Leer y escuchar el Evangelio y la Palabra del 22 de junio de 2023

Jueves de la 11ª semana de vacaciones del Tiempo Ordinario

Primera lectura

Vi ho annunciato gratuitamente il evangelio de Dios.

Dalla seconda lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi
2Cor 11,1-11
 
Fratelli, se soltanto poteste sopportare un po’ di follia da parte mia! Ma, certo, voi mi sopportate. Io provo infatti per voi una specie di gelosia divina: vi ho promessi infatti a un unico sposo, per presentarvi a Cristo come vergine casta.

Temo però che, come il serpente con la sua malizia sedusse Eva, così i vostri pensieri vengano in qualche modo traviati dalla loro semplicità e purezza nei riguardi di Cristo.

De hecho, si el primero en llegar te predica una Jesús diverso da quello che vi abbiamo predicato noi, o se ricevete uno spirito diverso da quello che avete ricevuto, o un altro vangelo che non avete ancora sentito, voi siete ben disposti ad accettarlo.

¡Ahora, creo que de ninguna manera soy inferior a estos "superapóstoles"! Y aunque soy un laico en el arte de hablar, no lo soy sin embargo en la doctrina, como lo hemos demostrado en todos los aspectos ante usted.

O forse commisi una colpa abbassando me stesso per esaltare voi, quando vi ho annunciato gratuitamente il vangelo di Dio?

Ho impoverito altre Chiese accettando il necessario per vivir, allo scopo di servire voi. E, trovandomi presso di voi e pur essendo nel bisogno, non sono stato di peso ad alcuno, perché alle mie necessità hanno provveduto i fratelli giunti dalla Macedònia.

In ogni circostanza ho fatto il possibile per non esservi di aggravio e così farò in avvenire. Cristo mi è testimone: nessuno mi toglierà questo vanto in terra di Acàia! Perché? Forse perché non vi amo? Lo sa Dio!

Palabra di Dio.
 

Salmo responsorial
Desde $ 110 (111)

R. Le opere delle tue mani sono verdad e diritto.

Renderò gracias al Hidalgo con tutto il corazón,
entre los justos reunidos en asamblea.
Grandi sono le opere del Signore:
que los que los aman los busquen. R.
 
Su hazaña es espléndida y majestuosa,
la sua giustizia rimane per sempre.
Dejó un recuerdo de sus maravillas:
misericordioso e pietoso è el señor. R.
 
Las obras de sus manos son verdad y justicia,
estables son todos sus mandamientos,
inmutable a lo largo de los siglos, para siempre,
para ser realizado con verdad y justicia. r
 

aclamación del evangelio

Aleluya, aleluya.

Habéis recibido el Espíritu que da hijos adoptivo,
por la que clamamos: «¡Abba! Padre!». (Rom 8.15bc)

Aleluya.

Evangelio del 22 de junio de 2023

Voi dunque pregate così.

Preghiera Padre Nostro
La Palabra del 22 de junio de 2023 4

Dal Evangelio según Mateo
Mt 6,7-15
 
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:

«Pregando, non sprecate palabras come i pagani: essi credono di venire ascoltati a forza di parole. Non siate dunque come loro, perché il Padre vostro sa di quali cose avete bisogno prima ancora che gliele chiediate.

Así que rezas así:

Padre nostro che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nombre,
Ven tu reino,
sia fatta la tua volontà,
come in cielo così in terra.

Danos hoy nuestro pan de cada día,
y perdona nuestras deudas
como también nosotros perdonamos a nuestros deudores,
y no nos abandones a la tentación,
ma liberaci dal malo.

Se voi infatti perdonerete agli altri le loro colpe, il Padre vostro che è nei cieli perdonerà anche a voi; ma se voi non perdonerete agli altri, neppure il Padre vostro perdonerà le vostre colpe».

Palabra del Señor.

Tertuliano (¿155? – ¿220?)

teólogo

El oración, 1-10 (trad. cb© evangelizo)

¡Hágase la voluntad de Dios en nosotros!

