Tempo di lettura: 3 minuti

Leggi e ascolta la nostra umile preghierina del 3 dicembre 2023

Pioggia e freddo

Giornata di pioggia e freddo il 3 dicembre 2005.

Ma i nostri cuori traboccavano d’amore e ribollivano di calore e di speranza.

Stretti, fino a creare un unico flusso sanguigno.
Stretti, nel bene e nel male.
Stretti, abbracciati sempre, di giorno e di notte.
Stretti, nella luce o nel buio.
Stretti, quando si ride e quando sia piange.
Stretti, in vacanza o in ospedale.
Stretti, con l’alloro sul capo o un cero sulla lapide.
Stretti, nella vita e nella morte.
Stretti, nella vita che verrà.

Vegliamo

commento al Vangelo di oggi di Mc 13,33-37, a cura di Gloria Ruvolo

M’illumino d’immenso.

Giuseppe Ungaretti, Mattina

Entro nel testo (Mc 13,33-37)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Fate attenzione, vegliate, perché non sapete quando è il momento. È come un uomo, che è partito dopo aver lasciato la propria casa e dato il potere ai suoi servi, a ciascuno il suo compito, e ha ordinato al portiere di vegliare. Vegliate dunque: voi non sapete quando il padrone di casa ritornerà, se alla sera o a mezzanotte o al canto del gallo o al mattino; fate in modo che, giungendo allʼimprovviso, non vi trovi addormentati. Quello che dico a voi, lo dico a tutti: vegliate!».

Mi lascio ispirare

Rimanete svegli: svegli per capire quanto ogni attimo è prezioso, svegli per assaporare il dono di essere vivi. Vegliamo per non farci scappare le occasioni per amare i cari, per non far passare il tempo della vita a fare cose che alla fine – quando conta – non avranno importanza.

Vegliamo perché ci ha dato il potere di fare ciò che vogliamo del suo Regno e se ci scordiamo di avere questa incredibile responsabilità rischiamo di perdere la nostra identità di servi e diventeremo tiranni.

Vegliamo come figli che aspettano che i genitori tornino dal lavoro. Vegliamo per goderci quanto più possibile, durante la giornata, la consapevolezza di essere amati.

Gloria Ruvolo

fonte © GET UP AND WALK

Leggi il commento e la meditazione del Vangelo di oggi di Padre Gaetano Piccolo SJ: Cos’è stato

Oggi è la Giornata internazionale delle persone con disabilità. Accogliere e includere chi vive questa condizione aiuta tutta la società a diventare più umana. Impariamo a valorizzare ogni persona con le sue qualità e capacità, e non escludiamo nessuno.

Papa Francesco via Twitter

Preghiamo insieme

Preghierina
Preghierina
Preghierina del 3 dicembre 2023
Loading
/

Aiutaci ad aiutare!

Preghierina del 3 dicembre 2023 10
Con una tua piccola donazione portiamo un sorriso a piccoli malati oncologici

Da leggere: