Lesezeit: 3 Minuten

Lesen und hören Sie das Gedicht „If Thou Came in Autumn“ von Emily Dickinson

Ci siamo quasi: l’autunno è alle porte. Gli ultimi bagliori d’estate si stanno allungando verso l’inizio dell’autunno, che bussa alle porte dei nostri armadi scalpitando nell’irruenza del freddo pungente.

Emily Elizabeth Dickinson (Amherst, 10 dicembre 1830 – Amherst, 15 maggio 1886) è stata una poetessa statunitense, considerata tra i maggiori lirici moderni. Nacque nel 1830 ad Amherst da Edward Dickinson ed Emily Norcross, in una famiglia borghese di tradizioni puritane.

I Dickinson erano conosciuti per il sostegno fornito alle istituzioni scolastiche locali. Suo nonno, Samuel Fowler Dickinson, fu uno dei fondatori dell’Amherst College, mentre il padre ricoprì la funzione di legale e tesoriere dell’Istituto; inoltre ebbe importanti incarichi presso il Tribunale Generale del Massachusetts, il Senato dello Stato e la Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti.

Durante gli anni delle scuole superiori decise, di sua spontanea volontà, di non professarsi pubblicamente cristiana, come invece prevedeva la consuetudine dei crescenti revival religiosi dell’epoca, che, nei decenni 1840-50, si diffuse rapidamente nella regione occidentale del Massachusetts. Il padre decise di farle abbandonare il College femminile di Mount Holyoke per evitarle problemi di salute. Oltre al fatto che non le permise di continuare gli studi nella sua scuola, Dickinson ci dice esplicitamente una delle cose che suo padre fece: “Mio padre è troppo impegnato con le difese giudiziarie per accorgersi di cosa facciamo. Mi compra molti libri ma mi prega di non leggerli perché ha paura che scuotano la mente”.

Emily Dickinson scoprì il proprio interesse poetico proprio durante il periodo di revival religioso. Uno dei suoi biografi ha affermato che concepì l’idea di diventare poetessa avendo come riferimento – in termini biblici – la lotta di Giacobbe con l’angelo (raffigurante Dio): “L’Angelo implorò il permesso / Di fare Colazione – per poi tornare – / Certo che no, disse l’astuto Giacobbe! / ‘Non ti lascerò andare / Salvo che tu non mi benedica’ (…) E lo sconcertato Atleta / Scoprì d’aver sconfitto Dio!”.

La sua religiosità è particolare e personale, a volte conflittuale e pessimista, come si nota nella lirica “Apparently with No Surprise”, in cui Dio e il problema del male, presente nel mondo e nella Natura, non riescono ad essere conciliati: “Con nessuna apparente sorpresa / Un Fiore felice Il Gelo decapita nel suo gioco – / In accidentale potere”.

Lass uns zusammen lesen

Se tu venissi in autunno,
Ich würde den Sommer verbannen,
Un po’ con un sorriso ed un po’ con dispetto,
Wie eine Hausfrau eine Fliege vertreibt.

Wenn ich dich in einem Jahr wiedersehen könnte,
Ich würde Monate in so viele Wollknäuel verwandeln,
Zur Aufbewahrung in separaten Schubladen,
Damit sich die Zahlen nicht vermischen.

Wenn es nur das Warten von Jahrhunderten wäre,
Ich würde sie an meiner Hand abzählen,
Subtrahieren, bis mir die Finger abfielen
In Van Diemens Land.

Fossi certa che dopo questa vita
Dein und meiner kam,
Ich würde das wie eine Schale wegwerfen
E prenderei l’eternità.

Jetzt ignoriere ich die Amplitude
Del tempo che intercorre a separarci,
Und quält mich wie eine Geisterbiene
Wer möchte das nicht zeigen.

Se tu venissi in autunno
Wenn Sie im Herbst kamen 3

Lass uns zusammen zuhören

mamma legge la fiaba
Gute-Nacht-Geschichten
Wenn Sie im Herbst kamen
Loading
/.

Spenden Sie Ihre 5x1000 an unseren Verein
Es kostet Sie nichts, es ist uns viel wert!
Helfen Sie uns, kleinen Krebspatienten zu helfen
du schreibst:93118920615

Neueste Artikel

cross, crucifix, chalice, eucaristia
18 Aprile 2024
La Parola del 18 aprile 2024
il pane di vita
17. April 2024
Preghierina del 17 aprile 2024
mamma e bimba nel giardino
17. April 2024
Edoardo ascolta i fiori
action, adult, athlete, disabili che giocano
17. April 2024
Disabilità: via libera ultimo decreto attuativo
la misericordia di Dio
17. April 2024
Ecco com’è davvero la misericordia…

Kommende Veranstaltungen

×