Tempo di lettura: 15 minuti

Read and listen to The Word of September 15, 2022

Blessed Virgin Mary of Sorrows, Memorial

First Reading

He learned obedience and became the cause of salvation eternal.

From the Letter to the Hebrews
Heb 5.7-9
 
Cristo, nei giorni della sua vita terrena, offrì preghiere e suppliche, con forti grida e lacrime, a Dio che poteva salvarlo da morte e, per il suo pieno abbandono a lui, venne esaudito.

Pur essendo Figlio, imparò l’obbedienza da ciò che patì e, reso perfetto, divenne causa di salvezza eterna per tutti coloro che gli obbediscono.

Parola di Dio.
 

Responsorial Psalm
From Ps 30 (31)

R. Save me, Lord, by your mercy.

In you, Lord, I took refuge,
I will never be disappointed;
difendimi per la tua giustizia.
Lend your ear to me. R.
 
Come quickly to free me.
Be for me a rock of refuge,
a fortified place that saves me.
For my cliff and my fortress you are,
by your name guide me and lead me. R.
 
Release me from the snare they have set for me,
because you are my defense.
To your hands I entrust my spirit;
tu mi hai riscattato, Signore, Dio fedele. R.
 
But I trust in you, Lord;
dico: «Tu sei il mio Dio,
my days are in your hands."
Liberami dalla mano dei miei nemici
and from my persecutors. R.
 
How great is your goodness, Lord!
you reserve it for those who fear you,
la dispensi, davanti ai figli dell’uomo,
to those who take refuge in you. R.
 
SEQUENCE [optional]
[Sorrowful, crying [Stabat Mater dolorósa
the Mother stands by the Cross iuxta crucem lacrimósa,
da cui pende il Figlio.                                 dum pendebat fílius.

Immersed in mortal anguish Cuius ánimam geméntem,
groans in the depths of the heart contristátam et doléntem
pierced by sword. pertransívit gladius.

How great is the pain O quam tristis et afflícta
of the blessed among women, fuit illa benedicta
Mother of the Only Begotten! Mater Unigeniti!

The compassionate Mother weeps Quae maerébat et dolébat,
contemplating the wounds pia Mater, dum vidébat
del divino suo Figlio.                                   Nati poenas íncliti!

Who can keep from crying Quis est homo, qui non fleret,
davanti alla Madre di Cristo                       Matrem Christi si vidéret
in so much torment? in such a plea?

Who can not feel pain Quis non posset contristári,
before the Mother Christi Matrem contemplári
che porta la morte del Figlio?                   doléntem cum filio?

For the sins of his people Pro peccátis suae gentis
ella vede Gesù nei tormenti                      vidit Iesum in torméntis
of harsh torture. et flagellis subditum.

For us she sees Vidit suum dulcem natum die
il dolce suo Figlio,                                       moriéndo desolátum,
alone, in the last hour. dum emisit spiritum.

O Madre, sorgente di amore,                    Eia Mater, fons amóris,
let me live your martyrdom, me feel vim doloris
make me cry your tears. fac, ut tecum lúgeam!

Make my heart burn Fac, ut árdeat cor meum
nell’amare il Cristo-Dio,                            in amándo Christum Deum,
per essergli gradito.]                                  ut sibi compláceam.]

Please, Holy Mother: Sancta Mater, istud agas,
are imprinted in my heart crucifíxi fige plagas
le piaghe del tuo Figlio.                              cordi meo válide.

Join me in your pain You were born vulnerable,
per il Figlio tuo divino                                  tam dignáti pro me pati,
who wanted to suffer for me. poenas mecum divide.

Let me cry with you Fac me vere tecum flere,
il Cristo crocifisso                                        crucifíxo condolére
as long as I live. donec ego vixero.

Always stay close to you Iuxta crucem tecum stare
crying under the cross: et me tibi sociáre
this I wish. in planctu I wish.

O Virgin, holy among virgins, Virgo virginum praeclára,
do not reject my prayer, mihi iam non sis amára:
e accogli il mio pianto di figlio.                   fac me tecum plángere.

Fammi portare la morte di Cristo,             Fac, ut portem Christi mortem,
to participate in his sufferings, passiónis fac consórtem,
adore his holy wounds. et plagas recólere.

Wound my heart with your wounds, Fac me plagis vulnerári,
clasp me to his cross, fac me Cruce inebriári
inebriate me with his blood. et cruóre Fílii.

In his glorious return Flammis ne urar succénsus,
stay, O Mother, by my side, for you, Virgo, sim defénsus
save me from eternal abandonment. in die judicii.

O Cristo, nell’ora del mio passaggio        Christe, cum sit hinc exíre,
fa’ che, per mano a tua Madre,                   da per matrem me venire
I reach the glorious goal. ad palmam victoriae.

