Entra

Registrati

Dopo aver creato il tuo account, sarai in grado di monitorare lo stato del pagamento, monitorare la conferma.
Username*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Indirizzo
Nazione*
* Creare un account significa accettare i nostri Termini di servizio e la Informativa sulla privacy .
Si prega di accettare tutti i termini e le condizioni prima di procedere al passaggio successivo

Già iscritto?

Entra

Entra

Registrati

Dopo aver creato il tuo account, sarai in grado di monitorare lo stato del pagamento, monitorare la conferma.
Username*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Indirizzo
Nazione*
* Creare un account significa accettare i nostri Termini di servizio e la Informativa sulla privacy .
Si prega di accettare tutti i termini e le condizioni prima di procedere al passaggio successivo

Già iscritto?

Entra

Leggi la cronaca del nostro “Diario di viaggio del 19 agosto 2019”

Lo ricordiamo sempre: è stato l’ultimo viaggio di piacere che abbiamo fatto con Eugenio.

L’ultimo viaggio, che nostro cugino più grande Giuseppe ha compiuto dalla sua Padova fino al paradiso.

L’ultimo viaggio che Eugenio volle per conoscere tutti i suoi cugini, fino a quella data mai visti di persona.

Un viaggio desiderato da Eugenio, un viaggio voluto da tutti noi quattro, un viaggio che porteremo sempre nel cuore.

La prima sosta all’autogrill Casilina: alto 1,77cm, giocatore di basket, latin lover, leader dell’anima e nell’anima, ma ancora bambinone cerca il suo peluche per il viaggio.

Pianificammo insieme questo viaggio, prevedendo tappe come era nella mentalità di Eugenio: svago e cultura.

Ed ecco la prima tappa a Orvieto (TR), al Pozzo di San Patrizio:

Il pozzo di San Patrizio storico è una struttura costruita da Antonio da Sangallo il Giovane a Orvieto, tra il 1527 e il 1537, per volere del papa Clemente VII, reduce dal Sacco di Roma e desideroso di tutelarsi in caso di assedio della città in cui si era ritirato. Wikipedia

Ed eccoci al Duomo di Orvieto (TR):

La basilica cattedrale di Santa Maria Assunta è il principale luogo di culto cattolico di Orvieto, in provincia di Terni, chiesa madre della diocesi di Orvieto-Todi e capolavoro dell’architettura gotica dell’Italia Centrale. Nel gennaio del 1889 papa Leone XIII l’ha elevata alla dignità di basilica minore. Wikipedia

Dopo tante ore di viaggio in auto, allegri, spensierati, pieni di gioia e amore, eccoci arrivati a Treviso a casa della nostra amata zia Iolanda Pupulin, per tutti zia Iole.

E qui un tripudio di amore, gioia vera, cuori che si incontrano, abbracci densi di storia, ricordi.

L’amore si vedeva, l’amore si toccava, l’amore si sentiva nell’aria.

Lo stesso amore di oggi.

E quando abbiamo passeggiato per le vie calme e ordinate di Treviso, il nostro amore si trasformò in paradiso in terra, dove parlano gli animi e a labbra socchiuse esprimono la gioia di Dio.

Grazie Dio per averci donato questo viaggio, dove abbiamo toccato l’amore.

Grazie Dio per averci donato Eugenio per 14 anni, fino a questo giorno in cui decidesti che doveva salire a Te.

Grazie Dio per aver scelto Eugenio, per i suoi sentimenti puri, per il suo amore incondizionato e semplice, per la sua gioia insita che gli hai donato, per i suoi occhi puri e per lo sguardo lontano, per il suo cuore grande ed accogliente.

Grazie Dio.

Ti è piaciuto?

Clicca sui cuori per votare!

Voto medio 5 / 5. Conteggio voti: 25

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Visto che ti è piaciuto questo post...

Condividi questo articolo!

Ci dispiace che questo post non ti sia piaciuto!

Miglioriamo questo post!

Raccontaci come possiamo migliorare questo post?

Pubblicità

Lascia un commento

Pubblicità