quem são

Quem sou eu: leia a história de Eugenio Ruberto

Deixe-me apresentar: eu sou Eugenio Ruberto

eu nasci em Piemonte Matese, na província de Caserta, il 29 agosto del 2006.

Meus pais

Meus pais: dois tipos... Pai, de Forma, vuole sembrare severo e inflessibile, ma con me e con mia sorella (di lei vi parlo dopo) gli passa subito ed è un gran giocherellone.

Nulla gli sfugge di quanto mi riguarda, sempre disponibile e pronto a darmi una mano; non gli piace aiutarmi a fare i compiti, dice che i metodi di insegnamento sono cambiati e lui non si trova… in compenso però non si perde mai una mia partita di basket (anche di questo vi parlo dopo), è sempre a disposizione per fare una passeggiata (purchè non sia ad un centro commerciale!.. ma tanto, ci andiamo lo stesso!).

Ele me ensina a usar o celular e o computador da melhor maneira, é uma avalanche brincando comigo Playstation (che grandi risate quando prova ad usare il joystick).

Ama i film di fantascienza, gli horror, quanti ne vediamo insieme io e lui! Mia mamma, di Dragoni, sempre indaffarata tra casa, lavoro e scuola (non insegna, ma è sempre coinvolta negli avvenimenti scolastici); lei è brava a fare i dolci (sa che adoro cocco e nutella e si inventa mille ricette…) pasticciamo anche insieme; è pignola quando si tratta di controllare i miei compiti, ma è sempre pronta a darmi due mani!

A differenza di papà, mamma adora andare al centro commerciale, e si, lo riconosco, con lei è uno spasso andarci! Entriamo nei negozi, guardiamo, controlliamo i prezzi, e ci scappa sempre un regalino per me.

Insomma, questi due tipi, si incontrarono a Benevento nel lontano 28 maggio 2005 e, da allora, non si sono più lasciati. Si sono sposati il 3 dicembre di quello stesso anno, e da lì ha origine la nostra famiglia.

Minha vida

La mia vita, da quel 29 agosto 2006, scorre tranquilla.

Até o 12 de setembro de 2019.

Asilo, scuola elementare e scuola media. A detta delle numerose maestre che mi hanno avuto come alunno, sono sempre stato molto curioso, attento, vivace, brillante; un vero leader ( eh sì!) in grado di supportare o limitare il loro lavoro, a seconda se le lezioni sono, per me, interessanti o meno.

Tenho predileção pelas disciplinas científicas, pela educação física e por tudo o que alimenta a minha vontade de descoberta e a minha curiosidade.

Adoro le mie maestre dell’asilo, Carmela, Gloria, Elisa e la loro oasi di serenità. Alle elementari, tante ne sono passate e di alcune ho bellissimi ricordi (Simonetta, Anna, Isidoro, Annarosa, Michele,) ma una sola mi ha rubato il cuore, la mia maestra Rosaria Perrotta. Lei è un vulcano di idee, ci somigliamo in questo e le voglio un gran bene.

O desporto

Mi piacciono gli sport, soprattutto di squadra; pratico pallamano, a scuola, con il prof. Del Monaco, e poi, con il mio compagno-amico-fratello Nicola Panella inizia la mia grande avventura, nonché fortissima passione per il basket!

Per me, giocare a basket è tutto! E’ uno sport che mi rigenera, mi carica, mi stimola e non esiste che salti un allenamento o una partita (eh già, anche quel famoso 12 settembre 2019 ero lì ad allenarmi). Pratico basket a Caiazzo, con il CSI da 6 anni.

Para o minibasquete tive uma técnica muito forte, simpática e bem preparada Maria Mastroianni, com ela nos divertimos muito e éramos apaixonados por esse esporte; em vez disso, há dois anos tenho um grande treinador, rigoroso, mas altamente treinado, atencioso, superlativo em campo e um amigo fiel, Gaetano Santoro. Ele é meu ídolo.

Grazie al basket ho fatto amicizia con tanti miei coetanei: con alcuni si è instaurato un rapporto che va oltre gli allenamenti, penso ad esempio a Mariarita, Vittorio, Elia, Francesco; altri, invece, di Dragoni, hanno seguito me e Nicola in questo splendido sport, come Antonio, Kevin, Angelo ed Alessandro.

a paróquia

Grazie ai miei genitori, frequento da quando sono piccolo la parrocchia. Ho fatto il percorso di catechesi per la Prima Comunione, che ho ricevuto insieme a tutti i miei compagni di classe in quinta elementare.

Successivamente, ho iniziato il Laboratorio Emotivo, che è un percorso di crescita alla scoperta delle emozioni. Eh si, abbiamo una grande fortuna a Dragoni, un prete dinamico e diverso dagli altri, che con la conoscenza di noi stessi e delle nostre emozioni ci porta a conoscere il vero Gesù del Vangelo. Grazie Don Dahuid (si, ha un nome particolare, perché lui è originario del Perù, io lo chiamo Don Davide).

Junto com ele e o grupo de animadores, tive experiências maravilhosas de acampamento e escola Scampo, peças de teatro e muitas outras atividades. Felizmente a Paróquia está viva em Dragoni!

Minha nova vida

E aqui estou eu em 12 de setembro de 2019, quando minha nova vida começa.

A que conto, junto com minha família, meus amigos e todas as pessoas que me amam, neste meu diário.

Minha batalha, nossa batalha: contra o câncer.

O 17 de outubro de 2020 io ho vinto: sono andato nelle braccia del Padre.

La mia Fede, il mio amore, la mia gioia hanno vinto.
doença nunca ganha.

Continuerò a donarvi il mio amore, in modi sconosciuti, silenziosi e bizzarri: restate in silenzio, tenete giunte le mani, orar juntos.

Aqui estou.

Veja todos os meus também fotos, por bem ou por mal:

  • San Giorgio
    Tempo di lettura: 8 minuti Leggi la storia completa di San Giorgio Nella vastissima galleria dei santi e della santità cristiana (nelle sue componenti occidentale e orientale) ci imbattiamo in tanti personaggi, uomini… Leggi tutto: San Giorgio
  • La Parola del 23 aprile 2024
    Tempo di lettura: 5 minuti Leggi e ascolta il Vangelo e La Parola del 23 aprile 2024 Martedì della IV settimana di Pasqua Prima Lettura Cominciarono a parlare anche ai Greci, annunciando che… Leggi tutto: La Parola del 23 aprile 2024
  • Le scarpette rosse
    Tempo di lettura: 4 minuti Leggiamo ed ascoltiamo insieme la fiaba de “le scarpette rosse” Curiosando Le scarpette rosse sono un elemento ricorrente in diverse fiabe e storie, spesso con un significato simbolico… Leggi tutto: Le scarpette rosse
×