Tempo de leitura: 5 minutos

Leia e ouça nossa pequena oração de 17 de setembro de 2023

Ciao Eugenio, oggi è il giorno 17, e come ben saprai, come hai sperimentato sulla tua giovane pelle, il 17 sei andato via, sei volato alto.

Não importa para mim que mês foi, que ano foi: foi o dia 17, de todos os meses, de todos os anos, de todos os tempos, pela eternidade a que você pertence.

E quando il calendario segna il girono 17 il mio corpo riceve il segnale direttamente dal cielo, dove abiti, e compare la scritta “tilt” come succedeva nei flipper di un’epoca che i miei coetanei ricordano.

L’unico elemento che continua a funzionare collegato al cielo è il cuore, che è connesso direttamente col tuo.

Grazie alla nostra amica del cuore Maria Speranza Massai di Perugia, abbiamo conosciuto delle splendide persone, padri, madri, sorelle, fratelli di angeli.

Come Simone, figlio di Sergio, che siamo certi divide la stanza con Eugenio, all’università della vita, dove il rettore è Dio e il loro docente è Gesù.

Maria Speranza è la prima dottoressa che ci accolse all’ospedale di Perugia, onde fomos mimados, cuidados, amados e que ainda guarda um pedacinho do nosso coração.

Perdão: ida e volta

commento al Vangelo di oggi di Mt 18,21-19,1, a cura di Andrea Piccolo SJ

Ognuno di noi è un “perdonato”: Dio ha dato la vita per noi e in nessun modo potremo compensare la sua misericordia. Però, perdonandoci a vicenda, gli possiamo dare testimonianza, seminando vita nuova attorno a noi. #EvangelhodeHoje (Mt 18,21-35)

Papa Francisco via Twitter
Preghierina del 17 settembre 2023
Oração de 17 de setembro de 2023 3

Eu preparo

Eu fecho meus olhos,
Eu me concentro no momento presente,
liberte sua mente de preocupações e pensamentos,
esprimo interiormente il mio desiderio di stare alla presenza del Signore

Entro no texto (Mt 18.21-19.1)

Allora Pietro gli si avvicinò e gli disse: “Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?”.

E Gesù gli rispose: “Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette. Per questo, il regno dei cieli è simile a un re che volle regolare i conti con i suoi servi. Aveva cominciato a regolare i conti, quando gli fu presentato un tale che gli doveva diecimila talenti.

Poiché costui non era in grado di restituire, il padrone ordinò che fosse venduto lui con la moglie, i figli e quanto possedeva, e così saldasse il debito. Allora il servo, prostrato a terra, lo supplicava dicendo: “Abbi pazienza con me e ti restituirò ogni cosa”. Il padrone ebbe compassione di quel servo, lo lasciò andare e gli condonò il debito.

Appena uscito, quel servo trovò uno dei suoi compagni, che gli doveva cento denari. Lo prese per il collo e lo soffocava, dicendo: “Restituisci quello che devi!”. Il suo compagno, prostrato a terra, lo pregava dicendo: “Abbi pazienza con me e ti restituirò”.

Ma egli non volle, andò e lo fece gettare in prigione, fino a che non avesse pagato il debito. Visto quello che accadeva, i suoi compagni furono molto dispiaciuti e andarono a riferire al loro padrone tutto l’accaduto.

Allora il padrone fece chiamare quell’uomo e gli disse: “Servo malvagio, io ti ho condonato tutto quel debito perché tu mi hai pregato. Non dovevi anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te?”.

Sdegnato, il padrone lo diede in mano agli aguzzini, finché non avesse restituito tutto il dovuto. Così anche il Padre mio celeste farà con voi se non perdonerete di cuore, ciascuno al proprio fratello”.

eu me inspiro

La domanda che Pietro pone a Gesù sul perdono è molto interessante e tocca vari livelli. Il primo è senz’altro quello letterale ed esplicito: quante volte sono chiamato a perdonare mio fratello se e quando mi fa del male. I termini “fratello” o “sorella” presuppongono relazioni preesistenti: siamo nel discorso ecclesiale e si parla delle relazioni all’interno della comunità dei discepoli di Gesù.

Então aqui está outro nível mais profundo da questão: Jesus, quanto devo investir nas relações comunitárias para preservá-las? Fazer o bem à comunidade e contribuir para a unidade? A primeira resposta de Jesus, a numérica, não deixa dúvidas.

Ma c’è altro ancora. La domanda di Pietro porta in sé un aspetto che rimane implicito ma che è fondamentale: Pietro esprime il suo bisogno di essere perdonato e la consapevolezza che egli stesso “commette colpe contro il fratello”. Allora la questione del numero di volte potrebbe esprimere l’ansia di Pietro che si sente mancante nei confronti della comunità (dei fratelli e delle sorelle) perché consapevole delle proprie colpe.

La parabola raccontata da Gesù lega, infatti, l’esperienza vissuta del perdono ricevuto con la capacità di donare a propria volta il perdono ad altri. La parabola si prende cura anche dell’(eventuale) ansia di Pietro: il re condona (annulla, non dilaziona la restituzione né la rateizza) al primo servo una cifra spropositata.

Mesmo os ansiosos, os perfeccionistas, os escrupulosos podem ser alcançados pela misericórdia do Senhor e sobretudo experimentá-la internamente e existencialmente.

Andrea Piccolo SJ

eu imagino

Provo a visualizzare la scena, il luogo in cui avviene, i personaggi principali, le parole che si scambiano, il tono delle voci, i gesti. E lascio affiorare il mio sentire, senza censure, senza giudizi.

Eu reflito sobre as perguntas

Qual nível da pergunta de Peter você acha que é mais seu nesta fase da sua vida?

Lembre-se de alguns momentos em que você passou do conhecimento teórico ou “ouvi dizer” da misericórdia de Deus à sua percepção pessoal e existencial.

Quais são as maiores dificuldades que você enfrenta para perdoar?

eu agradeço

Come un amico fa con un amico, parlo con il Signore su ciò che sto ricevendo da lui oggi…
Recito un “Padre nostro” per congedarmi e uscire dalla preghiera.

Cada um de nós deve pedir perdão aos outros por alguma coisa, mas todos, absolutamente todos, devem pedir perdão por não terem amado o suficiente.

Enzo Bianchi

fonte © LEVANTAR E ANDAR

preghiera di abbandono
Preghierina
Oração de 17 de setembro de 2023
Loading
/

Doe o seu 5x1000 à nossa associação
Não custa nada, vale muito para nós!
Ajude-nos a ajudar pequenos pacientes com câncer
você escreve:93118920615

Artigos Mais Recentes

Dio Padre
23 Aprile 2024
La Parola del 23 aprile 2024
argyle socks, feet, red shoes, scarpette rosse e calzettoni
22 Aprile 2024
Le scarpette rosse
la porta di Dio
22 Aprile 2024
La Parola del 22 aprile 2024
un tranviere, un vigile urbano, un ferroviere, e un fornaio che ridono insieme
21 Aprile 2024
Non per tutti è domenica
pecore e capre
21 Aprile 2024
La Parola del 21 aprile 2024

Próximos eventos

×