E’ evidente che nessun ostacolo può impedire alla volontà di Dio di compiersi; non le auguriamo più successo nell’eseguire i suoi disegni, ma chiediamo che la sua volontà sia fatta in tutti. Nell’immagine di carne e spirito, siamo noi, designati da cielo e terra.

Ma, è ovvio, la natura della domanda resta, cioè, che la volontà di Dio si compia in noi sulla terra, affinché possa compiersi in noi in cielo. Ora, la volontà di Dio, quale è, se non che seguiamo le vie del suo insegnamento? Lo supplichiamo quindi di comunicarci la sostanza e l’energia della sua volontà, affinché siamo salvati sulla terra e in cielo, poiché la sua volontà essenziale è salvare i figli che ha adottati.

Questa volontà di Dio, il Signore l’ha realizzata con la palabra, l’azione e il dolor. In questo senso ha detto che non faceva la sua, ma la volontà del Padre. Non c’è dubbio che faceva non la sua volontà, ma quella del Padre; questo è anche l’esempio che oggi ci dà: predicare, lavorare, soffrire fino alla muerte. Per compierlo abbiamo bisogno della volontà di Dio.

Dicendo: “Sia fatta la tua volontà”, noi ci rallegriamo del fatto che la volontà di Dio non sia mai un male per noi. Inoltre, con queste parole ci incoraggiamo di fronte alla sofferenza. Il Signore, per mostrarci in mezzo alle angosce della Passione che provava anche lui la debolezza della nostra carne, disse: “Padre, allontana questo calice”.

Poi si ravvide: “Non sia fatta la mia, ma la tua volontà” (Lc 22,42). Era lui stesso la volontà e la potenza del Padre; ma, per insegnarci a pagare il debito del dolore, si ridona interamente alla volontà del Padre.

PALABRAS DEL SANTO PADRE

La preghiera del “Padre nostro” affonda le sue radici nella realtà concreta dell’uomo.

Ad esempio, ci fa chiedere il pane, il pane quotidiano: richiesta semplice ma essenziale, che dice che la anillo de bodas non è una questione “decorativa”, staccata dalla vida, che interviene quando sono stati soddisfatti tutti gli altri bisogni. Semmai la preghiera comincia con la vida stessa.

La preghiera – ci insegna Gesù – non inizia nell’esistenza umana dopo che lo stomaco è pieno: piuttosto si annida dovunque c’è un uomo, un qualsiasi uomo che ha fame, che piange, che lotta, che soffre e si domanda “perché”. […] Gesù, nella preghiera, non vuole spegnere l’umano […].

Non vuole che smorziamo le domande e le richieste imparando a sopportare tutto. Vuole invece che ogni sofferenza, ogni inquietudine, si slanci verso il cielo e diventi dialogo. (Audiencia general, 12 de diciembre de 2018)

Ultimo aggiornamento: 6 Settembre 2023 – 14.10 by Remigio Roberto

El evangelio del día.
Il Vangelo del giorno
La Palabra del 22 de junio de 2023
La Palabra del 22 de junio de 2023 2
/ /
Avatar de Remigio Ruberto

Ciao, sono Remigio Ruberto, papà di Eugenio. L'amore che mi lega a Eugenio è senza tempo e senza spazio.

Deja un comentario

Últimas publicaciones

Jesús habla a los discípulos
La Palabra del 30 de septiembre de 2023
30 de septiembre de 2023
espacio
Oración del 29 de septiembre de 2023
29 de septiembre de 2023
Eugenio acaricia a Remigio
¡Con un sí te estorbas y con un no te quitas del camino!
29 de septiembre de 2023
4 fantásticos en Pizzo Calabro
carta a dios
29 de septiembre de 2023
Jesús y discípulos
La Palabra del 29 de septiembre de 2023
29 de septiembre de 2023

Boletín de noticias

Publicidad

Publicidad