Santos Felipe y Santiago el Menor, Apóstoles

Tiempo de lectura: 3 minutos

Lea la historia de los Santos Felipe y Santiago el Menor, Apóstoles

Sono tante le cose che accomunano questi due Santi, conosciutisi in vita poiché entrambi tra i Dodici che Gesù chiamava apostoli, cioè i discepoli a Lui più vicini.

Insieme hanno vissuto con Cristo e lo hanno seguito, entrambi intraprenderanno l’attività di evangelizzazione e moriranno per questo da martiri. Ancora insieme, sono sepolti nella Basilica dei SS. XII Apostoli a Roma, inicialmente dedicado solo a ellos dos.

Santi Filippo e Giacomo il minore, Apostoli 1
Santos Felipe y Santiago el Menor, Apóstoles 3

“Felipe, ven y sígueme”

Così dice Gesù a Filippo quando lo incontra, e tanto basta a questi per cambiare vita. Originario di Betsaida e già discepolo di Juan el Bautista, Filippo da tempo aspetta il Messia.

Così quando inizia la sua predicazione, Gesù lo premia: è tra i primi a ricevere la chiamata. E con Gesù è nel deserto poco prima del miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci, a chiedergli dove avrebbero trovato il pane necessario a sfamare tutta la gente che era intervenuta.

E con Gesù è anche alla fine, nell’Ultima Cena, quando chiede a Cristo di mostrare loro il Padre dei cieli. Dopo la Pentecoste attraversa l’Asia Minore per evangelizzare i popoli degli Sciti e dei Parti, dai quali ottiene molte conversioni.

Llegando finalmente a Frigia, en Hierápolis, es clavado cabeza abajo en una cruz en forma de X en la que muere como mártir.

Santiago, el "hermano" de Jesús

San Paolo lo chiama “fratello” di Gesù, epiteto che designava i parenti più prossimi della famiglia. Secondo alcune fonti, infatti, Giacomo sarebbe stato il cugino di Cristo, figlio di Alfeo che era fratello di San Giuseppe.

Anche Giacomo ha un fratello, anche lui discepolo di Gesù: San Giuda Taddeo. Detto il Minore per distinguerlo da Giacomo il Maggiore, a questi succede alla guida della Chiesa di Gerusalemme, dove nel 50 presiede un importante Concilio in cui si parla di questioni assai importanti per l’epoca, come la circoncisione.

Prima di questi fatti però lo ritroviamo accanto a Cristo che gli appare dopo la Resurrezione. Giacomo segue sempre una condotta esemplare: non mangia carne, non beve vino e osserva i voti, perciò non stupisce che sia soprannominato “il Giusto”.

Autor de las primeras Cartas "católicas" del Nuevo Testamento, recuerda particularmente aquella en la que observa que "la fe es muerta sin obras". muere de mártir, probablemente por lapidación, entre el 62 y el 66.

fuente © Noticias del Vaticano – Dicasterium pro Communicatione


Dona tu 5x1000 a nuestra asociación
¡No te cuesta nada, vale mucho para nosotros!
Ayúdanos a ayudar a los pequeños pacientes con cáncer.
usted escribe:93118920615

AnteriorSiguiente publicación

Últimos artículos

pregare il Rosario
20 Aprile 2024
Scegliere di pregare
libro del Vangelo
20 Aprile 2024
La Parola del 20 aprile 2024
rana, animale, frog
19 de abril de 2024
La rana dalla bocca larga
gioia nel cuore
19 de abril de 2024
Elige la alegría
Remigio e Giuseppina mano nella mano
19 de abril de 2024
¡Me mantengo!

Próximos Eventos

×