Tempo di lettura: 6 minuti

Leggi e ascolta il Vangelo e La Parola del 14 ottobre 2023

Sabato della XXVII settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Prima Lettura

Date mano alla falce, perché la messe è matura.

Dal libro del profeta Gioèle
Gl 4,12-21

Così dice il Signore:
Si affrettino e salgano le nazioni
alla valle di Giòsafat,
poiché lì sederò per giudicare
tutte le nazioni dei dintorni.

Date mano alla falce,
perché la messe è matura;
venite, pigiate,
perché il torchio è pieno
e i tini traboccano,
poiché grande è la loro malvagità!

Folle immense
nella valle della Decisione,
poiché il giorno del Signore è vicino
nella valle della Decisione.
Il sole e la luna si oscurano
e le stelle cessano di brillare.
Il Signore ruggirà da Sion,
e da Gerusalemme farà udire la sua voce;
tremeranno i cieli e la terra.

Ma il Signore è un rifugio per il suo popolo,
una fortezza per gli Israeliti.
Allora voi saprete che io sono il Signore, vostro Dio,
che abito in Sion, mio monte santo,
e luogo santo sarà Gerusalemme;
per essa non passeranno più gli stranieri.

In quel giorno
le montagne stilleranno vino nuovo
e latte scorrerà per le colline;
in tutti i ruscelli di Giuda
scorreranno le acque.
Una fonte zampillerà dalla casa del Signore
e irrigherà la valle di Sittìm.

L’Egitto diventerà una desolazione
ed Edom un arido deserto,
per la violenza contro i figli di Giuda,
per il sangue innocente sparso nel loro paese,
mentre Giuda sarà sempre abitata
e Gerusalemme di generazione in generazione.
Non lascerò impunito il loro sangue,
e il Signore dimorerà in Sion.

Parola di Dio.

Salmo Responsoriale
Dal Sal 96 (97)

R. Gioite, giusti, nel Signore.

Il Signore regna: esulti la terra,
gioiscano le isole tutte.
Nubi e tenebre lo avvolgono,
giustizia e diritto sostengono il suo trono. R.
 
I monti fondono come cera davanti al Signore,
davanti al Signore di tutta la terra.
Annunciano i cieli la sua giustizia,
e tutti i popoli vedono la sua gloria. R.
 
Una luce è spuntata per il giusto,
una gioia per i retti di cuore.
Gioite, giusti, nel Signore,
della sua santità celebrate il ricordo. R.
 

Acclamazione al Vangelo

Alleluia, alleluia.

Beati coloro che ascoltano la parola di Dio
e la osservano. (Lc 11,28)

Alleluia.

Il Vangelo del 14 ottobre 2023

Beato il grembo che ti ha portato! Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio.

La Parola del 14 ottobre 2023
La Parola del 14 ottobre 2023 3

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 11,27-28
 
In quel tempo, mentre Gesù parlava, una donna dalla folla alzò la voce e gli disse: «Beato il grembo che ti ha portato e il seno che ti ha allattato!».

Ma egli disse: «Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano!».

Parola del Signore.

San Giovanni Cassiano (ca 360-435)

fondatore di monastero a Marsiglia

La scienza spirituale, cap. IX; SC 54 (trad. cb© evangelizo)

Le parole salutari che rallegrano il cuore dell’uomo

Lo spirito umano non saprebbe star troppo tempo senza pensieri. Se non si occupa delle cose di Dio, resta fatalmente preso da ciò che ha appreso in precedenza; finché non sa dove volgersi ad ogni istante per la sua infaticabile attività, una china irresistibile lo attira verso ciò di cui si è intriso fin dalla prima infanzia. (…)

Avverrà ugualmente delle parole salutari – come di vini dal soave profumo, che rallegrano il cuore umano – , raccolte con premura, deposte con cura e precisione nelle pieghe dell’anima, col sigillo del silenzio. Maturate da lunghe riflessioni e col tempo della pazienza, le verserai dal ricettacolo del petto con fiotti di profumi balsamici; come fontana zampillante senza posa, sovrabbonderanno dai condotti dell’esperienza e dai canali delle virtù; scaturiranno dal tuo cuore come da un abisso, in fiumi inesauribili.

Ti capiterà, infatti, quanto si dice nei Proverbi dell’uomo per cui tutte queste cose sono diventare realtà: “Bevi l’acqua della tua cisterna e quella che zampilla dal tuo pozzo” (Pr 5,15). Secondo la parola del profeta Isaia, “Sarai come un giardino irrigato e come una sorgente le cui acque non inaridiscono. La tua gente riedificherà le antiche rovine, ricostruirai le fondamenta di epoche lontane” (Is 58,11-12).

Ti sarà data la beatitudine promessa dallo stesso profeta: “Non si terrà più nascosto il tuo maestro; i tuoi occhi vedranno il tuo maestro, i tuoi orecchi sentiranno questa parola dietro di te: “Questa è la strada, percorretela”, caso mai andiate a destra o a sinistra” (Is 30,20-21).

In questo modo succederà che non solo la direzione del tuo cuore ed il suo studio, ma i pensieri minimi ed il loro vagabondare incerto non saranno altro che una santa ed incessante meditazione della legge divina.

PAROLE DEL SANTO PADRE

Queste sono le due condizioni per seguire Gesù: ascoltare la Parola di Dio e metterla in pratica. Questa è la vita cristiana, niente di più. Semplice, semplice. Forse noi l’abbiamo fatta un po’ difficile, con tante spiegazioni che nessuno capisce, ma la vita cristiana è così: ascoltare la Parola di Dio e praticarla. […]

Ogni volta che noi facciamo questo – apriamo il Vangelo e leggiamo un passo e ci domandiamo: ‘Con questo Dio mi parla, dice qualcosa a me? E se dice qualcosa, cosa mi dice?’ – questo è ascoltare la Parola di Dio, ascoltarla con le orecchie e ascoltarla con il cuore.

Aprire il cuore alla Parola di Dio. I nemici di Gesù ascoltavano la Parola di Gesù, ma gli erano vicini per cercare di trovare uno sbaglio, per farlo scivolare, e che perdesse autorità. Ma mai si domandavano: ‘Cosa dice Dio per me in questa Parola?’ E Dio non parla solo a tutti: sì, parla a tutti, ma parla ad ognuno di noi. Il Vangelo è stato scritto per ognuno di noi. […]

Il Signore sempre semina la sua Parola, soltanto chiede un cuore aperto per ascoltarla e buona volontà per metterla in pratica. Per questo allora la preghiera di oggi, che sia quella del Salmo: ‘Guidami Signore sul sentiero dei tuoi comandi’, cioè sul sentiero della tua Parola, e perché io impari con la tua guida a metterla in pratica. (Santa Marta del 23 settembre 2014)

Vangelo del giorno
Il Vangelo del giorno
La Parola del 14 ottobre 2023
Loading
/

Destina il tuo 5x1000 alla nostra associazione
a te non costa nulla, per noi vale tanto!
Aiutaci ad aiutare piccoli malati oncologici
scrivi: 93118920615

Ultimi articoli

gioia nel cuore
19 Aprile 2024
Scegliere la gioia
Remigio e Giuseppina mano nella mano
19 Aprile 2024
Io resto!
miracolo eucaristico, eucaristia
19 Aprile 2024
La Parola del 19 aprile 2024
Eucaristia
18 Aprile 2024
Preghierina del 18 aprile 2024
water, fish, japan, pesciolini rossi
18 Aprile 2024
Pinco pesciolino rosso

Eventi in programma

×