Non è cambiato niente: tutto come prima

Stasera a cena notavo Francesca guardare incuriosita, stupita, amareggiata, delusa, turbata la testa calva del fratello.

Dapprima l’ho redarguita con lo sguardo, poi l’ho chiamata in disparte, per snocciolare e sciogliere tutti i nodi che sicuramente aveva nell’animo.

Io le ho spiegato il perché della caduta dei capelli di Eugenio, legati alla malattia in atto e alle relative cure.

Piangendo, mi ha confessato: “papà, io vorrei che tutto tornasse come prima, io rivoglio il mio Eugenio. A scuola tutti mi chiedono: perché esistono le malattie?

Facendomi forza le ho detto che non deve piangere in presenza di Eugenio, anzi deve sempre sorridere alla vita, ringraziando Dio per ogni giorno che ci dona.

Anche Eugenio durante le preghiere della sera, chiede sempre: “vorrei tornare come prima“.

Eugenio in bagno OPBG guarda la sua testa: tutto come prima
Eugenio in bagno OPBG guarda la sua testa – 12 febbraio 2020

Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2022 21:08 by Remigio Ruberto

Avatar di Remigio Ruberto

Ciao, sono Remigio Ruberto, papà di Eugenio. L'amore che mi lega a Eugenio è senza tempo e senza spazio.

Lascia un commento