Tiempo de lectura: 5 minutos

Leer y escuchar el Evangelio y la Palabra del 19 de junio de 2023

Lunes de la 11ª semana de vacaciones del Tiempo Ordinario

Primera lectura

Ci presentiamo come ministri di Dio.

De la segunda carta del Apóstol San Pablo a los Corintios
2Cor 6,1-10
 
Fratelli, poiché siamo suoi collaboratori, vi esortiamo a non accogliere invano la grazia di Dio. Egli dice infatti:
«En el momento favorable te he escuchado y en el día de la salvación te he ayudado».

¡Ahora es el momento favorable, ahora es el día de la salvación!
Da parte nostra non diamo motivo di scandalo a nessuno, perché non venga criticato il nostro ministero; ma in ogni cosa ci presentiamo come ministri di Dio con molta fermezza: nelle tribolazioni,

nelle necessità, nelle angosce, nelle percosse, nelle prigioni, nei tumulti, nelle fatiche, nelle veglie, nei digiuni; con purezza, con sapienza, con magnanimità, con benevolenza, con spirito di santità, con amore sincero, con parola di verità, con potenza di Dio; con le armi della giustizia a destra e a sinistra;

nella gloria e nel disonore, nella cattiva e nella buona fama; come impostori, eppure siamo veritieri; come sconosciuti, eppure notissimi; come moribondi, e invece viviamo; come puniti, ma non uccisi;

como afligido, pero siempre feliz; como pobre, pero capaz de enriquecer a muchos; ¡como la gente que no tiene nada y sin embargo lo poseemos todo!

Espada de Dios.
 

Salmo responsorial
Del Salmo 97 (98)

R. Il Signore ha rivelato la sua giustizia.

Cantad al Señor un cántico nuevo,
porque ha hecho maravillas.
Su diestra le dio la victoria
y su santo brazo. r
 
El Señor ha dado a conocer su salvación,
agli occhi delle genti ha rivelato la sua giustizia.
Egli si è ricordato del suo amore,
de su fidelidad a la casa de Israel. r
 
Todos los confines de la tierra han visto
la vittoria del nostro Dio.
Alabad al Señor toda la tierra,
gritar, animar, cantar himnos! r
 

aclamación del evangelio

Aleluya, aleluya.

Lámpara para mis pasos es tu palabra,
luz en mi camino. (Sal 118 (119), 105)

Aleluya.

Evangelio del 19 de junio de 2023

Os digo que no os opongáis al maligno.

La Parola del 19 giugno 2023
La Parola del 19 giugno 2023 7

Del Evangelio según Mateo
Mateo 5:38-42
 
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:

«Habéis entendido que se dijo: "Ojo por ojo" y "diente por diente". Pero yo os digo, no os opongáis al maligno; de hecho, si alguien te abofetea en la mejilla derecha, ofrécele también la otra, y si alguien quiere llevarte a la corte y quitarte la túnica, dale también tu capa.

Y si alguno te obliga a llevar con él una milla, ve con él dos.

Da a cualquiera que te pida, y a cualquiera que quiera un préstamo de ti, no se lo rehúses.'

Palabra del Señor.

San Cesáreo de Arles (470-543)

monje y obispo

Discursos al pueblo, n° 23, 4-5, inspirado en San Agustín; SC 243 (trad. cb© evangelizo)

“Pero les digo, no se opongan al inicuo”

“Chiunque osservi tutta la legge, ma la trasgredisca anche in un punto solo, diventa colpevole di tutto” (Gc 2,10). Quale è quest’unico precetto se non l’amore vero, la carità perfetta?

E’ di essa che l’apostolo Paolo dice ancora: “Tutta la legge infatti trova la sua pienezza in un solo precetto: amerai il prossimo tuo come te stesso” (Gal 5,14). (…) Poiché la vera carità è paziente nell’avversità e sobria nella prosperità.

E’ forte nelle gravi sofferenze, gioiosa nelle buone opere, sicurissima nella tentazione. E’ dolcissima coi veri amici, molto paziente coi falsi. Innocente di fronte alle insidie; si lamenta di fronte ai malfatti; tira un sospiro di sollievo di fronte alla verità.

E’ casta in Susanna, sposata; in Anna, vedova; in Maria, Vergine (Dan 13,1ss; Lc 2,36). Umile nell’obbedire a Pietro e libera nel discutere con Paolo.

E’ umana nella testimonianza dei cristiani; divina nel perdono di Cristo. Poiché la vera carità, fratelli carissimi, è l’anima di tutte le Scritture, la forza della profezia, il nerbo della conoscenza, il frutto della fede, la ricchezza dei poveri, la vita dei morenti.

Guárdalo fielmente; preferidlo con todo vuestro corazón y con la fuerza de vuestro espíritu (cf. Mc 12,30).

PALABRAS DEL SANTO PADRE

Nel Vangelo di questa domenica (Mt 5,38-48) – una di quelle pagine che meglio esprimono la “rivoluzione” cristiana – Gesù mostra la via della vera giustizia mediante la legge dell’amore che supera quella del taglione, cioè «occhio per occhio e dente per dente». […]

Gesù non chiede ai suoi discepoli di subire il male, anzi, chiede di reagire, però non con un altro male, ma con il bene. Solo così si spezza la catena del male […] e cambiano veramente le cose. Il male infatti è un “vuoto”, un vuoto di bene, e un vuoto non si può riempire con un altro vuoto, ma solo con un “pieno”, cioè con il bene. […]

Per Gesù il rifiuto della violenza può comportare anche la rinuncia ad un legittimo diritto; e ne dà alcuni esempi: porgere l’altra guancia, cedere il proprio vestito o il proprio denaro, accettare altri sacrifici (cfr vv. 39-42).

Ma questa rinuncia non vuol dire che le esigenze della giustizia vengano ignorate o contraddette; no, al contrario, l’amore cristiano, che si manifesta in modo speciale nella misericordia, rappresenta una realizzazione superiore della giustizia.

Quello che Gesù ci vuole insegnare è la netta distinzione che dobbiamo fare tra la giustizia e la vendetta. Distinguere tra giustizia e vendetta. (Ángelus, 19 de febrero de 2017)

Vangelo del giorno
El evangelio del día.
La Palabra del 19 de junio de 2023
Loading
/ /

¡Ayúdanos a ayudar!

La Parola del 19 giugno 2023 5
Con tu pequeña donación sacamos una sonrisa a jóvenes pacientes con cáncer

Últimos artículos

Eugenio e Francesca con la bicicletta nel 2015
13 Aprile 2024
Preghierina del 13 aprile 2024
Eugenio e Remigio mano nella mano, salita al Gianicolo
13 Aprile 2024
Dammi la mano ragazzo mio
mani sul cuore
13 Aprile 2024
Messo da parte per la sua gloria
Gesù cammina sulle acque
13 Aprile 2024
La Parola del 13 aprile 2024
Eugenio e Nicola in palestra
12 de abril de 2024
Preghierina del 12 aprile 2024

Próximos Eventos

×