Entra

Registrati

Dopo aver creato il tuo account, sarai in grado di monitorare lo stato del pagamento, monitorare la conferma.
Username*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Indirizzo
Nazione*
* Creare un account significa accettare i nostri Termini di servizio e la Informativa sulla privacy .
Si prega di accettare tutti i termini e le condizioni prima di procedere al passaggio successivo

Già iscritto?

Entra

Entra

Registrati

Dopo aver creato il tuo account, sarai in grado di monitorare lo stato del pagamento, monitorare la conferma.
Username*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Indirizzo
Nazione*
* Creare un account significa accettare i nostri Termini di servizio e la Informativa sulla privacy .
Si prega di accettare tutti i termini e le condizioni prima di procedere al passaggio successivo

Già iscritto?

Entra

Leggi e ascolta la Parola del 30 maggio 2022

Lunedì della VII settimana di Pasqua

Prima Lettura

Avete ricevuto lo Spirito Santo quando siete venuti alla fede?

Dagli Atti degli Apostoli
At 19,1-8

Mentre Apollo era a Corìnto, Paolo, attraversate le regioni dell’altopiano, scese a Èfeso.
Qui trovò alcuni discepoli e disse loro: «Avete ricevuto lo Spirito Santo quando siete venuti alla fede?».

Gli risposero: «Non abbiamo nemmeno sentito dire che esista uno Spirito Santo». Ed egli disse: «Quale battesimo avete ricevuto?». «Il battesimo di Giovanni», risposero.

Disse allora Paolo: «Giovanni battezzò con un battesimo di conversione, dicendo al popolo di credere in colui che sarebbe venuto dopo di lui, cioè in Gesù».
Udito questo, si fecero battezzare nel nome del Signore Gesù e, non appena Paolo ebbe imposto loro le mani, discese su di loro lo Spirito Santo e si misero a parlare in lingue e a profetare. Erano in tutto circa dodici uomini.
Entrato poi nella sinagoga, vi poté parlare liberamente per tre mesi, discutendo e cercando di persuadere gli ascoltatori di ciò che riguarda il regno di Dio.

Parola di Dio.

Salmo Responsoriale
Dal Sal 67 (68)

R. Regni della terra, cantate a Dio.
Oppure:
R. Cantate a Dio, inneggiate al suo nome.
Oppure:
R. Alleluia, alleluia, alleluia.

Sorga Dio e siano dispersi i suoi nemici
e fuggano davanti a lui quelli che lo odiano.
Come si dissolve il fumo, tu li dissolvi;
come si scioglie la cera di fronte al fuoco,
periscono i malvagi davanti a Dio. R.

I giusti invece si rallegrano,
esultano davanti a Dio
e cantano di gioia.
Cantate a Dio, inneggiate al suo nome:
Signore è il suo nome. R.

Padre degli orfani e difensore delle vedove
è Dio nella sua santa dimora.
A chi è solo, Dio fa abitare una casa,
fa uscire con gioia i prigionieri. R.

Acclamazione al Vangelo

Alleluia, alleluia.

Se siete risorti con Cristo,
cercate le cose di lassù, dove è Cristo,
seduto alla destra di Dio. (Col 3,1)

Alleluia.

Vangelo

Abbiate coraggio: io ho vinto il mondo!

la Parola del 30 maggio 2022
Gesù ha vinto il mondo

Dal Vangelo secondo Giovanni
Gv 16,29-33

Vangelo secondo Giovanni 16,29-33

In quel tempo, dissero i discepoli a Gesù: «Ecco, ora parli apertamente e non più in modo velato. Ora sappiamo che tu sai tutto e non hai bisogno che alcuno t’interroghi. Per questo crediamo che sei uscito da Dio».
Rispose loro Gesù: «Adesso credete? Ecco, viene l’ora, anzi è già venuta, in cui vi disperderete ciascuno per conto suo e mi lascerete solo; ma io non sono solo, perché il Padre è con me.
Vi ho detto questo perché abbiate pace in me. Nel mondo avete tribolazioni, ma abbiate coraggio: io ho vinto il mondo!».

Parola del Signore.

Beato Tito Brandsma

carmelitano olandese, martire (1881-1942)

Conferenza «Pace e amore della pace» 11.11.1931

«Voi avrete tribolazione nel mondo, ma abbiate fiducia; io ho vinto il mondo»

Anche se tutti amiamo la pace e abbiamo in fondo al cuore la speranza che la nostra azione in favore della pace non sarà inutile, non possiamo, né io né voi, eludere le pressioni del tempo presente.

Ciò significa che dobbiamo liberarci dal dubbio generale che, secondo le leggi della storia, nulla possa cambiare: ad una guerra segue un’altra guerra, e ogni volta, è un colpo mortale alla causa della pace. Viviamo ancora troppo sotto l’influenza di chi afferma che coloro che vogliono la pace devono armarsi per vincere la guerra….

E’ bene constatate che nel corso dei secoli emergono costantemente eroi di pace, predicatori del messaggio di pace…. Troviamo questi messaggeri, questi apostoli della pace in ogni tempo e in ogni luogo. E ai nostri giorni, per fortuna, non ne mancano.

Ma nessun messaggero di pace ha trovato eco più vasta di Colui che … chiamiamo il Re della pace (Is 9,5). Permettetemi di ricordarvi chi è questo messaggero. Il giorno di Pasqua, sembrava che gli apostoli avessero perso ogni speranza dalla morte di Cristo in croce.

Quando agli occhi del mondo la missione di Cristo era conclusa, fallita, incompresa, egli è apparso agli apostoli riuniti nel Cenacolo per paura dei nemici, e, invece che dichiarazioni bellicose contro gli avversari, essi si sentirono dire: «Vi lascio la pace, vi do la mia pace.

Non come la dà il mondo, io la do a voi» (Gv 14,27)… Vorrei ripetere questa parola, farla risuonare nel mondo intero, senza preoccuparmi di chi l’ascolterà. Vorrei ripeterla così spesso che, anche se … l’abbiamo rifiutata, arrivassimo ad ascoltarla fino a che tutti l’abbiamo intesa e compresa.

Ti è piaciuto?

Clicca sui cuori per votare!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Visto che ti è piaciuto questo post...

Condividi questo articolo!

Ci dispiace che questo post non ti sia piaciuto!

Miglioriamo questo post!

Raccontaci come possiamo migliorare questo post?

Pubblicità

Lascia un commento

Pubblicità