Tempo di lettura: 6 minuti

Read and listen to the Word of April 10, 2023

Monday within the Octave of Easter

First Reading

Questo Gesù, Dio lo ha risuscitato e noi tutti ne siamo testimoni.

From the Acts of the Apostles
Acts 2:14.22-33

[On the day of Pentecost,] Peter with the Eleven stood up and spoke aloud thus:
«Uomini di Giudea, e voi tutti abitanti di Gerusalemme, vi sia noto questo e fate attenzione alle mie parole: Gesù di Nàzaret – uomo accreditato da Dio presso di voi per mezzo di miracoli, prodigi e segni, che Dio stesso fece tra voi per opera sua, come voi sapete bene -, consegnato a voi secondo il prestabilito disegno e la prescienza di Dio, voi, per mano di pagani, l’avete crocifisso e l’avete ucciso.

Ora Dio lo ha risuscitato, liberandolo dai dolori della morte, perché non era possibile che questa lo tenesse in suo potere.
In fact David says about him: “I always contemplated the Lord before me; he stands at my right hand, so that I do not falter.

For this reason my heart rejoiced and my tongue rejoiced and my flesh too will rest in hope, because you will not abandon my life in hell nor will you allow your Holy One to suffer corruption. You have made me know the ways of life, you will fill me with joy with your presence".

Fratelli, mi sia lecito dirvi francamente, riguardo al patriarca Davide, che egli morì e fu sepolto e il suo sepolcro è ancora oggi fra noi. Ma poiché era profeta e sapeva che Dio gli aveva giurato solennemente di far sedere sul suo trono un suo discendente, previde la risurrezione di Cristo e ne parlò: questi non fu abbandonato negli ìnferi, né la sua carne subì la corruzione.

Questo Gesù, Dio lo ha risuscitato e noi tutti ne siamo testimoni. Innalzato dunque alla destra di Dio e dopo aver ricevuto dal Padre lo Spirito Santo promesso, lo ha effuso, come voi stessi potete vedere e udire».

Parola di Dio.

Responsorial Psalm

From Psalm 15 (16)

R. Proteggimi, o Dio: in te mi rifugio.

Proteggimi, o Dio: in te mi rifugio.
I said to the Lord: "You are my Lord,
only in you is my good".
The Lord is my inheritance and my cup:
in your hands is my life. R.

I bless the Lord who gave me advice;
even at night my mind instructs me.
I always put the Lord before me,
stand on my right, I will not be able to falter. R.

For this my heart rejoices
and my soul rejoices;
even my body rests safe,
because you won't abandon my life in hell,
nor will you let your faithful one see the pit. R.

You will show me the path of life,
full joy in your presence,
endless sweetness to your right. R.

SEQUENCE
Optional [see Easter day]

Gospel acclamation

Hallelujah, hallelujah.

This is the day the Lord has made:
let us rejoice and be glad. (Ps 117,24)

Hallelujah, hallelujah.

Il Vangelo del 10 aprile 2023

Go and tell my brothers to go to Galilee: there they will see me.

From the Gospel according to Matthew
Mt 28,8-15

In quel tempo, abbandonato in fretta il sepolcro con timore e gioia grande, le donne corsero a dare l’annuncio ai suoi discepoli. Ed ecco, Gesù venne loro incontro e disse: «Salute a voi!».

Ed esse si avvicinarono, gli abbracciarono i piedi e lo adorarono. Allora Gesù disse loro: «Non temete; andate ad annunciare ai miei fratelli che vadano in Galilea: là mi vedranno».

While they were on their way, behold, some guards came into the city and reported to the chief priests all that had happened.

These then met with the elders and, after having consulted each other, gave a good sum of money to the soldiers, saying: "Tell me this: 'His disciples came in the night and stole him while we slept.'

And if the matter ever comes to the governor's ears, we will persuade him and relieve you of all concern.' They took the money and did according to the instructions received. Thus this account has spread among the Jews to this day.

Word of the Lord.

Saint Cyril of Jerusalem (313-350)

vescovo di Gerusalemme e dottore della Chiesa

Baptismal catechesis n°14,1-2 (trad. cb© evangelizo)

“Rejoice!”

“Rallegrati Gerusalemme, esultate quanti amate” (Is 66,10) Gesù, poiché è risorto.

Rejoice all of you who were in pain, (…) because the one who was subjected to violence, in turn has risen. As the memory of the cross saddened our assembly, so is our joy the good news of the resurrection.

Let sadness be transformed into joy, lamentations into joy and joy and joy fill our mouths in honor of him who said after the resurrection: "Rejoice!".

So infatti quale era i giorni scorsi il dolore degli amici di Cristo, quando non si diceva più nulla della sua morte e sepoltura e non si era proclamata la buona notizia della risurrezione: il vostro spirito sospeso attendeva l’agognata notizia.

The dead man has risen, he who is "free among the dead" (Ps 88:6) and liberator of the dead, the man who without complaint had held the dishonorable crown of thorns, this man, risen, holds the crown of victory over death.

Well! As we testified about him on the cross, we also affirm the resurrection with proofs: the Apostle in fact affirms for us: "He was buried and rose on the third day according to the Scriptures" (1 Co 15:4).

WORDS OF THE HOLY FATHER

The Lord precedes us, always precedes us.

È bello sapere che cammina davanti a noi, che ha visitato la nostra vita e la nostra morte per precederci in Galilea, nel luogo, cioè, che per Lui e per i suoi discepoli richiamava la vita quotidiana, la famiglia, il lavoro. Gesù desidera che portiamo la speranza lì, nella vita di ogni giorno.

Ma la Galilea per i discepoli era pure il luogo dei ricordi, soprattutto della prima chiamata. Ritornare in Galilea è ricordarsi di essere stati amati e chiamati da Dio.

Ognuno di noi ha la propria Galilea. […] Ma c’è di più. […]la Galilea era il luogo più distante dalla sacralità della Città santa. Era una zona popolata da genti diverse che praticavano vari culti: era la «Galilea delle genti» (Mt 4,15). Gesù invia lì, chiede di ripartire da lì.

What does this tell us? That the announcement of hope shouldn't be confined to our sacred precincts, but should be brought to everyone. (Homily Easter vigil, 11 April 2020)

Vangelo del giorno
The Gospel of the day
The Word of April 10, 2023
Loading
/

Help us help!

La Parola del 10 aprile 2023 5
With your small donation we bring a smile to young cancer patients

Latest articles

Gesù e discepoli
14 Aprile 2024
La Parola del 14 aprile 2024
Eugenio e Francesca con la bicicletta nel 2015
April 13, 2024
Preghierina del 13 aprile 2024
Eugenio e Remigio mano nella mano, salita al Gianicolo
April 13, 2024
Dammi la mano ragazzo mio
mani sul cuore
April 13, 2024
Set aside for his glory
Gesù cammina sulle acque
April 13, 2024
The Word of April 13, 2024

Upcoming events

×