Reading time: 6 minutes

Read and listen to the Word of April 19, 2023

Wednesday of the second week of Easter

First Reading

Behold, the men whom you have imprisoned are in the temple teaching the people.

From the Acts of the Apostles
Acts 5:17-26

In those days, the high priest rose up with all those of his party, that is the sect of the Sadducees, full of jealousy, and, taking the apostles, they threw them into the public prison.

But, during the night, an angel of the Lord opened the prison doors, led them out and said: «Go and proclaim to the people, in the temple, all these words of life». Hearing this, they entered the temple early in the day and began to teach.

Quando arrivò il sommo sacerdote con quelli della sua parte, convocarono il sinedrio, cioè tutto il senato dei figli d’Israele; mandarono quindi a prelevare gli apostoli nella prigione. Ma gli inservienti, giunti sul posto, non li trovarono nel carcere e tornarono a riferire: «Abbiamo trovato la prigione scrupolosamente sbarrata e le guardie che stavano davanti alle porte, ma, quando abbiamo aperto, non vi abbiamo trovato nessuno».

Hearing these words, the commander of the temple guards and the chief priests wondered perplexed about them what had happened. At that moment a man came and told them, "Behold, the men you have put in prison are in the temple teaching the people."

Then the commander went out with the attendants and led them away, but without violence, for fear of being stoned by the people.

God's word.

Responsorial Psalm
From Ps 33 (34)

R. The poor man cries out and the Lord hears him.
Or:
R. Hallelujah, hallelujah, hallelujah.

I will bless the Lord at all times,
His praise is always on my lips.
I glory in the Lord:
the poor listen and rejoice. R.

magnify the Lord with me,
let us exalt his name together.
I sought the Lord: he answered me
and from all my fears he freed me. R.

Look at him and you will be radiant,
your faces shall not blush.
This poor man cries out and the Lord hears him,
saves him from all his anguish. R.

The angel of the Lord encamps
around those who fear him, and he delivers them.
Taste and see how good the Lord is;
blessed is the man who takes refuge in him. R.

Gospel acclamation

Hallelujah, hallelujah.

Dio ha tanto amato il mondo
da dare il Figlio unigenito,
so that whoever believes in him will not be lost,
but have eternal life. (Jn 3:16)

Alleluia.

Gospel

Dio ha mandato il Figlio nel mondo, perché il mondo sia salvato per mezzo di lui.

La Parola del 19 aprile 2023
The Word of April 19, 2023 3

From the Gospel according to John
Jn 3:16-21

In quel tempo, Gesù disse a Nicodèmo: «Dio ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna.

Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui. Chi crede in lui non è condannato; ma chi non crede è già stato condannato, perché non ha creduto nel nome dell’unigenito Figlio di Dio.

And this is the judgment: the light came into the world, but men loved the darkness more than the light, because their works were evil.

Chiunque infatti fa il male, odia la luce, e non viene alla luce perché le sue opere non vengano riprovate. Invece chi fa la verità viene verso la luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio».

Word of the Lord.

Saint Catherine of Siena (1347-1380)

terziaria domenicana, dottore della Chiesa, compatrona d’Europa

Letter 223, to Cardinal Iacopo Orsini (trad. cb© evangelizo)

Join the tree of the Cross!

Mosso dunque dal fuoco della sua divina carità, per l’amore che egli ebbe alla sua creatura, traendola dentro da sé, Dio si innamorò della bellezza sua e della fattura delle mani sue.

A mano a mano che l’anima guarda in sé, succede che trova la bontà di Dio: cresce l’anima in tanto fuoco d’amore che altro non può amare né desiderare se non solo Dio, in cui ha trovata tanta smisurata bontà. E’ questo legame che, quando l’uomo ha perso la grazia a causa del peccato, unì e legò Dio alla natura umana. Poiché la vita è stata innestata sulla morte; eravamo morti, e l’unione con lui ci ha dato la vita.

Da che Dio fu così unito all’uomo, l’Uomo-Dio corse alla morte ignominiosa della Croce, ché né pietra l’avrebbe tenuto, né chiodo confitto, se non fosse la forza dell’amore che Dio ebbe all’uomo. Il dolce Maestro è salito su quel trono per insegnarci la dottrina della verità; e l’anima che lo segue non può cadere nelle tenebre. (…)

Non dormite più, Padre mio, che siete una colonna debole per voi stesso; ma unitevi all’albero della Croce; legatevi con amore, con carità ineffabile e senza limiti con l’Agnello immolato che versa il suo sangue da ogni parte.

Si spezzino i nostri cuori; basta durezza, basta negligenza, che il tempo non dorme più, ma prosegue il suo corso. Restiamo in Dio con l’amore e il santo desiderio e non avremo più nulla da temere.

WORDS OF THE HOLY FATHER

Anche noi, quando siamo nel peccato, siamo in questo stato: non tolleriamo la luce.

It is more comfortable for us to live in darkness; the light slaps us, it makes us see what we don't want to see. But the worst is that the eyes, the eyes of the soul from so much living in darkness get so used to it that they end up ignoring what light is.

Losing the sense of light, because I get used to the darkness more. […]

Lasciamo che l’amore di Dio, che ha inviato Gesù per salvarci, entri in noi e “la luce che porta Gesù” (cfr v. 19), la luce dello Spirito entri in noi e ci aiuti a vedere le cose con la luce di Dio, con la luce vera e non con le tenebre che ci dà il signore delle tenebre. (Homily da Santa Marta, 22 aprile 2020)

Vangelo del giorno
The Gospel of the day
The Word of April 19, 2023
Loading
/

Donate your 5x1000 to our association
It doesn't cost you anything, it's worth a lot to us!
Help us help small cancer patients
you write:93118920615

Latest articles

rana, animale, frog
April 19, 2024
The wide-mouthed frog
gioia nel cuore
April 19, 2024
Choose joy
Remigio e Giuseppina mano nella mano
April 19, 2024
I remain!
miracolo eucaristico, eucaristia
April 19, 2024
The Word of April 19, 2024
Eucaristia
April 18, 2024
Prayer of April 18, 2024

Upcoming events

×