Sveglia alle 6.30

Sveglia da un sonno leggerissimo, per monitorare costantemente la tosse stizzosa di Eugenio, e la sua ossigenazione.

blank

Da quando alle 3 circa abbiamo sollevato un pochino di più lo schienale del letto, Eugenio ha respirato meglio, senza tossire tanto.

Alle 7.30 è arrivata la dolcissima Fernanda Mirto della Clinica Athena per il prelievo del lunedì: subito trovata la vena giusta per prelevare la giusta dose di sangue per analizzarlo.

Poi è venuto l’amico fraterno Ferdinando Vecchione, che momentaneamente sostituisce Cristina Fabrizio per delle necessità familiari.

Considerato che Nando non vedeva Eugenio forse da più di 5 anni, vederlo oggi così è stato traumatico. Non lo dovrebbe essere per lui, che lavora al pronto soccorso dell’ospedale di Caserta, ma vedere un ragazzo che hai visto nascere e crescere in paese, è sempre uno shock.

Leggi anche:  La festa cominci!

Il suo intervento è stato meticoloso e preciso. Fatte le dovute operazioni di prima mattina, ci siamo dati appuntamento al pomeriggio quando dovrà effettuare un’altra somministrazione in bolo.

Subito dopo è arrivato il nostro caro Dr. Mauro Di Tommaso, che visitato come sempre da capo a piedi Eugenio, lo ha trovato in buone condizioni, tutto sommato.

Arrivano anche i risultati delle analisi via email:

Globuli rossi (RBC): 2.77 (4.70-6.10)
emoglobina (HGB): 9.40 (13.50-17.50)
piastrine: 181 (130-400)

Tutto considerato, discrete.

Navighiamo a vista.

Precedente articoloProssimo articolo

Articoli collegati

Gli ultimi appunti

San Francesco
Beato l’uomo
23 Gennaio 2021
mio fratello Gesù
La Parola del 23 gennaio 2021
23 Gennaio 2021
Madonna di Lourdes
Preghierina del 22 gennaio 2021
22 Gennaio 2021

Archivio

Eventi