Legere tempus: 6 minuta

Lege et audi lupum et oves

Salvete, pueri. Ibi fabula di questa sera contiene un messaggio molto importante: l’amicizia è una cosa seria.

Essere amico, e avere un amico, richiede rispetto e sincerità.

Al lupacchiotto di questa sera non è riuscito proprio benissimo.

Lege mecum

"Marvin, la cena Parata est, festina, hoc tertio te voco!"

“Arrivo mamma”.
Ogni sera si ripeteva la stessa scena, mamma Lucy doveva chiamare Marvin più e più volte perché si decidesse a tornare a casa per sedersi con il resto della famiglia a cenare.
Marvinus erat valde hilaris, catulus secura, qui quicquid invenit ludentem, a lapillis ad ramos arboris, a foliis ad flores.

Aveva quattro fratelli, tutti più grandi di lui, con i quali andava d’accordo ma con cui non aveva molto in comune. Gli altri infatti erano molto più maturi di lui, o, meglio, avevano altri interessi: pensavano a cacciare, a studiare nuovi metodi di pesca, ad aiutare il padre nei lavori, che si susseguivano come le stagioni.

Marvinus autem liber erat spiritus prope rebellis, qui cogitabat de ludis et qui de novo aliquo tempore diei somniabant.

Vespere autem in cena, dum omnes circa mensam erant et familiares sermones feruntur, ut semper in rebus agendis et in quo bono catulos seniores novas praedas invenisset, Marvinus intellexit se dissimilem esse a fratribus suis. .

Venationem aut piscationem non amabat, reliqua animalia silvae ac prope villam quam maxime praedam videre non poterat sed amicos tantum. Hoc cogitavit Marvinus contristatus, qui quodammodo ex familia exclusus est, quasi id quod omnes devinctus esset, idem sentire idemque velle. Hac cogitatione tristis et acerba, Marvinus in silentio cenavit et statim ad noctem dormivit.

Postea, dum omnes dormirent, Marvinus e lecto elapsus est e fenestra cubiculi sui, et cucurrit sicut infernum ad videndum Maium amicissimum suum. Iam prope sollemne factum erat, singulis vesperis Marvinus ad amicum suum adiit et horas peregit cum illa in pratis currendo et ludos novos invenit. Ceterum quid mali magna amicitia? Nihil nisi May ovicula erat.

il lupo e la pecorella
Oculi lupus

Se solo gli altri abitanti del bosco avessero saputo, se solo lo avessero scoperto, chissà cosa sarebbe successo. Sicuramente avrebbero ostacolato questa amicizia, per non parlare delle prese in giro degli amici e della delusione della famiglia.

Hoc ipsum ultimum fuit, timor deceptionis familiae suae, quod significabat Marvin, uno die statuisse non amplius posse videre.
Exclusus erat ei major affectus a fratribus dissimiles, et sic coepit agere sicut venatio, piscatio, et alia omnia, quae de lupo facit.
Quotidie magis magisque in opera eius Marvinus factus est, parentes eius superbi et eum verborum complexu dederunt: "Bravo, hodie te vicisti, cum vulpem capere non posses res omnium est!".

Sed Marvinus laetus non erat, vix iam laetitiam sciebat.

Dies tristes, tenebrosi, sicut noctes, in quibus somnia reddita sunt tempora in Maio comitatu, cum maxima res erat amicitia et libertas, libertas se esse.

Una mattina la mamma di Marvin si avvicinò a lui, lo prese in disparte e gli chiese cosa ci fosse che non andava. “Niente mamma, va tutto bene”, rispose Marvin.

Ma la mamma aveva capito che c’era qualcosa e che il figlio non era felice quindi insistette. Alla fine Marvin scoppiò in lacrime e confessò tutto alla madre che, abbracciandolo, gli disse “Mi dispiace tanto figlio mio di non aver capito prima il tuo dolore.

Sai, io e papà siamo contenti che tu sia diventato un bravo cacciatore ma saremmo molto, molto più contenti di saperti felice.

Quod coniungit familiam et amici non eadem notiones sunt aut eadem somnia communicantes, sed è l’amore, il volersi bene e il sapersi accettare per come si è.

Certe ovicula pro amico res publica non est, sed si tua est vera amicitia, eam tibi dare fas non est».

Obstupuit Marvinus, auris credere non poterat, metus erat, ne fratribus timor exsisteret, metus ab aliis iudicari de suo arbitrio prohibueratque eum, quo vellet, prohibuisset. satis loqui, express one's fear, occurrere amantibus nullam difficultatem.
Ex illo die mutatis, Marvin in Maium rediit et simul multa phantastica pericula adhuc experiri poterant.

conclusio

Quello che è successo a Marvin, ossia l’aver rinunciato ad un’amicizia per la paura del giudizio degli altri è una cosa che, magari in altro modo e in situazioni diverse, succede anche a noi persone.

Accidit cum timemus aliquem deceptionem, cum timemus ne intellegatur aut derideamur ab amicis, aut ab hominibus diligimus.
Quod cum accidit, saepe agimus retrahendo nos ad nos et faciendo quod ab aliis sentiendum est de nobis.

Certo, non è facile comportarsi diversamente e rischiare di essere presi in giro o allontanati, ma non è facile nemmeno rinunciare a fare le cose che vorremmo fare o a quello che vorremmo essere per accontentare qualcun altro. Infatti poi il vuoto che sentiamo dentro è forte, come è forte è il desiderio di poter essere liberi da tutti questi condizionamenti.

Deinde fortasse iuvare potest cogitare homines, qui vere nos amant, propter quid sumus et propter quid sumus, non propter quid esse possemus aut quid facere possemus.

Verum est, fortasse aliqui sunt qui migrabunt, sed qui remanent, certe potiores erunt, quia omnia bona sua nobis ostendere poterunt, nos accipiendo sicut nos.

Bonum noctis

Audiamus unum

mamma legge la fiaba
SOMNI fabulas
lupus et ovis
Loading
/

adiuva nos adiuva!

Il lupo e la pecorella 7
Cum parva donatione tua risus iuvenibus cancer aegros afferimus

Articuli tardus

pane, acqua e crocifisso
15 Aprile 2024
Preghierina del 15 aprile 2024
sunflowers, sunflower field, woman, donna fra i girasole
15 Aprile 2024
Il piccolo girasole coraggioso
bimbo arrabbiato
15 Aprile 2024
Diventare pronto e lento
Gesù sul mare di Tiberiade
15 Aprile 2024
La Parola del 15 aprile 2024
credere in Dio
Die 14 Aprilis 2024
Oratio die 14 mensis Aprilis anno 2024

Upcoming Events