Tiempo de lectura: 3 minutos

Padre Jean Paul Hernandez SJ y su Comentario al Evangelio del 16 de abril de 2023

Resumen

Del Evangelio según Juan
Juan 20:19-31

La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore.

Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati».

Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo».

Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c’era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!». Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!».

Gesù, in presenza dei suoi discepoli, fece molti altri segni che non sono stati scritti in questo libro. Ma questi sono stati scritti perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome.

Palabra del Señor.

Commento al Vangelo del 16 aprile 2023 1
Comentario al Evangelio del 16 de abril de 2023 3

Padre Jean Paul Hernandez commenta il Vangelo della II Domenica di Pasqua anche detta Domenica in Albis e illustra il tema delle Apparizioni di Cristo dopo la sua resurrezione nelle rappresentazioni artistiche.

«Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo». «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!»

Tutta la storia di Israele è un modo di raccontare Dio senza mai pronunciare il suo nome. Nel nuovo Testamento lo stesso ruolo è svolto dalla Resurrezione. I Vangeli non sono una biografia di Gesù ma sono parole affinché tu entri in relazione con questo nome, affinché tu entri in questa vita.

I Vangeli non sono da leggere, sono da pregare. I Vangeli sono stati scritti per l’assemblea, per la comunità cristiana in preghiera, perché i Vangeli sono la strada della tua preghiera.

La fe es la experiencia de haber escuchado la palabra, en la que no confías plenamente, pero que al final te lleva a un encuentro, que es tocar las llagas de Aquel que es fallecido para ti.

fuente © Balneario ReteBlu


Dona tu 5x1000 a nuestra asociación
¡No te cuesta nada, vale mucho para nosotros!
Ayúdanos a ayudar a los pequeños pacientes con cáncer.
usted escribe:93118920615

Últimos artículos

Raffello - San Giorgio, dettaglio
23 Aprile 2024
San Giorgio
Dio Padre
23 Aprile 2024
La Parola del 23 aprile 2024
argyle socks, feet, red shoes, scarpette rosse e calzettoni
22 de abril de 2024
Le scarpette rosse
la porta di Dio
22 de abril de 2024
La Palabra del 22 de abril de 2024
un tranviere, un vigile urbano, un ferroviere, e un fornaio che ridono insieme
21 de abril de 2024
No es domingo para todos.

Próximos Eventos

×