Tiempo de lectura: 4 minutos

Memoria de la Santísima Virgen María Madre de la Iglesia

La memoria della Beata Maria Vergine Madre della Chiesa ci ricorda come la maternità divina di Maria si estenda, per volontà di Gesù stesso, a maternità per tutti gli uomini e cioè per la Chiesa stessa in atto di affidamento.

Papa Francesco, nel 2018, ha fissato questa memoria il lunedì dopo la solennità della Pentecoste, giorno in cui nasce la Chiesa. Un titolo che non è nuovo. Già san Giovanni Paolo II, nel 1980, invitò a venerare Maria come Madre della Chiesa; e ancor prima Paolo VI, il 21 novembre 1964, a conclusione della terza Sessione del Concilio Vaticano II, dichiarerà la Vergine “Madre della Chiesa”.

E nel 1975, la Santa Sede propose una Messa votiva in onore della Madre della Chiesa, ma non entrò nella memoria del Calendario liturgico.

Accanto a queste date recenti, non possiamo dimenticare quanto il titolo di Maria Madre della Chiesa sia presente nella sensibilità di sant’Agostino e di san Leone Magno; di Benedetto XV e Leone XIII, fino quindi a papa Francesco quando, l’11 febbraio 2018, 160° anniversario della prima apparizione della Vergine a Lourdes, dispone di rendere obbligatoria questa memoria.

“Stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria di Clèofa e Maria di Màgdala. Gesù allora, vedendo la madre e lì accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: «Donna, ecco il tuo figlio!». Poi disse al discepolo: «Ecco la tua madre!». E da quel momento il discepolo la prese nella sua casa”. (Gv 19, 25-27)

Maria Vergine Madre della Chiesa
Maria Vergine Madre della Chiesa 2

María "está" bajo la cruz

María "está" bajo la cruz. “Él se quedó“: E’ uno stare che indica presenza, continuità, forza di un esserci. A differenza dei Discepoli, Maria non ha mai lasciato Suo Figlio Gesù lungo la via della Croce: qui, Gesù affida alla Madre il discepolo amato» (e viceversa).

María afronta este momento con gran dignidad, no huye de los acontecimientos de la vida, sino que “se queda”.

Un nuevo “Aquí estoy” de María

Maria è invitata dal Figlio suo a dire un nuovo “Eccomi”, un nuovo “si”, più convinto e più maturo. Attraverso il suo “pararse bajo la cruz”, matura la sua esperienza di fede e di maternità, rendendola capace di andare oltre.

Después de todo, desde el principio, el corazón de María fue atravesado por preguntas: "Se preguntó cuál era el sentido de tal saludo.(Lc 1,29). Incluso antes de Simeón, surgieron en ella preguntas: “Él está aquí para la caída y resurrección de muchos en Israel, un signo de contradicción para que se revelen los pensamientos de muchos corazones. Y una espada atravesará tu alma también(Lc 2,34-35): María y José“estaban asombrados de las cosas que se decían de él” (Lc 2,33).

El "Aquí estoy" de María no es de una vez por todas, sino que crece, madura a través de los acontecimientos de la vida, incluidos los de la "Cruz", donde María "está". Aquí, en esta fidelidad realizada, María recibe una nueva misión, una especie de "suplemento" de la maternidad, hasta convertirse en "Madre della Chiesa”. Madre, perché ci rigenera nella grazia, pur che impariamo a crescere nella statura di Cristo (cfr Ef 4,7-13).

La vida cristiana anclada en el misterio de la Cruz

La fiesta "Aiuterà a ricordare che la vita cristiana, per crescere, deve essere ancorata al mistero della Croce, all’offerta di Cristo, alla Vergine sofferente, Madre del Redentore e dei redenti”, spiega il decreto.

Come Maria ha saputo “stare” sotto la Croce, senza evitare o scappare la fatica del capire e del soffrire, così Maria, Madre, saprà “stare” accanto a ciascuno di quanti il Figlio ha reso suoi figli.

Questo porta a saperla invocare come “Madre della Chiesa”:

¡Ayuda, oh Madre, nuestra fe!
Apri il nostro ascolto alla Parola, perché riconosciamo la voce di Dio e la sua chiamata.

Despierta en nosotros el deseo de seguir sus pasos,
saliendo de nuestra tierra y aceptando su promesa.

Aiutaci a lasciarci toccare dal suo amore, perché possiamo toccarlo con la fede.
Aiutaci ad affidarci pienamente a Lui, a credere nel suo amore, soprattutto nei momenti di tribolazione e di croce, quando la nostra fede è chiamata a maturare.

Sembrad la alegría del Resucitado en nuestra fe.
Recuérdanos que aquellos que creen nunca están solos.
Insegnaci a guardare con gli occhi di Gesù, affinché Egli sia luce sul nostro cammino. E che questa luce della fede cresca sempre in noi, finché arrivi quel giorno senza tramonto, che è lo stesso Cristo, il Figlio tuo, nostro Signore!
(Papa Francisco, Lumen Fidei)


Dona tu 5x1000 a nuestra asociación
¡No te cuesta nada, vale mucho para nosotros!
Ayúdanos a ayudar a los pequeños pacientes con cáncer.
usted escribe:93118920615

Últimos artículos

Raffello - San Giorgio, dettaglio
23 Aprile 2024
San Giorgio
Dio Padre
23 Aprile 2024
La Parola del 23 aprile 2024
argyle socks, feet, red shoes, scarpette rosse e calzettoni
22 de abril de 2024
Le scarpette rosse
la porta di Dio
22 de abril de 2024
La Palabra del 22 de abril de 2024
un tranviere, un vigile urbano, un ferroviere, e un fornaio che ridono insieme
21 de abril de 2024
No es domingo para todos.

Próximos Eventos

×