

In quale posto dove mi sento radicato, dove Dio m’incarna?

Quale amore chiedo, oggi, a Dio di abitare?

fonte © GET UP AND WALK


Preghiere per il mese di ottobre

7 ottobre Festa della Beata Vergine Maria del Santo Rosario

preghierina del 7 ottobre 2023
Preghierina del 7 ottobre 2023 11

O Santissima Vergine Maria, per quella pietà veramente divina, che Voi mostraste per tutta la Cristianità, allorquando per liberarla dai disordini più scandalosi e le eresia le più fatali, nonché dai castighi imminenti per parte della Divina giustizia, disarmaste il braccio già alzato del vostro Divin Figliuolo, e comparendo al vostro buon servo Patriarca Domenico, gli faceste il dono del vostro Santo Rosario perchè ne inculcasse
la recita a tutto il mondo, predicandolo come mezzo più efficace per estirpar le eresie, a correggere i vizi, a meritare la Divina Misericordia, intercedete a noi tutti, cara Madre Nostra, di praticare costantemente con vero spirito di fervore una devozione così santa e potente.

O Vergine Immacolata, Regina del santo Rosario, che spargi i tesori della Celeste Misericordia, difendici dal male, dall’orgoglio, e purifica i nostri affetti.
Col tuo materno aiuto e sotto la tua protezione, vogliamo vivere, o dolce Madre di misericordia, Regina del Santo Rosario. Amen.

Salve Regina….

preghiera di abbandono
Preghierina
Preghierina del 7 ottobre 2023
Loading
/

Aiutaci ad aiutare!

Preghierina del 7 ottobre 2023 7
Con una tua piccola donazione portiamo un sorriso a piccoli malati oncologici

Ultimi articoli

mani sul cuore
13 Aprile 2024
Messo da parte per la sua gloria
Gesù cammina sulle acque
13 Aprile 2024
La Parola del 13 aprile 2024
Eugenio e Nicola in palestra
12 Aprile 2024
Preghierina del 12 aprile 2024
moscerini al tramonto in un campo fiorito
12 Aprile 2024
Un’armonia mi suona nelle vene
persone camminano
12 Aprile 2024
Dammi tempo!

Eventi in programma

×