Reading time: 5 minutes

Read and listen to the Word of April 20, 2023

Thursday of the second week of Easter

First Reading

We and the Holy Spirit are witnesses of these facts.

From the Acts of the Apostles
Acts 5:27-33

In those days, [the commander and the servants] brought the apostles and presented them in the Sanhedrin; the high priest questioned them, saying, "Didn't we expressly forbid you to teach in this name? And behold, you have filled Jerusalem with your teaching and intend to bring this man's blood upon us."

Rispose allora Pietro insieme agli apostoli: «Bisogna obbedire a Dio invece che agli uomini. Il Dio dei nostri padri ha risuscitato Gesù, che voi avete ucciso appendendolo a una croce. Dio lo ha innalzato alla sua destra come capo e salvatore, per dare a Israele conversione e perdono dei peccati.

E di questi fatti siamo testimoni noi e lo Spirito Santo, che Dio ha dato a quelli che gli obbediscono».
When they heard these things they were enraged and wanted to put them to death.

God's word.
 

Responsorial Psalm
From Ps 33 (34)

R. Listen, Lord, to the cry of the poor.
Or:
R. Hallelujah, hallelujah, hallelujah.

I will bless the Lord at all times,
His praise is always on my lips.
Taste and see how good the Lord is;
blessed is the man who takes refuge in him.R.
 
The face of the Lord against evildoers,
to erase its memory from the earth.
The righteous cry out and the Lord hears them,
frees them from all their anxieties.R.
 
The Lord is near to the broken hearted,
he saves the broken spirits.
Many are the evils of the righteous,
but from all the Lord frees him.R.
 

Gospel acclamation

Hallelujah, hallelujah.

Because you have seen me, Thomas, you have believed;
blessed are those who have not seen and have believed. (Jn 20:29)

Alleluia.

Gospel

The Father loves the Son and has given everything into his hand.

La Parola del 20 aprile 2023
The Word of April 20, 2023 3

From the Gospel according to John
Jn 3:31-36

Chi viene dall’alto, è al di sopra di tutti; ma chi viene dalla terra, appartiene alla terra e parla secondo la terra.

Chi viene dal cielo è al di sopra di tutti. Egli attesta ciò che ha visto e udito, eppure nessuno accetta la sua testimonianza.

Chi ne accetta la testimonianza, conferma che Dio è veritiero. Colui infatti che Dio ha mandato dice le parole di Dio: senza misura egli dà lo Spirito.

Il Padre ama il Figlio e gli ha dato in mano ogni cosa. Chi crede nel Figlio ha la vita eterna; chi non obbedisce al Figlio non vedrà la vita, ma l’ira di Dio rimane su di lui.

Word of the Lord.

Saint Cyril of Jerusalem (313-350)

vescovo di Gerusalemme e dottore della Chiesa

Baptismal catechesis n°29-31 (trad. cb© evangelizo)

We have received the unshakeable promise of eternal life

La vita sussistente e vera è il Padre che, per mezzo del figlio e nello Spirito Santo, riversa su tutti senza eccezione i doni celesti. Grazie alla sua misericordia, anche noi uomini abbiamo ricevuto la promessa incrollabile della vita eterna.

E non bisogna rifiutare di credere, perché “a Dio tutto è possibile” (Mt 19,26). (…) Le prove della vita eterna abbondano. Al nostro desiderio di raggiungerla, le divine Scritture indicano i modi per arrivarci. Prima di tutto le Scritture insegnano che la si ottiene con la fede, poiché sta scritto: “Chi crede nel Figlio ha la vita eterna” (Gv 3,36). (…)

Altrove, è indicato il martirio e la confessione in Cristo, quando è detto: “Chi odia la sua vita in questo mondo la conserverà per la vita eterna” (Gv 13,25). La scrittura dice ancora che la vita eterna si acquista mettendo Cristo prima delle ricchezze e dei parenti: “Chiunque avrà lasciato case, o fratelli, o sorelle, ecc. avrà in eredità la vita eterna” (Mt 19,29).

O ancora che è con l’osservanza dei comandamenti: “Non uccidere, non commettere adulterio…” (Mt 19,18); è quanto Gesù rispose all’interlocutore che gli diceva: “Maestro, cosa debbo fare per avere la vita eterna?” (Mt 19,16). Ancora, è evidente, evitando le cattive azioni e servendo Dio, poiché Paolo dice: “Ora invece, liberati dal peccato e fatti servi di Dio, voi raccogliete il frutto che vi porta alla santificazione e come destino avete la vita eterna” (Rm 6,22).

The pursuit of eternal life has so many aspects that because of their large number, I have left it aside. In fact, the merciful Lord has opened not a single door, not a second one, but numerous doors to enter into eternal life, so that everyone, each as far as he depends, may take advantage of it without difficulty.

WORDS OF THE HOLY FATHER

Chi crede in lui non è condannato; ma chi non crede è già stato condannato, perché non ha creduto nell’unigenito Figlio di Dio» (Gv 3,17-18).

Questo significa allora che quel giudizio finale è già in atto, incomincia adesso nel corso della nostra esistenza. Tale giudizio è pronunciato in ogni istante della vita, come riscontro della nostra accoglienza con fede della salvezza presente ed operante in Cristo, oppure della nostra incredulità, con la conseguente chiusura in noi stessi.

Ma se noi ci chiudiamo all’amore di Gesù, siamo noi stessi che ci condanniamo. La salvezza è aprirsi a Gesù, e Lui ci salva, e chiediamo perdono. Ma per questo dobbiamo aprirci all’amore di Gesù, che è più forte di tutte le altre cose.

L’amore di Gesù è grande, l’amore di Gesù è misericordioso, l’amore di Gesù perdona; ma tu devi aprirti e aprirsi significa pentirsi, accusarsi delle cose che non sono buone e che abbiamo fatto. (General audience, December 11, 2013)

Vangelo del giorno
Il Vangelo del giorno
The Word of April 20, 2023
Loading
/

Donate your 5x1000 to our association
It doesn't cost you anything, it's worth a lot to us!
Help us help small cancer patients
you write:93118920615

Latest articles

Eucaristia
April 17, 2024
The Word of April 17, 2024
croce su vetro appannato
April 16, 2024
Prayer of April 16, 2024
madre e figlio
April 16, 2024
Beg my mother
sole
April 16, 2024
New compassions
pane, acqua e crocifisso
April 16, 2024
The Word of April 16, 2024

Upcoming events

×