When death dissolves my body When corpus moriétur,
open to me, Lord, the gates of heaven, fac, ut animae donétur
welcome me into your kingdom of glory. paradise glory.
 

Gospel acclamation

Hallelujah, hallelujah.

Blessed Virgin Mary,
because without dying he deserved, under the cross of the Lord,
the palm of martyrdom.

Alleluia.
 

Gospel

Ecco tuo figlio! Ecco tua madre!

La Parola del 15 settembre 2022
La Parola del 15 settembre 2022 7

From the Gospel according to John
Jn 19:25-27

In quel tempo, stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria madre di Clèopa e Maria di Màgdala.
Gesù allora, vedendo la madre e accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: «Donna, ecco tuo figlio!».

Then he said to the disciple, "Here is your mother!"
And from that hour the disciple received her with him.

Word of the Lord.

Blessed Guerrico d'Igny (ca 1080-1157)

Cistercian abbot

First speech for the Assumption; PL 185A, 187

"Here is your mother"

Maria ha generato un figlio; e come è l’unico Figlio del Padre nei cieli, così è l’unico figlio di sua madre sulla terra. (…)

Tuttavia questa unica madre vergine, che ha avuto la gloria di dare alla luce l’unico Figlio di Dio, abbraccia questo stesso Figlio in tutte le membra del suo Corpo e non si vergogna di essere chiamata madre di tutti coloro in cui riconosce il Cristo già formato o che sta per essere formato.

Eva, che ha lasciato in eredità ai suoi figli la condanna a morte prima ancora che nascessero, è stata chiamata “la madre dei viventi” (Gen 3,20). (…) Ma poiché non rispondeva al significato del suo nome, è Maria a renderne reale il mistero. Come la Chiesa di cui è simbolo, è la madre di tutti coloro che sono rinati alla vita.

È veramente la madre della Vita che dà vita a tutti gli uomini; e generandola ha in qualche modo rigenerato tutti coloro che ne avrebbero vissuto. Questa benedetta madre di Cristo, che sa di essere la madre dei cristiani a causa di questo mistero, si mostra anche come loro madre con la cura e l’affetto che dimostra loro.

She's not harsh on them, as if they weren't hers. Her womb, once fertilized but not exhausted, never ceases to bear the fruit of goodness. "The blessed fruit of your womb" (Lk 1:42), sweet mother, has left you filled with inexhaustible goodness: born of you once, it remains in you always.

WORDS OF HOLY FATHER

Il tuo pianto, o Madre, smuova i nostri cuori induriti. Le lacrime che per noi hai versato facciano rifiorire questa valle che il nostro odio ha prosciugato. E mentre il rumore delle armi non tace, la tua preghiera ci disponga alla pace.

May your maternal hands caress those who suffer and flee under the weight of the bombs. Your maternal embrace consoles those who are forced to leave their homes and their country. May your grieving Heart move us to compassion and impel us to open the doors and take care of wounded and discarded humanity.

Santa Madre di Dio, mentre stavi sotto la croce, Gesù, vedendo il discepolo accanto a te, ti ha detto: «Ecco tuo figlio» (Gv 19,26): così ti ha affidato ciascuno di noi. Poi al discepolo, a ognuno di noi, ha detto: «Ecco tua madre» (v. 27). Madre, desideriamo adesso accoglierti nella nostra vita e nella nostra storia. In quest’ora l’umanità, sfinita e stravolta, sta sotto la croce con te. E ha bisogno di affidarsi a te, di consacrarsi a Cristo attraverso di te. […]

Accogli questo nostro atto che compiamo con fiducia e amore, fa’ che cessi la guerra, provvedi al mondo la pace. Il sì scaturito dal tuo Cuore aprì le porte della storia al Principe della pace; confidiamo che ancora, per mezzo del tuo Cuore, la pace verrà. A te dunque consacriamo l’avvenire dell’intera famiglia umana, le necessità e le attese dei popoli, le angosce e le speranze del mondo.

Attraverso di te si riversi sulla Terra la divina Misericordia e il dolce battito della pace torni a scandire le nostre giornate. Donna del sì, su cui è disceso lo Spirito Santo, riporta tra noi l’armonia di Dio. (Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria, 25 marzo 2022)

Eugenio Ruberto
Eugenio Ruberto
The Word of September 15, 2022
Loading
/

Help us help!

La Parola del 15 settembre 2022 5
With your small donation we bring a smile to young cancer patients

Latest articles

Eugenio e Nicola in palestra
April 12, 2024
Preghierina del 12 aprile 2024
moscerini al tramonto in un campo fiorito
April 12, 2024
Un’armonia mi suona nelle vene
persone camminano
April 12, 2024
Give me time!
Pane spezzato
April 12, 2024
The Word of April 12, 2024
panorama notturno mare
April 11, 2024
Prayer of April 11, 2024

Upcoming events

×