E’ bello, è meraviglioso svegliarsi sentendo l’odore di casa.

E’ tutta un’altra cosa.

Alle 6.30 Eugenio si sveglia col pannolone pieno zuppo: sente il bagnato su di sè, e non gli piace, ovviamente.

Tutte le mattine, quasi tutte, si rammarica del suo attuale status di indigente, menomato del suo essere un adolescente. Ma comunque ringrazia, dice sempre “grazie” a me, alla mamma, alla sorellina. E’ un grazie continuo, è un grazie alla vita che ancora scorre in lui.

Ed io continuo a ripetergli “grazie a te, che ci sei

E’ un grazie a Dio per il dono della vita e delle sue meraviglie. E ce la teniamo stretta.

Prepariamo la colazione: toast, pancetta e sottiletta. Et voilà, servito!

Eugenio sorride a colazione
Eugenio sorride a colazione

Il suo sorriso è la nostra alba, è il sorgere del nostro sole, è la luce del mattino che illumina il cuore.

Mentre segniamo la Santa Croce sul nostro volto, ascoltiamo la Parola di Dio della Santa Messa su TV2000

E’ sereno, è contento, sonnolente ancora, ma l’odore di casa ci pervade.

E ci rende sereni, grati.

Da leggere:

Scrivi un commento...

Ultimi appunti

Gesù e Pilato
La Parola del 11 maggio 2021
11 Maggio 2021
tomba San Pio
Preghierina del 10 maggio 2021
10 Maggio 2021
donna soffia il naso
Il naso che scappa
10 Maggio 2021
prendiamoci cura
Ascoltiamo, incoraggiamo, prendiamoci cura
10 Maggio 2021
abbracciare
Abbracciare
10 Maggio 2021

Archivi

Pubblicità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: