Legere tempus: 5 minutes

Narratio de Nativitate S. Ioannis Baptistae legitur

"Quid hic erit puer?» (Lc 1, 66).

San Giovanni Battista è l’unica creatura, insieme naturalmente a Maria Santissima, di cui la Chiesa celebra solennemente la natività, che cade sei mesi prima della nascita terrena di Gesù, il Figlio di Dio fatto uomo.

La nascita del Precursore, che la tradizione fissa ad Ain Karem, è il primo segno pubblico dell’inizio dei tempi messianici, preceduto dal suo miracoloso concepimento attraverso la sterile Elisabetta e prima ancora dall’annuncio dell’arcangelo Gabriele all’incredulo Zaccaria.

Già nel nome Giovanni, «Dio ha avuto misericordia» – il cui pieno significato si rivelerà con la vita, morte e risurrezione di Gesù, «Dio è salvezza» – è racchiusa la sua missione di «preparare al Signore un popolo ben disposto» (Lc 1, 17): queste furono le parole usate dallo stesso arcangelo davanti a Zaccaria, che riacquisterà la voce ed eleverà il Benedictus proprio dopo aver imposto al figlio (all’ottavo giorno, cioè all’atto della circoncisione) il nome che gli era stato comandato dalla volontà celeste.

Come insegnano i Padri della Chiesa, Giovanni Battista fu liberato dal peccato originale e santificato già durante la Visitazione di Maria a Elisabetta, sussultando nel grembo materno al saluto della Vergine, che dentro di sé custodiva il Signore.

Non gratis S. Gabriel Zachariae annuntiavit: «Spiritu Sancto replebitur ab utero matris suae» (Lc 1, 15). Così piacque alla Provvidenza per l’uomo chiamato a essere il profeta dell’Altissimo, colui che – rivestito dello spirito di Elia – ha preparato le strade a Gesù predicando un battesimo di conversione per il perdono dei peccati.

La sua attività pubblica iniziò verso il 27-28 d.C., in base alla dettagliata cornice storica e religiosa fornita dall’evangelista Luca (Lc 3, 1-3).

Per ministerium eius, quod in desertis regionibus spiritum in oratione et poenitentia vivendo communivit, factus est nexus Veteris et Novi Testamenti.

La celebrazione della nascita di san Giovanni Battista al 24 giugno ha origini antichissime, come testimonia tra gli altri sant’Agostino (354-430).

Eius nativitas, in historia evangelica et archaeologica invenit, cum plena probabilitate historica diei Nativitatis die XXV mensis Decembris iungitur.

Natività di San Giovanni Battista 1
Natività di San Giovanni Battista 6

La vocazione profetica di san Giovanni il Battista è circondata fin dal grembo materno di eventi straordinari che preparano la nascita di Gesù.

Il Vangelo di Luca (1, 39-45) racconta che sua madre Elisabetta, mentre era incinta, aveva ricevuto la visita di Maria, a sua volta già in attesa di Gesù, e che Giovanni esultò di gioia nel grembo materno alla voce di Maria.

Elisabetta era sterile e ormai anziana. Era stato l’arcangelo Gabriele ad annunciare al marito Zaccaria, la nascita di un figlio: “Non temere Zaccaria – gli aveva detto – la tua preghiera è stata esaudita e tua moglie Elisabetta ti darà un figlio che chiamerai Giovanni.

et erit gaudium tibi et exultatio, et multi in nativitate eius gaudebunt, quoniam magnus erit coram Domino ».

Ioannes Baptista se praesentat

"Vox clamantis in deserto: Parate viam Domini, rectas facite semitas eius.”. Giovanni Battista, definiva così se stesso e la sua missione.

I Vangeli ci dicono che viveva nel deserto, vestito di peli di cammello, mangiava locuste e miele selvatico, faceva penitenza e predicava invitando alla conversione. Un giorno, sulle rive del Giordano, avviene l’incontro con lo stesso Messia che gli chiede di essere anche lui battezzato. E’ un battesimo di penitenza quello operato da Giovanni che è figura del Battesimo secondo lo Spirito.

"Ego te baptizo aqua ad conversionem, dixit discipulis suis: qui autem post me venit, fortior me est, et non sum dignus solvere corrigiam calceamentorum meorum; ipse vos baptizabit in Spiritu Sancto et igne.

Et postquam Salvatorem baptizavit, ille confidebat: « Nunc gaudium meum impletum est. Illum oportet crescere, me autem minui. Eius missio facta est.

Vir justus et pretium veritatis

Giovanni il Battista ama la verità e per questo muore decapitato in prigione. Lo aveva fatto arrestare il re Erode a causa di Erodìade, moglie di suo fratello Filippo, che aveva sposata. Giovanni, infatti, gli aveva ricordato che non gli era lecito stare con la moglie di suo fratello.

Herodes autem, cognoscens eum sicut virum iustum, noluisset eum occidi. Herodias autem praevaluit, ut filiam suam peteret in convivio Baptistae caput praemium saltationis.

Valde diffusum cultum

La testa di san Giovanni Battista, detto per questo “decollato”, è oggi conservata nella Chiesa di san Silvestro in Capite a Roma, priva però della mandibola che si trova nella cattedrale di S. Lorenzo di Viterbo.

Cultus sancti Ioannis Baptistae brevissime per totum christianismum diffunditur; Multae civitates nomen suum sumpserunt et eum patronum elegerunt in Italia, Taurino, Florentia, Genua, Ragusio.

Giovanni Battista è il santo più raffigurato nell’arte di tutti i secoli, spesso ritratto bambino accanto al piccolo Gesù, con il nome di Giovannino.

fons © Vaticanus News - Dicasterium Communication

Natività di San Giovanni Battista
Natività di San Giovanni Battista 7

adiuva nos adiuva!

Natività di San Giovanni Battista 4
Cum parva donatione tua risus iuvenibus cancer aegros afferimus

prioremProxima post

Articuli tardus

mani sul cuore
13 Aprile 2024
Messo da parte per la sua gloria
Gesù cammina sulle acque
13 Aprile 2024
La Parola del 13 aprile 2024
Eugenio e Nicola in palestra
die 12 mensis Aprilis anno 2024
Preghierina del 12 aprile 2024
moscerini al tramonto in un campo fiorito
die 12 mensis Aprilis anno 2024
Un’armonia mi suona nelle vene
persone camminano
die 12 mensis Aprilis anno 2024
Da mihi tempus!

Upcoming Events