Reading time: 4 minutes

Leggi e ascolta la preghierina del 27 gennaio 2024

Onda su onda

commento al Vangelo di oggi di Mc 4,35-41

Che notte buia che è, povero me, povero me,
che acqua gelida qua, nessuno più mi salverà.

Paolo Conte, Onda su onda

Entro nel testo (Mc 4,35-41)

In quel medesimo giorno, venuta la sera, Gesù disse ai suoi discepoli: «Passiamo all’altra riva».

E, congedata la folla, lo presero con sé, così com’era, nella barca.

C’erano anche altre barche con lui.

Ci fu una grande tempesta di vento e le onde si rovesciavano nella barca, tanto che ormai era piena. Egli se ne stava a poppa, sul cuscino, e dormiva.

Allora lo svegliarono e gli dissero: «Maestro, non t’importa che siamo perduti?».

Si destò, minacciò il vento e disse al mare: «Taci, càlmati!».

Il vento cessò e ci fu grande bonaccia.

Poi disse loro: «Perché avete paura? Non avete ancora fede?».

E furono presi da grande timore e si dicevano l’un l’altro: «Chi è dunque costui, che anche il vento e il mare gli obbediscono?».

I get inspired

Inizia la notte, una notte da passare in mare aperto nella tempesta.
Il mare è luogo di opportunità ma anche di pericolo e nel buio della notte lo diventa ancora di più.

Il mare in questione poi in realtà non è che il lago di Tiberiade, che tuttavia aveva delle dimensioni considerevoli.

Cosa rappresenta per noi, però, questa immagine della notte in tempesta in mare aperto? Come parla alle nostre vite, alla nostra storia personale? Ha delle forti risonanze anche con la storia di tutti i popoli, ieri come purtroppo anche oggi.

Ma nel buio della notte siamo da soli o forse non siamo mai veramente da soli? Prendere coscienza di questo dipende solo da noi? Forse no, e cioè, per meglio dire, dipende da quanto siamo in grado di lasciare spazio a Cristo nelle nostre vite: non è tanto un lavoro di forza di volontà quanto piuttosto di cedevolezza e di affidamento a qualcosa che è più grande di noi e ci sovrasta ed è intorno a noi ma al tempo stesso è frutto di un amore che siamo in grado di accogliere solo se ci mettiamo realmente in ascolto e convertiamo la burrasca in brezza leggera e carezzevole.

Cristo rimane sereno, è l’unica cosa che può arginare i moti dei nostri animi tempestosi e le vicissitudini burrascose delle nostre vite.


Even starting from an initial position of trust in Christ, there is always the risk of returning to our self-referentiality and our not always happy human dynamics.


But the “Shut up, calm down!” final is an imperative, an exhortation, a memorandum, a prayer for the soul that knows of liberation and brings back the breeze, and each of us can welcome it into our hearts even in the midst of a storm.
Aron Coppa

Living Stones (Rome)

I reflect on the questions

Which night, which storm scare me?

When have I felt alone?

Where in my life do I need to believe in Christ, to trust in the Lord?


Prayers for the month of January

January 27 – SANT'ANGELA MERICI

Saint Angela. intercede for all of us and for our families with lively charity, teach us to let ourselves be filled with the love of God and to give it to all our brothers. Amen

Sant’Angela, nella tua debolezza si è manifestata la potenza di Dio: ottieni a noi la certezza che potremo compiere bene le opere incominciate se non perdemmo mai la fede e la speranza. Amen 

Sant’Angela, per la tua disponibilità all’azione dello Spirito Santo, hai contribuito all’avvento del Regno di Dio nel mondo e alla riforma della Chiesa. Che il Santo Spirito trovi in ciascuno di noi questa stessa disponibilità a lavorare con generosità ove il Signore vorrà inviarlo a cantare la sua gloria e ad aiutare i fratelli. Amen 

Saint Angela, you taught us that every grace we ask God will be granted to us if we are united in heart. Together with you we ask him to increase the union between us and we thank him because, through your intercession, he will grant us. Amen

Glorious Saint Angela Merici, blessed name that resonates in every part of the world, we praise the Father and the Spirit for your holiness which in Christ illuminates our lives and is joy for the whole Church. Amen.


Let's pray together

preghiera di abbandono
Little prayer
Prayer of January 27, 2024
Loading
/

Donate your 5x1000 to our association
It doesn't cost you anything, it's worth a lot to us!
Help us help small cancer patients
you write:93118920615

Latest articles

action, adult, athlete, disabili che giocano
April 17, 2024
Disabilità: via libera ultimo decreto attuativo
la misericordia di Dio
April 17, 2024
Ecco com’è davvero la misericordia…
Udienza Generale del 17 aprile 2024
April 17, 2024
General audience of 17 April 2024
Eucaristia
April 17, 2024
The Word of April 17, 2024
croce su vetro appannato
April 16, 2024
Prayer of April 16, 2024

Upcoming events

×