Tempo di lettura: 2 minuti

Avete conosciuto il vero peso della croce. Ma il Signore è vita e speranza

Mi ha molto colpito, emozionato, commosso, il messaggio di una amica, cara amica, conosciuta alla scuola basket CSI di Caiazzo (CE), amicizia consolidata dalla stima reciproca dei nostri figli che si è tradotta nella stima dei rispettivi genitori.

Adesso capisco cosa sia significato per Maria vedere il figlio soffrire, penare, e morire ingiustamente sulla croce. In effetti la croce non ha dilaniato solo il corpo di Gesù, ma anche quello della madre, e del Padre.

E’ così è anche per me. e per noi tutti che amiamo Eugenio.

Vederlo soffrire, e gioire, per ogni pillola ingoiata; vederlo perso nella sua memoria , ancora vaga e spesso assente; vederlo ansimante di saltare, correre, ma sempre con quel suo passo incerto, talvolta preoccupante. Ecco cos’è la croce, ecco dov’è la croce.

Rispondo alla mia cara amica, nostra cara amica, sempre via messaggio digitale: “la croce che Gesù ci ha voluto donare, a tratti è molto pesante, talvolta leggera, ma la portiamo sempre sapendo che non siamo soli a portarla, abbiamo l’aiuto di voi amici veri.
E questo è l’altro dono

Dio ha voluto donare la sua croce ad Eugenio, che la porta con la sua spensieratezza di adolescente. Conscio che le parole “sia fatta la tua volontà” non sono vane, sono parole che custodiscono la vera fede, ad occhi chiusi.

Dio ha donato a noi genitori la forza di gioire per ogni sorriso, per ogni lacrima, per ogni sofferenza di nostro figlio, e di non lasciarci mai sopraffare dalla tristezza o dalla paura.

E in ogni momento Dio dona a noi la gioia, e noi lo ringraziamo con un sorriso.

Eugenio con uovo di Pasqua
Eugenio con uovo di Pasqua

Gli amici, di cuore, sono coloro che ti pensano, si ricordano di te, sempre e comunque.

Ed ecco che i nostri cari amici dell’Associazione Dragoni Adventure hanno preso a cuore Eugenio, e tutti i bambini di Dragoni, piccoli quaddisti, donando loro, in questo particolare periodo di lontananza forzata, l’uovo pasquale.

Un gesto piccolo, ma di grande importanza e denso di sentimento, che alimenta la speranza.

Papa Francesco accende fuoco pasquale
Papa Francesco accende fuoco pasquale

Aiutaci ad aiutare!

Venerdì Santo 10 aprile 2020 3
Con una tua piccola donazione portiamo un sorriso a piccoli malati oncologici

Da leggere: