Tiempo de lectura: 4 minutos

Padre Jean Paul Hernandez SJ en su comentario al Evangelio del 26 de marzo de 2023

Del Evangelio según Juan
Jn 11, 3-7.17.20-27.33b-45

In quel tempo, le sorelle di Lazzaro mandarono a dire a Gesù: «Signore, ecco, colui che tu ami è malato». All’udire questo, Gesù disse: «Questa malattia non porterà alla morte, ma è per la gloria di Dio, affinché per mezzo di essa il Figlio di Dio venga glorificato». Gesù amava Marta e sua sorella e Lazzaro. Quando sentì che era malato, rimase per due giorni nel luogo dove si trovava. Poi disse ai discepoli: «Andiamo di nuovo in Giudea!».

Quando Gesù arrivò, trovò Lazzaro che già da quattro giorni era nel sepolcro. Marta, come udì che veniva Gesù, gli andò incontro; Maria invece stava seduta in casa. Marta disse a Gesù: «Signore, se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto! Ma anche ora so che qualunque cosa tu chiederai a Dio, Dio te la concederà».

Gesù le disse: «Tuo fratello risorgerà». Gli rispose Marta: «So che risorgerà nella risurrezione dell’ultimo giorno». Gesù le disse: «Io sono la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muore, vivrà; chiunque vive e crede in me, non morirà in eterno. Credi questo?». Gli rispose: «Sì, o Signore, io credo che tu sei il Cristo, il Figlio di Dio, colui che viene nel mondo».

Gesù si commosse profondamente e, molto turbato, domandò: «Dove lo avete posto?». Gli dissero: «Signore, vieni a vedere!». Gesù scoppiò in pianto. Dissero allora i Giudei: «Guarda come lo amava!». Ma alcuni di loro dissero: «Lui, che ha aperto gli occhi al cieco, non poteva anche far sì che costui non morisse?».

Allora Gesù, ancora una volta commosso profondamente, si recò al sepolcro: era una grotta e contro di essa era posta una pietra. Disse Gesù: «Togliete la pietra!». Gli rispose Marta, la sorella del morto: «Signore, manda già cattivo odore: è lì da quattro giorni». Le disse Gesù: «Non ti ho detto che, se crederai, vedrai la gloria di Dio?». Tolsero dunque la pietra.

Gesù allora alzò gli occhi e disse: «Padre, ti rendo grazie perché mi hai ascoltato. Io sapevo che mi dai sempre ascolto, ma l’ho detto per la gente che mi sta attorno, perché credano che tu mi hai mandato». Detto questo, gridò a gran voce: «Lazzaro, vieni fuori!».

Il morto uscì, i piedi e le mani legati con bende, e il viso avvolto da un sudario. Gesù disse loro: «Liberàtelo e lasciàtelo andare».

Muchos de los judíos que habían venido a María, viendo lo que había hecho, creyeron en él.

Palabra del Señor.

Video

Padre Jean Paul Hernandez commenta il Vangelo della V domenica di Quaresima e illustra il tema delle Resurrezioni nelle rappresentazioni artistiche.

«Signore, se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto! Ma anche ora so che qualunque cosa tu chiederai a Dio, Dio te la concederà».

Disse Gesù: «Togliete la pietra!» Detto questo, gridò a gran voce: «Lazzaro, vieni fuori!». Il morto uscì, i piedi e le mani legati con bende, e il viso avvolto da un sudario.

Questo racconto è il settimo segno con cui Giovanni struttura la prima parte del suo Vangelo per prepararci a capire la resurrezione di Cristo.

I due giorni richiamano la distanza tra la croce e la resurrezione. Gesù avvolge la malattia e la morte di Lazzaro nel suo passaggio dalla morte alla vita.

La novità del Cristianesimo è dire che quello che gli ebrei aspettavano per la fine dei tempi è già successo in Gesù. Gesù è l’anticipazione della fine dei tempi.

¿Qué es la fe? Ya se está viviendo como si fuera el último día.

Commento al Vangelo del 26 marzo 2023
Comentario al Evangelio del 26 de marzo de 2023 2

fuente © Balneario ReteBlu


Destina il tuo 5x1000 alla nostra associazione
a te non costa nulla, per noi vale tanto!
Aiutaci ad aiutare piccoli malati oncologici
scrivi: 93118920615

Últimos artículos

croce su vetro appannato
16 de abril de 2024
Preghierina del 16 aprile 2024
madre e figlio
16 de abril de 2024
Supplica a mia madre
sole
16 de abril de 2024
Nuove compassioni
pane, acqua e crocifisso
16 de abril de 2024
La Palabra del 16 de abril de 2024
pane, acqua e crocifisso
15 de abril de 2024
Oración del 15 de abril de 2024

Próximos Eventos

×